Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Teatro  
Teatro Ambra Jovinelli - La Prima del Riccardo III

Teatro Ambra Jovinelli - La Prima del Riccardo III
Autore: Recensione della nostra inviata Susanna Schivardi
Data: 24/10/2015

Massimo Ranieri è grande, geniale e inesauribile. Porta in scena questo spettacolo immenso dal 22 ottobre al 1 novembre, al Teatro Ambra Jovinelli di Roma, un Riccardo III potentissimo. Con la traduzione  e adattamento di Masolino D’Amico, ottimo anglista, e con le musiche originali di Ennio Morricone, lo spettacolo mette in scena una lunga schiera di attori, Roberto Vandelli, Massimo Cimaglia, Paolo Lorimer, Carla Cassola, margherita Di Rauso, Paolo Giovannucci, Giorgia Salari, Antonio Rampino, Gaia Bassi, Roberto Bani, Luigi Pisani, Antonio Speranza, Alessandro Parise, Mario Scerbo.

La tragedia si dice sia una delle più brutte che abbia scritto Shakespeare, forse la peggiore, ma il modo in cui Ranieri l’ha rivisitata e ricreata è delicato ma incisivo, parla al passato appartenuto  allo scrittore inglese, proiettando una struttura scenografica e registica assolutamente nuove. Il palco è immerso nel buio, in un’oscurità che riflette quella della psiche, della mente umana annebbiata dalla fame di vendetta. Riccardo III si muove tra personaggi che sembrano fantasmi di loro stessi, la scena dell’omicidio di Edoardo, il fratello di Riccardo, è esemplare di quello che è stato uno studio analitico e psicologico attento e profondo. Viene fuori un personaggio scabro, angosciato, un re, Riccardo, storpio e malvagio, il vero protagonista di un noir complesso e terrificante. Le uccisioni si susseguono con una sceneggiatura incalzante e mai piatta.

Ranieri avanza col suo passo deciso e inconfondibile, seduto, in piedi o accasciato su un sofà mantiene il suo peso scenografico mai indifferente. La scena impostata su di uno “spazio - macchina” che gira e si rigira su sé stesso con un movimento rotatorio, come in una cassa di risonanza, contiene e comprime tutti i sentimenti umani. Si accavallano invidia, gelosia, ira e senso di vendetta, non c’è spiraglio di una coscienza che parli e che imponga il suo ormai perso punto di vista. Il testo è denso come nella migliore tradizione shakespeariana, il poeta letterato risuona nelle orecchie dello spettatore, e a fare da cornice ma anche assoluta protagonista, la musica originale di Ennio Morricone, come sempre e immancabilmente assolutamente perfetta. Un piccolo capolavoro nel grande ventaglio delle proposte teatrali attuali.

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 27/02/2021 12:16:47

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Teatro

Autore: Carla Fabi - Redazione Cultura
Data: 27/05/2020
Roma, Teatro Lo Spazio - Il 4 Giugno l'insegna si riaccende in segno di speranza

Poco prima dell'inizio della crisi da Coronavirus, il Teatro Lo Spazio di Roma è stato affidato alla guida di Manuel Paruccini...

Leggi l'articolo

Autore: Carla Fabi - Redazione Cultura
Data: 01/05/2020
Andrea Rivera dal 7 Maggio su Vimeo - Teatro Online

Nell'epoca in cui le sale teatrali sono ferme, per far fronte a quella mancanza da "sipario chiuso", è necessario reinventarsi e pensare al futuro.

Leggi l'articolo

Autore: Maya Amenduni - Redazione Cultura
Data: 23/03/2020
Teatro le Maschere in streaming da lunedì 23 marzo con: TRE OMINI NEL BOSCO

Un cantastorie accompagna il pubblico in un alternarsi di narrazione e azione attraverso il complesso percorso di crescita di una fanciulla narrato nel rispetto della ricca e tradizionale simbologia delle fiabe

Leggi l'articolo

Autore: Eleonora Turco - Redazione Cultura
Data: 04/03/2020
Roma, Teatro Studio Uno - 12-15 marzo - in prima assoluta 'Malleus Maleficarum'Debutta in prima assoluta al Teatro Studio Uno dal 12 al 15 marzo 2020 Malleus Maleficarum
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -