Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Roma: muore in metropolitana bimbo di 4 anni

Roma: muore in metropolitana bimbo di 4 anni
Autore: Teresa.Corrado - Redazione Cronaca
Data: 10/07/2015

Tragedia a Roma nella contestata metropolitana. Un bimbo di 4 anni, Marco, è caduto nella tromba dell'ascensore ed è morto sul colpo. All'arrivo dei vigili del Fuoco non c'era ormai nulla da fare.

La tragedia nel pomeriggio di ieri, quando la mamma, Francesca G. e il bambino, insieme ad altri quattro o cinque viaggiatori, sono rimasti bloccati all'interno dell'ascensore della fermata della metropolitana A di Furio Camillo. All'interno urla e richieste d'aiuto, tanto che il personale Atac aveva deciso di intervenire con una procedura non consona o almeno da effettuare con personale specializzato.

Il personale ha affiancato all'ascensore bloccato, un montacarichi e da li, aprendo le porte, avrebbe provato a trasportare le persone bloccate nell'ascensore in salvo. Solo che le cose non sono andate in questo modo. Sembra, infatti, che all'apertura delle porte dell'ascensore, il bimbo di quattro anni sfuggito alla madre, è caduto nel vuoto che si è formato tra l'ascensore e il montacarichi.

La madre è rimasta accanto all'ascensore sino a quando i Vigili del fuoco non sono riusciti a portare in superficie il corpo del piccolo, sperando di ritrovarlo ancora in vita. Alla fine, con la certezza della morte del proprio bambino e il dolore nel cuore, ha lasciato la fermata della metro, accompagnata dal compagno e padre del piccolo Marco, evitando di incontrare giornalisti e le persone che erano rimaste lì attorno per avere notizie.

Anche il sindaco della capitale, Ignazio Marino, è accorso dalla donna per portare "l'abbraccio di Roma". Rispondendo alle domande dei giornalisti il sindaco ha aggiunto che "sulla dinamica dei fatti lascio i commenti alle autorità competenti, per rispetto alla famiglia". Ma il sindaco è stato anche duramente contestato dalle persone che erano presenti alla fermata della metro.

Per l'assessore ai Trasporti di Roma Capitale Guido Improta, l'incidente si è avuto per "eccesso di generosità dell'agente di stazione che poi si è trasformato in tragedia". La tragedia è da attribuire ad un errore umano e non al mal funzionamento dell'ascensore. Tra l'altro la ditta di manutenzione dell'ascensore, Kone, a seguito della segnalazione, stava intervenendo nei tempi previsti, cioè entro 30 minuti, secondo quando concordato nel contratto previsto per interventi di guasto.

Adesso indagano la procura e gli organi competenti. L'accusa è di omicidio colposo e le indagini sono in corso. Sono stati prelevati anche i video della metropolitana. La stazione dovrebbe essere rientrata in funzione questa mattina.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 05/04/2020 01:40:43

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 01/04/2020
Coronavirus: in Lombardia cala il numero dei contagi

La crescita dei contagi in Lombardia è in calo per il sesto giorno consecutivo: 1047 è il numero dei nuovi casi di persone risultate positive, per un totale di 43.208 contagiati.

Leggi l'articolo

Autore: Di Andrea Lori
Data: 31/03/2020
L'ultimo soldato

Vi proponiamo una poesia inedita di Andrea Lori, per riflettere insieme sulla Vita e il suo valore

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 30/03/2020
Covid-19 Lombardia: Gallera: 'Dovremmo aver superato il picco'

6.360 persone morte in Lombardia e risultate positive al Coronavirus. A riferirlo, ieri, è stato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante una diretta su Facebook

Leggi l'articolo

Autore: Federico Maggioni - Redazione Cronaca
Data: 29/03/2020
Covid-19: 50 italiani non riescono a rientrare dal Laos - appello al Governo

“Chiediamo aiuto per poter uscire da questa situazione, i voli bloccati, aeroporti e frontiere chiuse. Non c’è via d’uscita dal Laos, a Vientiane, dove ci troviamo, la situazione degenera ora dopo ora"...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -