Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Identificato uno degli studenti messicani

Identificato uno degli studenti messicani
Autore: Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 07/12/2014

Forse c'è una svolta, o possiamo dire la conferma, alle parole dei tre narcotrafficanti in carcere con l'accusa di aver ucciso i 43 giovani studenti messicani. Secondo El Universal, uno dei principali quotidiani messicani, tra i resti recuperati all'interno della discarica di Cocula, sarebbe stato identificato uno dei ragazzi scomparsi, Alexander Mora Venacio.

La notizia che non è ancora ufficiale, sarebbe emersa, però, da fonti ufficiali del governo e avrebbe fatto il giro dei network poiché i primi a diffonderla sarebbero stati i social della scuola Normale rurale di Ayotzinapa. Il padre del giovane sarebbe stato contattato dai periti argentini che stanno lavorando sul caso, cercando di far luce sull'immane tragedia che ha colpito le famiglie dei giovani e i giovani stessi.

Per oggi, domenica, ci dovrebbe essere anche una conferenza stampa ufficiale in Messico, dove si ascolteranno le parole degli investigatori.

I 43 giovani scomparvero a fine settembre dalla scuola che frequentavano. I giovani, secondo le dichiarazioni rilasciate dagli autori del massacro, vennero uccisi, fatti a pezzi e  bruciati per evitare l'identificazione dei cadaveri e poi buttati in una discarica,  quella di Cocuna, dove sono stati ritrovati numerosi resti umani. Il fatto appare molto più intricato, vista la connivenza tra politici e narcotrafficanti. I mandanti del delitto, infatti, sarebbero l'ex sindaco di Iguala José Luis Abarca e la moglie, Maria de Los Angeles Pineda, sorella di tre trafficanti molto noti non solo alle forze dell'ordine.

I due che adesso sono in carcere, avrebbero dato l'ordine ai propri sottoposti, per paura che gli studenti arrivassero in città e disturbassero un evento pubblico organizzato dallo stesso Pineda.

Il Messico intero trema, perché la vicenda ha messo, ancora una volta, in evidenza il forte legame che unisce politici e narcotrafficanti della zona. A tremare è anche il presidente Enrique Pena Nieto che rischia di perdere il proprio posto. Nel mirino restano, però, tutte quelle persone che hanno legami con la criminalità e che grazie a quelli governano in modo assolutistico sulle popolazioni, portando il terrore tra i paesi messicani.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/01/2021 12:44:43

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 27/05/2020
Traffico di droga: le società fantasma dei cartelli messicani

La rete più articolata, e che riguarda uno degli importi più elevati da record, è stata scoperta dall'Unità di informazione finanziaria (FIU) del Tesoro nel 2014.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 14/05/2020
Afghanistan: attacco a un reparto maternità di Kabul

I primi momenti della vita di un neonato dovrebbero trascorrere tra le braccia di sua madre, non in un ospedale in fiamme con proiettili e bombe che piovono...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 08/05/2020
Allarme Interpol: droga consegnata domicilio con il cibo

Le organizzazioni criminali stanno ricorrendo ai servizi di consegna di cibo per trasportare la droga e altre sostanze illecite, mentre i Paesi sono in preda al lockdown a causa della pandemia globale di Covid-19. 

Leggi l'articolo

Autore: Di Luca De Rossi - Redazione Esteri
Data: 07/05/2020
Coronavirus: in Olanda aumenta l'uso di cannabis a causa dell'isolamento forzato

Il consumo di cannabis in Olanda e’ aumentato durante la crisi causata dall’avvento del coronavirus.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -