Sei nella sezione Scienza   -> Categoria:  Astrofisica  
Scoperto Kepler 452B, il cugino della Terra

Scoperto Kepler 452B, il cugino della Terra
Autore: Teresa.Corrado - Redazione Scientifica
Data: 24/07/2015

Si chiama Kepler 452B ed l'annuncio che tutti gli ufologi, tutti gli scienziati si aspettavano da anni. Kepler 452B è il pianeta "gemello" della Terra, grande una volta e mezzo il nostro, ma le sue condizioni climatiche sono molto simili alle nostre, con la presenza di acqua, oltre alla lunghezza del tempo, quindi degli anni.

La Nasa affida questo importantissimo annuncio storico a John Grunsfeld fisico statunitense e astronauta che lavora da anni per l'ente spaziale americano come amministratore associato del Science Mission Directorate della Nasa presso il quartier generale dell'agenzia spaziale Usa a Washington. Grunsfeld ha dato l'annuncio in un briefing con altri esperti del settore e l'annuncio alla stampa ha provocato moltissime reazioni.

John Jenkins ha illustrato il lavoro effettuato per arrivare alla certezza che Kepler 452B. Gli anni di 452-b sono della stessa lunghezza che qui sulla Terra ed il pianeta ha trascorso miliardi di anni intorno alla zona abitabile della sua stella. "Ciò vuol dire che potrebbe avere ospitato vita ad un certo punto della sua esistenza o che potrebbe ospitarla adesso" ha spiegato Jon Jenkins, capo analista dei dati di Keplero al centro del centro della Nasa Ames Research a Moffett Field, in California. Kepler 452-b ha "un'età di sei miliardi di anni e riceve dalla sua stella il 10% in più di energia rispetto alla Terra".

Il pianeta ha condizioni abitali e se non lo è più essendo più vecchio della Terra, molto probabilmente grazie alla presenza di acqua e ad una stella come il Sole. 

Ma non è tutto. Secondo i vari dati ricevuti dalla missione Keplero, che ha scoperto il nostro pianeta "cugino", avrebbe individuato almeno altri 11 pianeti che presentano condizioni molto simili alla Terra e quindi potenzialmente abitabili. Kepler 452B è il 1.030° pianeta confermato, scoperto dal telescopio spaziale Keplero. "Il cacciatore di pianeti" com'è stato definito Keplero, è stato lanciato nello spazio nel 2009 con la missione di andare in giro per lo spazio alla ricerca di altri pianeti vivibili, non solo come la terra, ma anche a ricercare altre forme di vita sparse per lo spazio. Il telescopio spaziale, dal suo lancio, ha confermato già la presenza di 1.000 pianeti e più di 3.000 candidabili al titolo di pianeta di varie dimensioni e diverse distanze orbitali, compresi quelli che si troverebbero nella zona abitabile.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/08/2022 12:10:42

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Astrofisica

Autore: Vito Lecci - Redazione Scientifica
Data: 24/04/2020
L'asteroide 1998 OR2 si avvicina alla Terra ma non è pericoloso

 Grande e grosso come una montagna, si avvicinerà al punto da poter essere visto da terra, anche con un piccolo telescopio.

Leggi l'articolo

Autore: Nathalie Mayer - Redazione Scientifica
Data: 05/03/2020
Coronavirus: e se i virus un giorno arrivassero da Marte?

E’ degli ultimi giorni anche l'annuncio degli ultimi preparativi del team per la missione Marte 2020, con la prospettiva di riportare sulla Terra campioni di rocce da un altro pianeta.

Leggi l'articolo

Autore: Floriane Boyer - Redazione Scientifica
Data: 20/06/2019
Astronomia cinese: un mondo affascinante

Per Jean-Marc Bonnet-Bidaud, astrofisico al Commissariato per l’energia atomica e alle energie alternative (CEA), tutto è cominciato con la fine del cataclisma delle stelle: le supernove.

Leggi l'articolo

Autore: Vito Lecci - Redazione Scientifica
Data: 01/04/2018
Stazione Spaziale Cinese in caduta libera: aggiornamenti

Questa mappa, in cui puoi vedere il punto del rientro in atmosfera, tiene conto dei dati disponibili al momento, secondo i quali la Tiangong-1 dovrebbe precipitare:

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -