Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Teatro  
Teatro Vascello, Roma Europa Festival: 'Nos Limites' - Recensione

Teatro Vascello, Roma Europa Festival: 'Nos Limites' - Recensione
Autore: Susanna Schivardi - Redazione Cultura
Data: 05/10/2015

 

Con due protagonisti assoluti della danza contemporanea, Matias Pilet e Alexandre Fournier, che dal 30 settembre al 4 ottobre hanno messo in scena Nos Limites, un balletto dinamico, innovativo e travolgente.

Ballano in coppia da sempre, da quando frequentavano l’Accademia Fratellini, con il maestro Fabrice Champion da cui è nata l’idea dello spettacolo Nos Limites. Champion, ottimo ballerino e volteggiatore trapezista, in seguito ad un incidente era diventato paraplegico e per questo ideò una performance per superare i limiti della sua nuova condizione. Non ha mai fatto in tempo a  vedere la fine della realizzazione, ma i suoi due allievi ne sono incantevoli testimoni. Uno è alto, biondo, longilineo e potente, l’altro è basso, moro, muscoloso e flessuoso.

Entrambi volano, letteralmente volano. Si appoggiano su un grande tappeto bianco e la leggerezza dei loro corpi è equivalente a quella di una piuma che lievemente sfiora la terra per poi rimbalzare miracolosamente verso l’alto. I loro movimenti impercettibili inizialmente, esplodono poi in un tripudio di evanescenza, con volteggiamenti, salti, piroette, numeri da gran balletto. La storia è quella di un handicap, un impedimento fisico che in qualche modo viene superato attraverso lo slancio e lo sforzo della mante che si fa realtà visiva.

La pesantezza delle loro gambe imbavagliate da un abbraccio, si emana poi in una forza splendida che fuoriesce dalle loro membra attive ed energiche, finalmente libere dalla prigionia del corpo. È la storia del superamento delle barriere fisiche, della forza di gravità, lo slancio contro la morte stessa. Inizialmente molto immobile, il balletto si sviluppa fino alla fine con un incedere altisonante e mai statico.

È emozionante vederli alzarsi in volo, pirotecnici come scintille, ardenti come tizzoni, si aggrovigliano, si attorcigliano, si smembrano per poi ricomporsi. Grandissimo omaggio al loro maestro, metaforizzando la malattia per renderla meno pesante, Matias Pilet e Laexandre Fournier diventano letteralmente angeli, con ali invisibili. 

Per il RomaEuropa Festival 2015 al teatro Vascello dal 22 al 25 ottobre ci saranno Adrien M e Claire B con Le Mouvement de l’air, dal 19 al 22 Novembre Aurelien Bory e dal 25 al 29 Novembre Les 7 Doigts de la main con Cuisine & Confessions. Tutti spettacoli che raccontano l’evanescenza e la liquidità dell’esistenza umana, eterno baluardo del caso in balia dell’imprescindibilità degli eventi.   

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/04/2021 04:46:04

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Teatro

Autore: Carla Fabi - Redazione Cultura
Data: 27/05/2020
Roma, Teatro Lo Spazio - Il 4 Giugno l'insegna si riaccende in segno di speranza

Poco prima dell'inizio della crisi da Coronavirus, il Teatro Lo Spazio di Roma è stato affidato alla guida di Manuel Paruccini...

Leggi l'articolo

Autore: Carla Fabi - Redazione Cultura
Data: 01/05/2020
Andrea Rivera dal 7 Maggio su Vimeo - Teatro Online

Nell'epoca in cui le sale teatrali sono ferme, per far fronte a quella mancanza da "sipario chiuso", è necessario reinventarsi e pensare al futuro.

Leggi l'articolo

Autore: Maya Amenduni - Redazione Cultura
Data: 23/03/2020
Teatro le Maschere in streaming da lunedì 23 marzo con: TRE OMINI NEL BOSCO

Un cantastorie accompagna il pubblico in un alternarsi di narrazione e azione attraverso il complesso percorso di crescita di una fanciulla narrato nel rispetto della ricca e tradizionale simbologia delle fiabe

Leggi l'articolo

Autore: Eleonora Turco - Redazione Cultura
Data: 04/03/2020
Roma, Teatro Studio Uno - 12-15 marzo - in prima assoluta 'Malleus Maleficarum'Debutta in prima assoluta al Teatro Studio Uno dal 12 al 15 marzo 2020 Malleus Maleficarum
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -