Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Lecco: crolla un cavalcavia. Scaricabarile tra ANAS e Provincia

Lecco: crolla un cavalcavia. Scaricabarile tra ANAS e Provincia
Autore: Anna Lisa Minutillo - Redazione Cronaca
Data: 29/10/2016

Il cavalcavia che attraversa la superstrada 36 Milano-Lecco all’altezza di Annone di Brianza, nel Lecchese, è crollato oggi nel pomeriggio. Un camion che stava percorrendo questo tratto è caduto, precipitando sulla strada sottostante. Secondo quanto riportano le prime informazioni ci sarebbe un morto e almeno altri due veicoli sarebbero rimasti coinvolti portando ad una decina il numero delle persone ferite.

Non è chiaro in quali  condizioni versino i feriti . Tre bambini sono stati trasportati all’ospedale di Lecco, non sono in pericolo di vita. Ricoverato in codice giallo anche l’autista del tir.

Nel primo pomeriggio sembra fossero stati segnalati dei problemi che hanno fatto prendere il provvedimento di chiudere parzialmente una corsia subito dopo l’intervento dei tecnici dell’Anas.

Intorno alle 17.20 il cedimento improvviso e il crollo, mentre sulla strada stavano transitando numerosi mezzi. Un’auto è rimasta sospesa, mentre un camion è precipitato. Ad Annone di Brianza è scattata la maxi emergenza e stanno intervenendo numerose ambulanze, l’elicottero del 118 e i mezzi dei vigili del fuoco, oltre alle forze dell’ordine. La circolazione è bloccata in entrambe le direzioni.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 15/12/2019 18:14:34

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 15/12/2019
Inchiesta:il caso Increlex

L'Increlex provocherebbe, come reazione avversa, neoplasie benigne e maligne, ed è recentemente stata diramata una lettera per avvertire i medici di questo fatto gravissimo. Ho approfondito la questione, e faticato non poco per verificarne l’attendibilità, perché trovare la circolare e le informazioni non è stato facile.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 14/12/2019
Lauria (Potenza): una tromba d'aria si abbatte sul PalaAlberti: grave una 28enne

Una tromba d'aria ha divelto parte del tetto del PalaAlberti che si trova a Lauria, in provincia di Potenza 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 25/11/2019
Valeria Grasso, testimone di giustizia: servizio di protezione revocato

La palermitana Valeria Grasso si è ribellata alla legge del pizzo, ha sfidato ed ha fatto arrestare membri del Clan Madonia.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 16/11/2019
Venezia: da allerta rosso ad arancione, ma i rischi permangono

La classificazione del fenomeno è sul livello medio sostenuto, che corrisponde al codice allerta arancio, quindi minore rispetto agli ultimi tre giorni. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -