Sei nella sezione Il Direttore -> categoria: Editoriali       
Il valore delle cose? E' solo un concetto umano.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 15/11/2009 18:08:44
Il valore delle cose? E' solo un concetto umano.Accade che, riflettendo su determinati valori umani, si possa scoprire come molta della realtà così intesa nasconde invece una truffa. Un sortilegio. Una contraddizione. Valori sparpagliati per volere dell’uomo. E di criteri – del tutto umani - stabiliti dalla Comunità, piuttosto che da un valore preciso ed inequivocabile. Così come il denaro è un valore ormai del tutto nominale, che raggiunge un valore “reale” nel momento in cui tutti lo accettiamo in pagamento di beni e servizi, così molti ambiti dell’esistenza di pari passo assumono più o meno valore. Ma la decisione è dell’uomo. Che determina cosa e perché, debba avere maggior valore.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 13/11/2009 15:02:48
Il mondo cambierà. Quando smetteremo di indignarci senza agire.

L’indignazione nasce da un buon sentimento, che è quello di una sorta di onestà mista alla capacità di adeguarsi al cambiamento operato per vie traverse, non dalla naturale evoluzione umana, bensì da ciò che chi comanda, prevede di ottenere. Non accettare scientemente queste vie traverse, sarà alla base di un processo di revisione del concetto comune di cittadinanza. Indignazione è un punto limite. Un punto di non ritorno. E non l’abitudine ad esserlo.


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 09/11/2009 17:15:47
Sopravvivere alla Libertà di esistere.Stiamo vivendo una realtà contraddittoria e continuamente contraddetta dai dati statistici. Da un lato siamo una nazione di poveri e cassaintegrati. Dall’altro una nazione di fagocitatori di ogni bene o servizio. Non possiamo fare a meno di nulla. E chi non è realmente in grado di soddisfare la fame bulimica da acquisto, sente su di se una sorta di fallimento sociale.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/10/2009 14:35:25
Abruzzo: uccisi (per la seconda volta) dalla burocraziaCi avviciniamo al settimo mese dopo il sisma in Abruzzo. Di cose se ne sono dette e scritte tante. Si è parlato dello stato di allarme subito dopo il sisma. Dei soccorsi. Dei morti. Delle tendopoli. Della condizione dei terremotati, fisica, logistica e psicologica. E poi, del Decreto 39 per la ricostruzione ed i tanti equivoci e mancati chiarimenti per la ricostruzione. E delle inchieste – sembra insabbiate – sugli eventuali colpevoli delle costruzioni di molti edifici pubblici.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/10/2009 09:47:13
Dominio Mondiale: fra CFR e Bilderberg GroupLo scopo fondamentale della costituzione del CFR fu di creare un filone di letteratura scolastica atto a promuovere e diffondere i benefici di un governo mondiale e attirare l’iscrizione di ricchi intellettuali i quali avrebbero potuto influenzare la direzione della politica estera americana oltre a voler contrastare le tendenze isolazioniste degli americani, contrarie ovviamente agli interessi delle multinazionali Usa.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/10/2009 14:21:32
Classe Politica e cittadinanza: un divario enorme che nessuno colma.Hanno almeno un fallimento aziendale alle spalle. Molti sono protestati. Sempre più spesso, hanno le mani in pasta con le grandi organizzazioni malavitose. Giocano coi soldi dei contribuenti. Inciuciano ed utilizzano il denaro pubblico per scopi privati. Sono intoccabili. Guadagnano cifre da capogiro per lavorare il minimo degno di esser nominato. Arrivano alla pensione dopo un nanosecondo e senza aver fatto nulla per meritarlo.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 24/10/2009 14:30:52
I calzini turchesi di Mesiano, le cravatte rosa di Fini e Vespa. Messaggi subliminali?I calzini turchesi del Giudice Mesiano, sono già una traccia nella storia. Che il Giudice volesse comunicare qualcosa attraverso il colore delle proprie calze è al di sotto del dubbio. Ma nell’immaginario collettivo, quei calzini turchesi sono divenuti un simbolo. Un mezzo per trasmettere un credo, un’idea, un’opinione. Sono divenuti un vessillo. Di cui, con molta probabilità, si continuerà a discorrere pur senza rendersi conto di aver creato un simbolismo.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/10/2009 13:17:19
Allarme rosso: siamo tutti malati. ...Di medicine.Se tutta l’Umanità vivesse in salute, le industrie farmaceutiche dovrebbero re-inventarsi un business diverso. Le imprese farmaceutiche devono il loro “successo” economico alle cattive condizioni dell’Umanità. Siamo esse reali, e quindi conseguenza di un qualcosa che perde equilibrio all’interno del complicato sistema dell’organismo umano, siano esse malattie indotte da una serie incredibile di messaggi più o meno occulti che le stesse industrie farmaceutiche veicolano attraverso sofisticate metodiche di marketing a livello mondiale.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 17/10/2009 13:03:28
5 domande del nostro Direttore a tutte le testate nazionaliIn considerazione del fatto che, ormai da molto tempo, la Stampa nazionale parla di se stessa, diatriba contro se stessa ed al più, propone: - domande cui nessuno risponde - sottoscrizioni che dovrebbero essere di poco interesse per la cittadinanza - scampoli di Gossip che emarginano la vera Informazione propongo a tutte le testate nazionali ed ai colleghi giornalisti e Direttori vari, le seguenti 5 domande:

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 16/10/2009 09:13:38
Riproponiamo un articolo del Direttore Emilia Urso Anfuso pubblicato a fine Luglio 2009, sulla "Banca del Mezzogiorno" e molti strani accadimenti. Da ieri, si riparla di questa Banca...ma attenzione... La “Banca del mezzogiorno” è uno di questi fatti. Nella Finanziaria del 2006 il Ministro Tremonti, inserì la costituzione di questa Banca, che nell’immaginario del mondo economico nazionale, doveva – e dovrebbe ancora – rappresentare un punto di riferimento per il credito agevolato delle zone cosidette “sottoutilizzate”.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 14/01/2019 06:40:15
Cesare Battisti: una questione politica e morale a tinte fosche

Si è mobilitato mezzo mondo della sinistra per permettere a Battisti di sfangare il pericolo dell’estradizione in Italia e la pena del doppio ergastolo e poi viene tratto in arresto in una nazione il cui presidente è anche il fondatore del MAS – Movimiento al Socialismo – e diffonde idealismi anticapitalisti di sinistra?


Autore: Recensione del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 13/01/2019 06:48:04
Recensione libro: Il borghese - di Vittorio Feltri - Mondadori Edizioni

Vittorio Feltri è due realtà separate. Com’è giusto che sia. Presenta al pubblico la sua parte pubblica, conservando anima e cuore per la vita privata, e per chi sa cogliere ciò che all’interno della sua anima si nasconde. Conoscerla è scavalcare un muro e guardare oltre i confini dei preconcetti, che troppo spesso albergano nella testa di umani sempre più avvezzi a parlare a vanvera, in special modo nei confronti di chi non si conosce, se non molto superficialmente.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -