Sei nella sezione Mondo -> categoria: Cronaca dal Mondo       
L'OSM allarmata per contagi Ebola

Autore:Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 02/08/2014 10:26:16
L'OSM allarmata per contagi Ebola

E' allarme Ebola. A riprendere le fila della preoccupazione, la direttrice dell'Organizzazione Mondiale della Sanita', Margaret Khan, volata a Conakry per un vertice urgente con i presidenti della Guinea, Sierra Leone e Liberia, dove la malattia si sta espandendo. La donna non ha usato mezzi termini avvertendo che l''Ebola avanza piu' velocemente degli sforzi per controllarlo' aggiungendo che le conseguenze 'possono essere catastrofiche in termini di vite perdute'. Khan ha inoltre avvertito gli altri paesi, tra cui quelli occidentali, sul fatto che non sono per nulla immuni, anche perche' le forze che hanno messo in campo per provare a fermare l'avanzata del virus, sono davvero inadeguate.


Autore:Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 01/08/2014 18:45:53
Gaza: la diplomazia fallisce miseramente

E' proprio la diplomazia a uscire perdente da questa nuova tregua di 72 ore, imposta dall'Onu e dalle altre nazioni, per portare aiuti umanitari e trovare un compromesso perche' si ponga fine alla guerra in corso tra Israele e la striscia di Gaza. Ma non c�� tregua che regga, non c'e' compromesso che si possa raggiungere. Israele non ha dubbi e addossa totalmente la colpa ai terroristi e questa volta ha trovato anche l'appoggio dell'Onu, che condanna la violazione della tregua a causa del rapimento di un soldato israeliano, un ufficiale, Hadar Goldin di 23 anni.


Autore:Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 30/07/2014 22:12:31
Gaza: non c'e' tregua che tenga

Si aggrava di giorno in giorno la conta delle vittime a Gaza e restano gravi e ingiustificabili gli attacchi ad alcuni siti della citta'. L'ultimo quello che ha colpito una scuola dell'Onu, sempre a Gaza, dove erano rifugiati e dormivano dei bambini. dure le parole del segretario Onu Ban Ki-moon, che ha affermato 1Nulla e' piu' vergognoso che attaccare dei bambini mentre dormono'. Un attacco che ha causato la morte di 20 persone e decine di feriti, anche in modo grave, visto che uno dei colpi ha centrato una delle classi dove dormivano alcuni sfollati.


Autore:Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 28/07/2014 21:42:54
Polveriera mediorientale in movimento

La polveriera mediorientale e' pronta ad esplodere di nuovo. Chi credeva che la primavera araba avesse messo fine alle ingiustizie, alla corruzione, alle lotte interne, si sbagliava. La fine dei percorsi militari ha solo assopito una ben piu' temuta contrapposizione delle fazioni in lotta per il potere. Basta vedere la lunga lotta che si sta combattendo in Siria e che non trova ne' tregua, ne' fine.


Autore:Teresa Corrado - Redazione Esteri
Data: 27/07/2014 21:24:17
Ancora una finta tregua di Hamas

Sembrava che dovesse essere una domenica di tregua, invece le sirene continuano a suonare a Tel Aviv, mentre razzi lanciati da Gaza si abbattono sulle localita' del Neghev e verso Beer Sheva. Termina cosi' la tregua umanitaria di 24 ore accettata anche da Hamas, partita alle ore 14.00 su richiesta dell'Onu, per permettere alle organizzazioni umanitarie di portare soccorso nella striscia di Gaza. Le sirene continuano a suonare mentre oltre 200 mila persone corrono a rifugiarsi nei rifugi delle citta'.


Autore:Laura Fedel - Redazione Esteri
Data: 26/07/2014 20:15:08
Afghanistan: violentata a 10 anni rischia di venire uccisa dalla famiglia per motivi di onore

Arriva dall'Afghanistan e ha tutte le caratteristiche del racconto horror. Una bambina di 10 anni rischia di essere uccisa dalla propria famiglia perche' violentata nella moschea dal mullah locale. Siamo ad Alti Gumbad, un villaggio alla periferia di Kunduz, nord Afghanistan. Un fatto che risale allo scorso maggio ma che e' stato reso noto solo pochi giorni fa dalle attiviste di Women for Afghan Women


Autore:Max Murro - Redazione Esteri
Data: 21/07/2014 12:12:05
Gaza: l'ONU torma a chiedere il cessate il fuoco. 508 i morti 3.150 feriti

Il ministro della difesa israeliano Moshè Yaalon, che non ha escluso il richiamo di altri riservisti, ha dichiarato: «L'operazione continuerà finché non sarà riportata la calma nel sud del paese, se sarà necessario. Finora sono stati colpiti più di 2.700 obiettivi nella Striscia”.


Autore:Teresa Corrado - Vice Direttore
Data: 20/07/2014 08:45:37
Rischio insabbiamento sul Boeing della Malasya Airlines

E' questa la notizia che trapela dalle agenzie di stampa: rischio insabbiamento sul Boeing della Malasya Airlines La tragedia sono i 298 morti mentre erano in viaggio su un aereo. L'incoerenza e' che in zone di guerra ci siano ancora linee aeree che possono attraversare il cielo mentre da terra continuano a sparare missili e razzi. Doveva accadere un fatto simile perche' le linee aeree impedissero agli aerei di sorvolare la zona dei combattimenti in Ucraina. Come dire che adesso, sui cieli della Striscia di Gaza si possa passare indisturbati e senza timori. Oppure attraversare la Siria sicuri come se fossimo nei cieli italiani.


Autore:Carola De Blasi - Redazione Esteri
Data: 18/07/2014 10:22:12
Ucraina, sciagura aerea: chiuso lo spazio aereo

Il volo è scomparso dai radar nel momento in cui si trovava a quota 10.000 metri. È quindi precipitato a circa 50 chilometri dal confine tra le regioni di Donetsk e di Lugansk. Il governo ucraino dichiara di aver  avviato immediatamente un inchiesta ma ha escluso che le proprie forze armate siano coinvolte nell'incidente.


Autore:Laura Fedel - Redazione Esteri
Data: 16/07/2014 18:21:27
USA: Il sogno di diventare principessa si realizza. Padre conquista il regno per lei

Il sogno di ogni bambina? Naturalmente quello di diventare una principessa con tanto di titolo onorifico. Un sogno che puo' trasformarsi in realta' concreta e non rimanere confinata nelle fantasie infantili. Certo perche' il padre di Emily, Jeremiah Heaton, impiegato nel settore minerario e residente in Virginia, aveva promesso alla figlia di 7 anni che sarebbe diventata una vera principessa

Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

LIBIA, MIGRANTI SU BARCONE IN AVARIA
Da Televideo
In breve
Data:20/01/2019 05:25:42
100 Una barca con 100 migranti a bordo si trova in difficoltà a 60 miglia a nord dalla città libica di Misurata.

Lo riferisce Alarm Phone, call center di volontari che raccolgono richieste di soccorso in mare da parte dei migranti. Volevano che informassimo le autorità, ma non quelle libiche,spiega Alarm Phone.

La prima chiamata alle 11, in una successiva i migranti hanno detto di avere a bordo un bimbo in stato di incoscienza o deceduto.Stiamo congelando l'ultimo appello.

Roma e Malta ci hanno istruito di contattare la Guardia costiera libica,come autorità competente,ma Tripoli non risponde.La Sea Watch si sta dirigendo verso il barcone.


MIGRANTI, OPEN ARMS: MORTI AL GIORNO
Da Televideo
In breve
Data:20/01/2019 05:25:42
8 Perder tempo significa morire.

Mentre Open Arms è bloccata in porto a Barcellona, 8 persone al giorno muoiono nel Mediterraneo.

#FreeOpenArms.

Così twitta la ong Open Arms,la cui nave è bloccata nei porti spagnoli, dopo il divieto di salpare imposto dalla capitaneria di porto di Barcellona.

Ieri, l'ultimo naufragio di migranti,al largo della Libia, costato la vita di 117.

Intanto, nuovo appello della Sea Watch, che ieri ha soccorso altri 47 migranti. Siamo ancora in zona Sar,ma nessuno si assume il coordinamento dell'operazione Chiediamo istruzioni.Siamo stati rimandati ai libici, ma non rispondono.


PAPA:MIGRANTI MORTI IN MARE CERCAVANO FUTURO
Da Televideo
In breve
Data:20/01/2019 05:25:42
Ho due dolori nel cuore, la Colombia e il Mediterraneo.

Così il Papa, al termine dell'Angelus.

Penso alle 170 vittime del naufragio nel Mediterraneo.

Cercavano futuro per la loro vita, vittime forse di trafficanti.

Preghiamo per loro e per coloro che hanno responsabilità per quello che è successo.

Ha espresso poi la sua vicinanza al popolo colombiano, dopo il grave attacco di giovedì alla Scuola di polizia.Prego per le vittime, per i familiari e per il cammino di pace in Colombia.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 14/01/2019 06:40:15
Cesare Battisti: una questione politica e morale a tinte fosche

Si è mobilitato mezzo mondo della sinistra per permettere a Battisti di sfangare il pericolo dell’estradizione in Italia e la pena del doppio ergastolo e poi viene tratto in arresto in una nazione il cui presidente è anche il fondatore del MAS – Movimiento al Socialismo – e diffonde idealismi anticapitalisti di sinistra?


Autore: Recensione del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 13/01/2019 06:48:04
Recensione libro: Il borghese - di Vittorio Feltri - Mondadori Edizioni

Vittorio Feltri è due realtà separate. Com’è giusto che sia. Presenta al pubblico la sua parte pubblica, conservando anima e cuore per la vita privata, e per chi sa cogliere ciò che all’interno della sua anima si nasconde. Conoscerla è scavalcare un muro e guardare oltre i confini dei preconcetti, che troppo spesso albergano nella testa di umani sempre più avvezzi a parlare a vanvera, in special modo nei confronti di chi non si conosce, se non molto superficialmente.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -