Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Al Qaida dietro gli attentati di Parigi

Al Qaida dietro gli attentati di Parigi
Autore: Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 15/01/2015 00:21:18

Dopo i funerali dei poliziotti e degli ebrei uccisi nel supermercato in Francia, il quadro degli attentati prende forma. A rivendicare il tutto, un video del leader di Al Qaida nello Yemen: "L'attacco a Charlie Hebdo è stato sferrato su "ordine" del leader di Al Qaida Ayman Zawahri". Il video che dura undici minuti,  mostra il leader dei terroristi yemeniti, che parla degli attentati alla rivista Charlie Hebdo. Marie Harf, portavoce del dipartimento di stato americano, ha confermato che il video rilasciato dai terroristi è autentico e quindi attendibile, affermando anche che proseguono le indagini sullo stesso. Nel video appare il terrorista Sheik Nasr Ben Ali al-Aanesi sostiene che a progettare, finanziare il tutto ci sia Aqap, gruppo affiliato ad al Qaida, fra i più pericolosi. Nonostante ciò, la portavoce del dipartimento di stato Usa, afferma che anche l'Isis e altri gruppi terroristici siano molto pericolosi e che possano agire con "nuove tragedie e terrore".

Quasi scontato il contenuto del video che accusa la Francia di "appartenere al partito di Satana", mentre l'attentato al giornale è servito a vendicare "il profeta". L'attentato al giornale satirico Charlie Hebdo, era stato rivendicato già il nove gennaio, quando un altro video, postato su Youtube, mostrava il leader Harith bin Ghazi al -Nadhari che attribuiva l'attacco al ramo yemenita. Sempre in quest'ultimo video, l'uomo avvertiva la Francia di non attaccare Maometto, l'Islam e i suoi simboli, per non incorrere in "nuove operazioni". Resta la minaccia di nuovi attacchi da parte dei terroristi.

La Francia, dal canto suo, ha dichiarato che in Iraq sarà inviata la portaerei Charles De Gaulle, che aumenterà la presenza di aerei nella zona, mentre alta continua ad essere la tensione. Hollande ha dichiarato che il paese continuerà a mantenere alta l'attenzione, restando sempre vigili.

Immediata la risposta del governo tedesco che ha varato una norma che prevede il ritiro del documento d'identità, anche fino a tre anni, per i fondamentalisti islamici che vogliono raggiungere la Siria o l'Iraq. Al posto dei documenti ritirati, i sospetti potranno girare con tessere particolari, su cui verrà segnalato il divieto di lasciare la Germania.

Dall'altra parte, condanna viene espressa dall'Iran per la pubblicazione delle vignette su Maometto, uscite insieme alla rivista Charlie Hebdo, mentre la Turchia, nonostante la partecipazione alla marcia dell'Europa che condannava l'atto terroristico verso i giornalisti e la libertà di stampa, ha oscurato tutti i siti internet dove è possibile visualizzare le vignette.


L'articolo ha ricevuto 576 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/08/2019 18:41:06

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 22/08/2019 06:30:10
Rohingya: appello di 61 ONG sul peggioramento della crisi in Myanmar.

Dopo le notizie appena circolate sul possibile rimpatrio accelerato di 3.450 rifugiati Rohingya le ONG chiedono ai governi del Bangladesh e del Myanmar di garantire che qualsiasi processo di rimpatrio avvenga in sicurezza e che sia volontario e dignitoso 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 17/08/2019 07:10:39
Lotta alla droga: l'ascesa del cartello Jalisco Nueva Generación in Messico

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti considera il CJNG come uno dei sei più importanti cartelli del Messico e anche uno dei cinque gruppi criminali transnazionali più pericolosi al mondo.

Leggi l'articolo

Autore: Amy Swearer - Redazione Esteri
Data: 13/08/2019 06:28:19
USA: l'uso delle armi in alcuni casi salva la vita

Sulla scia delle tragiche sparatorie di massa, come quelle avvenute negli ultimi giorni a El Paso, Texas e Dayton, Ohio, è comprensibile che la nazione cerchi risposte.

Leggi l'articolo

Autore: Chris Moore - Redazione Scientifica
Data: 12/08/2019 06:40:43
Cannabis legale: negli USA chi la consuma beve meno alcolici e assume pochi farmaci

I ricercatori hanno intervistato 8.805 consumatori di cannabis di età compresa tra 21 e 64 anni che vivono in uno dei 21 Stati Usa dove la cannabis è legale. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -