Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Teatro  
Strepitoso incanto di Barra al Ghione in 'Sogno di una notte incantata'

Strepitoso incanto di Barra al Ghione in 'Sogno di una notte incantata'
Autore: Teresa Corrado - Redazione Cultura
Data: 21/02/2016

È uno strepitoso Peppe Barra, quello che calca la scena del Teatro Ghione di Roma, ahimè, fino al 21 febbraio. Un Artista, si, proprio con A maiuscola, quello che è andato in scena a Roma, ma in fondo, un artista lui lo è ormai, da anni. Una pietra miliare dello spettacolo italiano, un mostro del teatro, della musica un uomo che non ha bisogno di essere presentato perché è, punto e basta. Cantante, attore, cabarettista, qualcosa che ha innato in sé, per nascita, essendo figlio d'arte, ma anche per la sua napoletanità.

"Sogno di una notte incantata" liberamente ispirato a un racconto di Gianbattista Basile "Lo cunto de li cunti", per la regia di Fabrizio Bancale. In scena accanto alla star napoletana, in scena l'attrice Teresa Del Vecchio e i musicisti Luca Urciuolo, Alessandro de Carolis, Ivan Lacagnina, Paolo del Vecchio.

Barra porta in scena i colori e il mondo fantastico barocco che nel '600 ha dato lustro proprio a Basile, divenendo, successivamente, il mentore dei futuri narratori di fiabe. Qui, in un mondo fantastico, la trama de "I sette palombelli" da il via alla narrazione, che racconta più storie in una, portando in scena umori, satira, poesie, visioni e musica di un mondo che a distanza di secoli, appare ai nostri occhi, sempre lo stesso. Non a caso i proverbi, che ci arrivano dal passato, sono tanto attuali, come lo sono le storie che prendiamo da esso.

Divertente, dissacrante, sulla scena Barra è un maestro che non si risparmia, non molla e racconta, si trasforma, canta e fa cantare, parla e fa riflettere, sorridere, ridere, mantenendo uno stretto contatto con il pubblico che lo segue, a volte parla con lui preso dall'emozione e dallo spettacolo.

Affiancato da una eccellente Teresa Del Vecchio, più di una spalla, che sa trasformarsi come il maestro, sa seguirlo, anticiparlo e regalare una stupenda interpretazione all'interno dello spettacolo, che appare perfetto.

La scena si anima grazie alla tecnologia e, sullo sfondo, illustrazioni e animazioni presentano e fanno rivivere personaggi citati, racconti, grazie al sapiente intervento di Alessandro Papa e Mariano Soria, e ai disegni di Irene Servillo. Il passato che si fonde con il presente nella musica, nelle illustrazioni, nella parola, la lingua "alta" di Basile e il napoletano dei nostri tempi. Una perfetta armonia che Barra regala al pubblico.

E il pubblico apprezza, tanto da applaudire, quando può il grande attore e riservando a lui e ai suoi compagni di viaggio, un'ovazione, un applauso lunghissimo per un lavoro che porta al centro della cronaca il maestro Barra. Ascoltarlo è un privilegio, lo spettacolo ti resta dentro e te lo riporti a casa felice di aver assistito a un successo simile.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 06/12/2021 00:38:15

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Teatro

Autore: Carla Fabi - Redazione Cultura
Data: 27/05/2020
Roma, Teatro Lo Spazio - Il 4 Giugno l'insegna si riaccende in segno di speranza

Poco prima dell'inizio della crisi da Coronavirus, il Teatro Lo Spazio di Roma è stato affidato alla guida di Manuel Paruccini...

Leggi l'articolo

Autore: Carla Fabi - Redazione Cultura
Data: 01/05/2020
Andrea Rivera dal 7 Maggio su Vimeo - Teatro Online

Nell'epoca in cui le sale teatrali sono ferme, per far fronte a quella mancanza da "sipario chiuso", è necessario reinventarsi e pensare al futuro.

Leggi l'articolo

Autore: Maya Amenduni - Redazione Cultura
Data: 23/03/2020
Teatro le Maschere in streaming da lunedì 23 marzo con: TRE OMINI NEL BOSCO

Un cantastorie accompagna il pubblico in un alternarsi di narrazione e azione attraverso il complesso percorso di crescita di una fanciulla narrato nel rispetto della ricca e tradizionale simbologia delle fiabe

Leggi l'articolo

Autore: Eleonora Turco - Redazione Cultura
Data: 04/03/2020
Roma, Teatro Studio Uno - 12-15 marzo - in prima assoluta 'Malleus Maleficarum'Debutta in prima assoluta al Teatro Studio Uno dal 12 al 15 marzo 2020 Malleus Maleficarum
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -