Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Nicolosi: fermato ex compagno della 20enne ucciso. Stava per fuggire a Lugano

Nicolosi: fermato ex compagno della 20enne ucciso. Stava per fuggire a Lugano
Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 08/10/2015

Dopo una lunga corsa verso Milano, i Carabinieri hanno fermato il giovane che ha poi cinfessato di aver ucciso a coltellate l'ex compagna.

L'uomo stava tentando di fuggire all'Estero.

Una volta portato in caserma, ha confessato in lacrime: "sì, sono stato io..." spiegando poi di esser stato preda di un raprus e che avrebbe ucciso la giovane mamma senza aver premeditato l'omicidio.

Poi, ha fornito il racconto di quanto accaduto: la sera di Martedi, Giordana e un suo cugino, avevano centao presso una pizzeria, all'ingresso della quale avevano incontrato l'omicida. Luca ha quindi chiesto alla ex compagna di salire insieme sull'auto della donna nel tentativo di parlare ancora della loro situazione e dell'affidamento della loro bambina.

Hanno cominciato a discutere animatamente, e a un certo punto, il giovane ha tirato fuori un coltello con cu ha ucciso la giovane Giordana.

Una volta compiuto l'omicidio, è risalito sul suo motorino, è tornato a casa, ha salutato la madre e, a bordo dell'autovettura di quest'ultima, è fuggito verso Milano. Per non essere rintracciato, ha pensato bene di lasciare il suo cellulare in casa della madre.

Durante il tragitto verso Milano, si è sbarazzato degli abiti insanguinati. Sembrava tutto perfetto, ma non ha considerato il sistema tutor presente sull'autostrada che lo ha localizzato e seguito fino alla stazione Centrale di Milano, dove stava tentando di salire su un treno diretto a Lugano. E' qui che i Carabinieri lo hanno bloccato e, dopo la confessione, ammanettato e portato in caserma.

Il coltello con cui ha compiuto il delitto, un'arma da caccia, non è ancora stato trovato mentre sono stati rinvenuti i suoi abiti sporchi di sangue vicino a un centro commerciale, grazie alle indicazioni dello stesso 24enne.





Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 14/12/2019 07:54:10

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 14/12/2019
Lauria (Potenza): una tromba d'aria si abbatte sul PalaAlberti: grave una 28enne

Una tromba d'aria ha divelto parte del tetto del PalaAlberti che si trova a Lauria, in provincia di Potenza 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 25/11/2019
Valeria Grasso, testimone di giustizia: servizio di protezione revocato

La palermitana Valeria Grasso si è ribellata alla legge del pizzo, ha sfidato ed ha fatto arrestare membri del Clan Madonia.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 16/11/2019
Venezia: da allerta rosso ad arancione, ma i rischi permangono

La classificazione del fenomeno è sul livello medio sostenuto, che corrisponde al codice allerta arancio, quindi minore rispetto agli ultimi tre giorni. 

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 13/11/2019
Venezia choc: acqua alta da record. Un uomo è morto fulminato

Un vento di scirocco che correva a 100 chilometri orari e la paurosa soglia dei 190 centimetri sul medio mare: Venezia ha seriamente rischiato di colare a picco.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -