Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Occupazione  
Industria 4.0: la cancellazione della forza lavoro umana

Industria 4.0: la cancellazione della forza lavoro umana
Autore: Angela Urso - Redazione Economia
Data: 23/09/2016

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, intervenuto al convegno 'Rinascimento industriale 4.0', organizzato da Avio Aero, ha dichiarato: 'La scommessa di Industria 4.0 e' tutta sulle pmi'.

Il Ministro ha continuato spiegando che: "il piano del governo e' privo di 'dirigismo' e propone incentivi fiscali", riferendosi alle recenti dichiarazioni del Premier Renzi che ha dichiarato che, l'industria 4.0 sarà sostenuta con un finanziamento di 23 miliardi nei prossimi anni.

Calenda ha proseguito: 'Non credo che la politica industriale oggi possa essere portata avanti individuando a tavolino obiettivi troppo precisi ed indicando alle imprese quali investimenti fare e su quali tecnologie puntare. Questo e' quello che abbiamo fatto in passato, con il risultato che molti finanziamenti pubblici sono stati impiegati male o non sono stati impiegati affatto'. Il piano Industria 4.0 non prevede incentivi a bando, ma 13 miliardi di incentivi fiscali agli investimenti privati che le imprese possono iscrivere sul loro bilancio immediatamente, senza bisogno di alcuna autorizzazione ministeriale. Dal momento che si tratta di crediti d'imposta, ammortamenti e superammortamenti (tranne gli investimenti in ricerca e sviluppo che sono considerati su 4 anni) agiscono per le imprese nel 2017 ma l'impatto fiscale e' sugli anni successivi. 'Abbiamo puntato inoltre - ha detto ancora Calenda - sulle cose che esistono e funzionano: ad esempio il Fondo centrale di garanzia che garantisce 15 miliardi di crediti, estendendone il raggio d'azione temporale e finanziario. Altro struemnto importante quello dei Contratti di sviluppo', rivolto alle imprese medio grandi. Il piano Industria 4.0 - hanno dichiarato il presidente ed ad di GE Italia Sandro De Poli e il presidente di Avio Aero, Riccardo Procacci - rappresenta uno strumento molto importante in particolare a supporto delle pmi che fanno piu' fatica a diventare aziende digitali. L'Italia sta entrando in maniera importante nel digitale - e' la conclusione - ed e' fondamentale per raggiungere standard di produttivita' piu' elevati".

Ma cosa si intende per Industria 4.0? E' l'automatizzazione totale - o quasi - delle industrie. In pratica, col tempo, l'elemento umano andrà scomparendo dalle linee produttive. E' già stato calcolate che, nel nostro paese, il numero dei posti di lavoro a rischio sono circa 5 milioni. Non una buona prospettiva futura, per tutti coloro che sperano in un miglioramento del mercato del lavoro.

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/10/2021 13:48:01

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Occupazione

Autore: Emilia Urso Anfuso - Redazione Economia
Data: 24/05/2020
Decreto rilancio: approvato il Bonus colf e badanti

Nella precedente versione del decreto, gli importi del sostegno economico erano stati fissati dai 400 ai 600 euro...

Leggi l'articolo

Autore: Andrea Pascale - Redazione Economia
Data: 10/05/2020
Fase 2, allarme delle imprenditrici: ''Le donne rischiano di essere tagliate fuori''

“Nel dibattito sulla fase due le donne sono del tutto assenti. Il Governo sembra essersi dimenticato di mettere le imprenditrici e le lavoratrici... 

Leggi l'articolo

Autore: Fausta Tagliarini - Redazione Economia
Data: 30/04/2020
Covid-.19: Cassa Dottori Commercialisti: online il bando per contributi agli iscritti

È online da ieri sul sito della Cassa Dottori Commercialisti il bando per la richiesta di contributi assistenziali a supporto degli iscritti che lavorano in uno studio professionale in affitto.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 27/04/2020
Settore ristorazione: si rischia il fallimento

Moriranno oltre 50.000 imprese e 350.000 persone perderanno il loro posto di lavoro. Bar, ristoranti, pizzerie, catering, intrattenimento, per il quale non esiste neanche una data ipotizzata...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -