Sei nella sezione Mondo -> categoria: Cronaca dal Mondo       
La pena di morte è uguale (quasi) per  tutti

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 09/09/2010 15:26:45
La pena di morte è uguale (quasi) per  tuttiNegli ultimi anni, alcuni casi di condanna a morte sono stati al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica internazionale. Sedie elettriche a bruciare i neuroni, a volte per un tempo troppo lungo per non parlare di bestiale orrore. Iniezioni letali che tardano ad elargire l’effetto desiderato, e che scompongono il corpo della vittima in orribili strazi di ricerca di una morte che tarda troppo ad arrivare.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 27/07/2010 14:19:32
Il mondo va a rotoli? “Calippo e ‘na bira”...Il mondo tiene il fiato sospeso e l’occhio vigile sul Golfo del Messico per la più incredibile tragedia ambientale ed energetica verificatasi sul globo. Milioni e milioni di barili di petrolio si riversano in mare ogni giorno. La fame nel mondo è attualità mai risolta o tamponata. La crisi economica internazionale fa si che le linee dei grafici vadano su e giù come impazzite.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/07/2010 14:19:46
Sistema, Politica e Persone: l’orda assassinaMentre tutto ciò si snoda incoerentemente fra le vite di ognuno, in tutto il mondo ogni giorno, ogni ora c’è chi muore. Molto prima della previsione di Vita, come si dice ora. In ampie parti di pianeta, la povertà uccide bambini, donne, vecchi e disabili senza alcuna distinzione ne rispetto per la Vita. C’è gente che muore per mancanza di rispetto nei confronti di chi lavora. Vi sono milioni di malati che muoiono aspettando un’assistenza medica che non viene concessa. E medicinali che non vengono creati, per pochi "sfigati"... Vi sono milioni di malati che muoiono aspettando un’assistenza medica che non viene concessa. E medicinali che non vengono creati, per pochi "sfigati"...

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 04/06/2010 21:25:01
H1N1: il Consiglio UE accusa l'OMS di allarme ingiustificatoDurante il toubillon della "terribile" pandemia da H1N1, "Gli sComunicati" ha tracciato uno spaccato reale sugli avvenimenti. Molti i lettori interessati alla riflesisone. Molti scettici hanno pensato ad una visione catastrofista...Al contrario. Ora: l'OMS accusato di allarme ingiustificato. Motivo? L'aver gonfiato di molto il senso di allarmismo internazionale, al solo scopo di far vendere milioni e milioni di dosi di vaccino.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/05/2010 20:52:52
Cronache da Giove: l'Umanità vista dall'esterno.Una nuova rubrica. Un modo diverso di interpretare le cose, la Società, l'Umanità. Un'ottica quanto più distaccata dal modo di vedere, sentire e fare degli Umani. Quante volte abbiamo detto: "Fosse per me, cambierei Pianeta"? Facciamolo: attraverso un'avventura ideale. Divenire noi Extraterrestri che guardano l'Umanità da diverse prospettive.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/05/2010 12:55:44
L’Era dell’Per decenni, siamo stati tenuti all’oscuro di molte cose. Nessuno che si degnasse mai di farci sapere ad esempio, le cifre reali del tormentone legato al debito pubblico. Nessuno che ci illuminasse relativamente gli intrallazzi politico economici di molti personaggi politici. Niente notizie su preti pedofili. Nulla su spese provate effettuate con soldi pubblici...Insomma: abbiamo vissuto per molto – troppo? – tempo, con gli occhi e le orecchie ben foderate. Di prosciutto, come si suol dire.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/04/2010 16:18:07
Eruzione in Islanda: il vulcano potrebbe salvarci...Stiamo percorrendo una strada ad occhi bendati. Col freno rotto. Con il pedale dell’accelleratore bloccato a tavoletta. Impossibile salvarsi, a meno di tirarsi via la benda e finalmente guardare, sentire, considerare e riconsiderare. E’ un obbligo, un dovere, un diritto. Qualcosa che non possiamo più procastinare. Riconoscere i Segni della Terra, potrà essere un modo per reinterpretare tutto. E magari, per avviare un processo non di ritorno al passato, bensì di nuove visioni e strade percorribili senza dover usare scale, risalite, deviazioni ed ascensori.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 15/04/2010 12:08:47
Al Cittadino non far mai sapere...Frazionare le Masse e vendere false Realtà.Iniziamo col dire che, il concetto di frazionamento delle Masse, nasconde al proprio interno un criterio universale: quanto più una Comunità viene divisa, tanto meno la classe dirigenziale di un Paese avrà da temere eventuali ritorsion dal basso. Eh si, perchè se i cittadini di una qualsiasi Nazione, comprendessero in un attimo quanto sia irreale il concetto di divisione ai vertici, propagandato al solo scopo – appunto – di creare divisione nella Comunità che si dirige, in un solo momento, quella stessa Comunità, saldamenta coesa per una seriie incredibile di uguali criteri, si rivolterebbe contro una Casta che nella realtà dei fatti è molto coesa, a dispetto di qualsiasi convincimento umano.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 31/01/2010 11:02:03
Ricchezza e povertà. La parabola della VitaI poveri sono destinati a crescere di numero. E sono anche destinati a divenire più p overi di qualsiasi peggiore previsione. Fa parte del “gioco”. Un gioco di cui nessuno conosce il nome. Ma le regole si, quelle le conosciamo tutti. Il povero deve tacere. Il povero deve pagare. Al povero non è consentito altro che di arrovellarsi il cervello per mettere insieme il pranzo con la cena. E se non ci riesce, viene ritenuto…inutile socialmente.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 29/01/2010 15:03:20
L’Aquila ed Haiti: due stragi a confrontoHaiti: le organizzazioni internazionali si affollano, mentre i contingenti militari statunitensi tracciano le prime righe di quella che si può presumere sia una azione tesa a colonizzare il paese caraibico fra i più poveri ed incredibilmente fra i più vicini agli Stati Uniti. Abruzzo: calato il silenzio sulle cronache nazionali, qualche flash di agenzia informa ad esempio che è stata prorogata la data per la riattivazione delle richieste fiscali da parte di Equitalia s.p.a. Gli abruzzesi residenti nelle zone distrutte dal terremoto potranno – pensate! – tornare a pagare le cartelle esattoriali a partire dal 30 Giugno 2010.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

ONU,ROHANI:PRESENTIAMO PIANO PACE REGIONE
Da Televideo
In breve
Data:22/09/2019 12:01:01
Le forze straniere possono creare problemi e insicurezza alla nostra gente e alla nostra regione, ha detto il presidente iraniano Rohani in tv, in occasione della parata militare che ricorda l'avvio della guerra Iranaq del 1980 Il riferimento è all'annuncio Usa di rafforzare i sistemi di difesa aerea nel golfo,dopo i raid sulle raffinerie saudite attribuiti a Teheran.Non ci arrenderemo, fermeremo ogni aggressione sul nostro territorio,ha detto Rohani. L'Iran domani presenterà all'Onu un piano di pace regionale, chiamato Coalizione per la speranza, per garantire la sicurezza.

Non intendo incontrare gli iraniani all'Onu, annuncia Trump.


USA NEGA VISTO GIORNALISTI ITANIANI
Da Televideo
In breve
Data:22/09/2019 12:01:01
A Se a Hassan Rohani è stato concesso il visto per recarsi all'Assemblea generale dell'Onu a New York, altrettanto non è stato per i suoi assistenti né per i giornalisti al seguito del presidente iraniano, ai quali Washington non ha concesso di entrare nel Paese.

Lo si apprende da diversi tweet di giornalisti e da Radio Farda.

Il visto è stato negato anche una ventina di studenti iraniani che si volevano accedere a corsi universitari.

A New York Rohani presenterà alle Nazioni Unite un piano di pace regionale, per garantire la sicurezza del Golfo, dello Stretto di Hormuz e del Mare dell'Oman.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 14/09/2019 09:26:06
Italiani: un popolo di ignoranti che ha permesso il crollo del sistema paese

Non è un caso se nelle nazioni orientali si scenda in piazza già solo per una proposta di legge che, qualora venisse ratificata, porterebbe a un diverso assetto del sistema politico e sociale. Le manifestazioni che, dallo scorso aprile, incendiano le strade di Hong Kong sono una prova concreta di come altrove le cose vadano in maniera diversa rispetto all’Italia. La gente comprende cosa accade e reagisce di conseguenza. Non ci stanno a farsi trattare da pecore perché pecore non sono.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 30/08/2019 13:26:08

A molti la svolta salviniana non è andata giù. Alcuni hanno pensato a un’insolazione, beccata magari durante la giornata al Papeete con tanto di cubiste e qualche drink estivo. Insomma, chi pensava di potersene stare in panciolle almeno fino a settembre, si è beccato una sonora fregatura.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -