Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Piacenza: un asilo che unisce bambini e anziani

Piacenza: un asilo che unisce bambini e anziani
Autore: Anna Lisa Minutillo - Redazione Cronaca
Data: 24/02/2017 08:36:51

In un mondo che spesso dimentica l’importanza che ricoprono i nonni all’interno della società , un esperimento valido che forse andrebbe preso in considerazione da altre cittadine.

I nostri anziani che aiutano, che spesso provvedono ad accudire i nipoti, che aiutano a far quadrare il bilancio economico dei figli con lavori saltuari e precari.
Ma anche i nonni che si ritrovano da soli e pieni di vitalità e voglia di essere ascoltati e di ascoltare . Nasce dalla fusione tra bimbi ed anziani questa iniziativa realizzata con grande soddisfazione da parte di entrambe le parti.

Si ritrovano insieme persone che hanno quasi un secolo, con bambini che hanno soltanto tre anni.

Come a voler scandire l’inizio della vita e la stagione che porta verso la sua conclusione. Il tutto avviene a Piacenza dove c’è un asilo che mette in contatto i due mondi per continuare a crescere insieme Non esiste la fretta e bimbi ed anziani tengono  lo stesso passo si prendono per mano , tra sguardi complici, amicizia e sorrisi.

Vi sono bimbi che tagliano a pezzetti la mela da destinare ai loro amici più “maturi”, vi sono bimbi che impastano la farina che poi verrà lavorata dalle sapienti mani delle “nonnine ” acquisite, vi sono nonni che si offrono di leggere e di commentare le fiabe ai più piccoli, insomma una vera oasi di pace dove tutto procede in armonia.
Viene definita “educazione intergenerazionale” e consiste nel far coabitare all’interno della stessa struttura un asilo nido e un centro anziani.

Le svariate attività svolte serviranno a creare delle occasioni di incontro, come la cucina, la pittura, la lettura, in cui le età si mescolano allegramente. Una grande struttura moderna di vetro e acciaio, finestre luminose sul verde, spazi ampi e colorati che ospitano circa 80 anziani e un nido per 40 bambini dai tre mesi ai tre anni. Luoghi divisi naturalmente, ma con tante aree comuni.

Uno scambio equo e piacevole tra chi si ritrova a vivere nel centro anziani vedendo le sue giornate assumere nuovi colori.
Un progetto per adesso unico in Italia ma già attivo in Francia e soprattutto a Seattle, alla “Providence Mount St Vincent.

I bimbi sono entusiasti della presenza degli anziani ed imparano a non avere paura di rughe e disabilità, attingendo saggezza e creando complicità. Un vero un successo.

Franco Campolonghi è nato nel 1933, di anni ne ha 84, è il responsabile della biblioteca del nido sapendo del suo amore per la lettura gli è stato chiesto di occuparsi dei libri per il nido. Ogni giovedì i piccoli salgono qui con le educatrici e vengono lette loro le favole.

Qualcosa di bello ogni tanto accade, qualcosa che serve a non dimenticare ed a formare in modo più completo i bimbi che sanno sempre come porsi nei confronti delle novità , senza giudicare ma facendo di questa opportunità una nuova ricchezza.

Anna Lisa Minutillo


L'articolo ha ricevuto 528 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/05/2019 03:27:18

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Redazione Attualita'
Data: 22/05/2019 06:17:37
Arona sfida Amazon e Arese: presentato l'Arona Lake&Shopping

Il Comune di Arona ha presentato, presso la sede di Confcommercio a Milano, “Arona Lake&Shopping”, il progetto pilota che esalta le risorse naturali paesaggistiche, artistiche e storiche locali coniugandole con un nuovo modello organizzativo di marketing...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 16/05/2019 06:39:22
Solitudine: 13.000 telefonate a Telefono Amico nel 2018

Il 24 maggio tavola rotonda a Padova con la psicoterapeuta Maria Rita Parsi, anteprima del congresso internazionale Ifotes “Uscire dalla solitudine - Costruire relazioni” in programma a Udine dal 3 al 7 luglio. Al via la campagna di sensibilizzazione “Solitudini e no”.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 15/05/2019 06:36:52
Infanzia e maltrattamenti: è allarme al Sud. Le cause sono povertà e pochi servizi

Resta forte il divario tra il Nord e il Sud del Paese per quanto riguarda il rischio di maltrattamento all’infanzia: è ancora allarme nel Mezzogiorno, dove la Campania rimane fissa in ultima posizione, preceduta da Sicilia, Calabria e Puglia

Leggi l'articolo

Autore: Alessandro Maola - Redazione Attualita'
Data: 12/05/2019 06:42:21
Festa della Mamma: ecco le mamme più famose del web

Mamma: la persona più importante per ognuno di noi. Oggi in tutto il mondo ci sono tante ragazze che grazie allo sviluppo delle tecnologie hanno la possibilità di condividere la loro esperienza della maternità, così come i loro pensieri su come essere madre.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -