Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Cinema  
Amore e eroismo per Looking for Kadija

Amore e eroismo per Looking for Kadija
Autore: Teresa Corrado - Redazione Cultura
Data: 21/10/2014

Il racconto dell’Eritrea moderna si fonde con quello di Amedeo e Kadija nel documentario dal titolo Looking for Kadija, presentato al Festival Internazionale del Cinema di Roma il 19 e 20 ottobre, nella sezione Prospettive Italia.

Sembra una favola d’altri tempi, dal tragico destino, invece è la storia di un ufficiale italiano e di una giovane ragazza eritrea durante la seconda guerra mondiale. Un ufficiale che, dopo la sconfitta dell’esercito italiano, si trasforma in guerrigliero con i superstiti dell’esercito e si allea con la resistenza eritrea, contro gli inglesi. Dalla voglia di portare sullo schermo la storia d’amore ed eroismo di Amedeo Guillet e Kadija, nasce un documentario sull’Eritrea.

Alessandro Caruso, Chiara Laudani e Francesco G. Raganato, quest’ultimo ne è anche il regista, sono gli autori di questo documentario che nasce un po’ per caso, quando si decide di andare in Eritrea a cercare una giovane che faccia la parte di Kadija e per girare il film che ne vuole raccontare la storia.

Attraverso le bellissime immagini che accompagnano le riprese e la scelta di location, attori o i lavori per costruire in loco le attrezzature necessarie per le riprese, nasce un racconto nel racconto, avvolto nell’immancabile bellezza dell’Africa, selvaggia e difficile, ma pur sempre magnifica.

L’Eritrea, paese che è stato occupato dagli italiani, è sottoposto oggi ad una dura dittatura militare che va avanti da oltre vent’anni e che isola il paese anche dal resto del mondo. Un paese che appare, durante le riprese e la ricerca di un’attrice adatta al ruolo, anche così pieno di contraddizioni.

Le città, grandi, con moderne tecnologie quali cellulari, auto di lusso, elettricità e i paesini sparsi nel territorio che sono rimasti nell’identica misura e struttura degli anni della seconda guerra mondiale, quelli che alla fine, ricordano l’occupazione italiana.

Non a caso, gli stessi autori del documentario, girando per il paese alla ricerca di location per riprendere le scene della battaglia, della storia d’amore tra i due protagonisti, riflettono sulla facilità di poter girare senza dover cambiare nulla, perché il paese ha mantenuto ancora adesso, un aspetto uguale a quello degli anni passati.

Accanto ai paesaggi, nelle grandi città, anche la povertà, la difficoltà di un paese che conserva differenze evidenziate nei racconti delle giovani che vengono scelte nella rosa di chi, alla fine, diventerà la protagonista di questo film italiano. Racconti e storie che mostrano quanto il paese sia in difficoltà, ma anche quanta voglia di crescere, di cambiare, ci sia nelle aspirazioni delle giovani, in questo caso donne, che si sono avvicinate a modelli occidentali, ma anche nelle loro famiglie.

Vecchio e nuovo che convivono e si rimescolano in questa Eritrea che fa da sfondo non solo alla storia d’amore tra Amedeo e Kadija, ma anche a una delle pagine della storia più crudeli dell’Italia. In Eritrea, infatti, sono stati sconfitti e uccisi centinaia di soldati dall’esercito inglese, che, successivamente, prese il potere della zona africana.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 14/08/2022 05:00:08

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cinema

Autore: Redazione Cultura
Data: 29/04/2020
Amazon lancia Prime Video Store

Tutti i clienti Amazon in Italia potranno ora noleggiare o acquistare nuovi titoli, tra cui le uscite più recenti e i blockbuster

Leggi l'articolo

Autore: Erica Gasaro - Redazione Cultura
Data: 11/04/2020
Ghemon: fuori il video 'Buona Stella'

“Buona Stella,” disponibile su tutte le piattaforme streaming e download, è estratto dall’atteso nuovo disco “Scritto nelle stelle” che uscirà il 24 aprile per Carosello Records e Artist First.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 24/02/2020
Roma, Nuovo Cinema Aquila: la programmazione fino al 26 Febbraio 2020

La nuova programmazione cinematografica presso il Nuovo Cinema Aquila di Roma

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 22/02/2020
Roma, Nuovo Cinema Aquila - Gli eventi speciali dal 24 febbraio al 27 Marzo 2020

Ecco i nuovi eventi speciali presso il Nuovo Cinema Aquila di Roma, dal 25 Febbraio al 27 Marzo 2020

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -