Sei nella sezione Mondo -> categoria: Cronaca dal Mondo       
Tregua sulla striscia di Gaza

Autore:Teresa.Corrado
Data: 15/07/2014
Tregua sulla striscia di Gaza

Dopo sette giorni di guerra in Medio Oriente, Israele accetta la tregua proposta dall'Egitto. Secondo quanto dichiarato e dopo lunghe consultazioni, il governo israeliano ha accettato la richiesta di cessate il fuoco proposta dall'Egitto, preoccupato per l'escalation delle violenze e dei numerosi morti. Il premier Benyamin Netanyahu aveva convocato d'urgenza i ministri del Consiglio di sicurezza per esaminare la proposta messa sul tavolo delle consultazioni. Il blocco degli attacchi dovrebbe entrare in vigore dalle 9.00 del mattino, quando in Italia saranno le 8.00.


Autore:Teresa Corrado - Vice Direttore
Data: 14/07/2014
Trovato morto il giornalista ucraino Serghei Dolgov

Serghei Dolgov, giornalista dell'Ucraina orientale, sequestrato il 18 giugno scorso, e' stato ritrovato morto vicino a Dnipopetrovsk, nell'Ucraina centrale. A renderlo noto, attraverso il social network, Facebook, e' stato il presidente dell'organizzazione separatista filorussa denominata Fronte Popolare Novorossia. Secondo l'organizzazione filorussa, il giornalista sarebbe stato catturato e torturato a Dnipopetrovsk, dove avrebbe trovato la morte in modo atroce.


Autore:Laura Fedel - Redazione Esteri
Data: 12/07/2014
Giudice australiano paragona incesto e pedofilia all'omosessualita'. Infuria la polemica

La notizia arriva dall'Australia, per la precisione dal giudice Garry Neilson. che ha infervorato gli animi con le sue dichiarazioni. Gia' noto alla stampa australiana per aver inflitto una condanna decisamente lieve a un uomo di 55 anni colpevole di stupro.'Dopotutto - aveva spiegato - non aveva eiaculato dentro a sua nipote, quindicenne


Autore:Neri Riondino - Redazione Esteri
Data: 12/07/2014
Gaza: vertice Germania, Usa, GB e Francia - VIDEO

Appare mminente l'’offensiva di terra. Dopo cinque notti di bombardamenti il bilancio delle vittime è di  135 morti. Il bagno di sangue  non si ferma

 


Autore:Laura Fedel - Redazione Esteri
Data: 05/07/2014
Sudan: ancora problemi per l'espatrio di Meriam

Meriam Ibrahim, la cristiana ventisettenne condannata a morte lo scorso maggio in Sudan da un tribunale islamico con l'accusa di apostasia, e' vittima di una nuova procedura giudiziaria. Condannata a morte tramite impiccagione le sono state inflitte anche 100 frustate giustificate dall'aver commesso adulterio, in quanto sposata con Daniel Wani, un sud-sudanese cristiano con cittadinanza americana,


Autore:Teresa.Corrado - Vice Direttore
Data: 25/06/2014
Boko Haram rapiscono altre donne e bambini

Non si ferma la violenza dei Boko Haram, il gruppo ribelle nigeriano islamico che sta portando terrore e paura nel paese. La loro e' ormai una sfida non solo alla Nigeria, che prova con i propri mezzi a fermarli, ma anche all'intera comunita' internazionale che con appelli e condanne cerca di frenare l'onda di violenza. I Boko Haram hanno fatto irruzione in villaggi del nord est e con la forza hanno rapito altre 60 ragazze e donne, insieme a 31 ragazzi.


Autore:Teresa.Corrado
Data: 03/06/2014
Juan Carlos lascia il posto a Felipe VI e la Spagna cambia volto

39 anni di governo, una grande nazione con problemi di convivenza interni ed esterni, una crisi economica che ha visto la mobilitazioni di migliaia di giovani muoversi, in questi ultimi anni, radunatisi nella famosa piazza Puerta del Sol, per chiedere meno austerity da parte dell'Europa.


Autore:Teresa.Corrado - Vice Direttore
Data: 25/05/2014
Papa Francesco offre il Vaticano per una preghiera comunitaria

La proposta di Papa Francesco, di aprire le porte del Vaticano per una preghiera comunitaria invitando anche Abu Mazen e Shimon Peres, lascia un segno di speranza in Palestina, dove il papa si trova in visita pastorale, accolto da migliaia di fedeli.


Autore:Marco Gregoretti
Data: 07/05/2014
Marcello Dell 'Utri, Gemayel, gli affari e gli Hezbollah

Secondo alcune mie informazioni Marcello dell’Utri avrebbe ricevuto appoggio logistico (e politico) da Michel Anoun,79 anni, che fu Capo di Stato Maggiore e che, dopo anni di vera e propria “guerra dei nervi” (e non solo), come politico passo’ da essere un grande nemico della Siria e degli Hezbollah a diventarne amico e sostenitore. Il tre dicembre 2008 Anoun venne ricevuto da Bashar al Asad e nel 2010 assicurò il suo sostegno politico agli Hezbollah in chiave anti Usa e anti israeliana per la vicenda del Tribunale speciale del Libano.


Autore:Alessandro Mezzano - Redazione Attualita'
Data: 03/05/2014
Amanda Knox e la storia infinita sulla sua estradizione...(Con film completo)

Logica vorrebbe che il governo italiano chiedesse ed ottenesse da quello USA l’estradizione in base ai trattati bilaterali in tal senso. Invece...

Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

ZAKY, PROLUNGATA DI GIORNI DETENZIONE
Da Televideo
In breve
Data:22/02/2020 03:05:50
15 E' stata prolungata di altri 15 giorni la custodia cautelare in Egitto per Patrick George Zaky, attivista e ricercatore egiziano, studente all'Università di Bologna, detenuto nel suo Paese dall'8 febbraio scorso.

Lo ha deciso il Tribunale di Mansura,sul Delta del Nilo Zaky è accusato di propaganda sovversiva.

Ha denunciato di essere stato torturato.

La prossima udienza è fissata al 7 marzo.E' stato respinto il ricorso per la sua scarcerazione.

Prolungare la detenzione è una decisione crudele, commenta Amnesty International.


VIRUS,TIMORI OMS PER CASI NON LEGATI CINA
Da Televideo
In breve
Data:22/02/2020 03:05:50
A L'aumento dei casi di coronavirus fuori dalla Cina preoccupa l'Organizzazione mondiale della Sanità.

Anche se il numero è relativamente piccolo, preoccupa il numero dei casi senza un chiaro collegamento epidemiologico, come un viaggio in Cina o il contatto con un caso confermato.

Extra Cina ci sono 1.200 casi in 26 Paesi, con 8 morti.

Nell'80% dei casi la malattia è lieve e guarirà,spiega il direttore Oms Ghebreyesus.

Nel 2% è fatale e il rischio di morte aumenta per anziani e malati.

Pochi casi nei bimbi,non si sa perché.

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 22/02/2020
Coronavirus: il Big Bug

Oggi ecco il vero virus, che si chiama Corona e non è stato sviluppato durante la produzione della famosa birra. Il click! è arrivato anche se non attraverso il crollo delle connessioni e dei sistemi informatici. Il pianeta terra subisce il blocco dei territori, i confini vanno protetti dall’avanzata del nemico, che sia giallo, nero o pellerossa, fa nulla.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 13/02/2020
Coronavirus e altre considerazioni

Il Conte bis è a caccia di soldi. Servono 15 miliardi, da trovare in tutta fretta per avviare la riforma fiscale tanto propagandata, e che dovrebbe portare – secondo le ipotesi non avallate dai fatti – all’agognata semplificazione. Niente di spettacolare, almeno per quanto ne sappiamo fino a oggi. Si tratterebbe di ridurre gli scaglioni reddituali da 5 a 3, copiando il modello tedesco da cui copiamo un mucchio di cose, le peggiori, come il reddito di cittadinanza.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -