Sei nella sezione Italia

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 02/11/2010
L’età del consensoBisogna sapere intanto che, in Italia, fino all’8 Marzo 1975 la maggiore età si acquisiva a 21 anni. Da questa data, l’età è scesa a 18 anni. Da ciò si evince che, fino alla metà degli anni ’70 nel nostro Paese i genitori esercitavano la cosidetta Patria Podestà fino ad un limite di età che oggi è considerato ridicolo. Eppure, questo limite di età – i 21 anni – che oggi può far pure sorridere qualcuno, era un limite che in molti casi tutelava maggiormente i cosidetti minori da una serie di atti più vicini al mondo più realisticamente adulto. In pratica, si attendeva un congruo numero di anni per decretare che un essere umano fosse davvero in grado di badare a se stesso.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 20/10/2010
Di Pietro contro tuttiLa verità – per contraddizione del tutto umana – non piace. A nessuno. La verità scompiglia pseudo sicurezze, scioglie convinzioni annose, spinge al movimento, alla reazione. L’Italiano medio, tutte queste cose le ha lasciate in un qualche dimenticatoio. Meglio non vedere. Non sentire. Non parlare. Come le tre scimmiette. Meglio non reagire. Meglio la testa sotto la sabbia. Meglio tutto, pur di non dover prendere decisioni gravi, alzare il culo dalla sedia e dichiararsi contro qualsiasi congiura all’onestà ed alla trasparenza.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 08/10/2010
Il regime dittatoriale intangibile

Nella realtà dei fatti, c’è una profonda differenza fra Regime e Dittatura, in quanto col termine “Regime” si indica una forma di Governo che tende a controllare la Società attraverso varie metodiche. Non ci troviamo quindi di fronte alla ben più terribile dittatura, ove la cittadinanza viene controllata in maniera del tutto autoritaria da un Governo o più verosimilmente dal leader del governo che esercita in ogni modo un potere assoluto sulla Comunità controllata.


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 05/10/2010
L’Italia crolla. La sicurezza è solo un concetto astrattoIl nostro Paese sta crollando. Strutturalmente. E non solo. Il territorio, da Nord a Sud, non da più garanzia di mantenimento in essere. Basta un acquazzone un pò più aggressivo, ed ecco che intere palazzine e strade croollano miseramente. A volte con un resoconto di morti e feriti. L’Italia non è più un territorio sicuro. Non è un problema dei nostri giorni. E’ qualcosa che ci portiamo dietro da decenni, e siamo tutti un pò colpevoli di ciò che sta accadendo.

Autore:Fabrizio Federici - Redazione Cultura
Data: 25/09/2010
Napoli: sondaggio di Civicrazia. I napoletani vogliono un sindaco trasparenteMentre il Consiglio comunale non riesce a deliberare neppure per le questioni più indifferibili, Napoli è in una situazione di degrado senza pari nel settore dei servizi pubblici: manca lavoro e dilagano invivibilità, sporcizia ( nonostante il "blitz antirifiuti" del Governo della primavera- estate 2008) e traffico. Serve un salto di qualità, per dare ai cittadini napoletani l’orgoglio di vivere bene nella più grande metropoli del Sud Italia, da trasformare in una città con una buona qualità di vita.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 23/09/2010
Sfratti: un'emergenza senza soluzioniIl “piano famiglie” progettato dall’ABI ed esecutivo da Gennaio 2010, ha sostenuto fino ad oggi circa 10mila famiglie che rientravano nei parametri richiesti, consentendo la sospensione di rimborso delle rate in caso di perdita di lavoro o morte del familiare che percepiva il maggior reddito di sostegno. Chiaramente però, questo progettto lodevole non può essere imposto ai gruppi bancari che decidono di loro sponte se mettere in atto o meno questa dignitosa forma di agevolazione per chi sta subendo gravi criticità economiche.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 20/09/2010
La società dei magnaccioniL’atteggiamento fondamentale è lo stesso del testo della canzone: arrogante e di bassa lega. Cambiano gli scenari, i luoghi, le cose, i fatti. Ma un filo unico unisce la canzonetta popolare ai magnaccioni dei nostri giorni: l’assoluta volontà di godersela ai danni di chi questo godimento lo produce. Coi propri soldi e col proprio lavoro.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/09/2010
35 mesi... Il Governo – per ora – non cadrà.L’attuale Governo Berlusconi è stato eletto il 15 Aprile 2008. Due anni e cinque mesi. 29 mesi in tutto. Il Governo – per ora – non crollerà. Non può crollare. Nessuno dei Politici che conosciamo può avere in animo di perdere questi sei mesi ancora di Governo e veder volatizzare un così dorato vitalizio E’ già avvenuto. Altri Governi in crisi sono stati destituiti da nuove elezioni, ma rispettando religiosamente non i tempi della vita politica e civile con conseguenti criticità, bensì i famosi 35 mes, così da dare a tutti – destra, centro o sinistra che sia – la dorata buon'uscita a vita.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 06/09/2010
Musei Vaticani: ogni giorno la Chiesa muove centinaia di migliaia di fedeli e di euro. Esentasse.Se dovessimo fare davvero i conti della serva, non avremmo intanto tempo utile per poter avere una panoramica davvero completa di quanti fra siti, chiese, musei ed abbazie sul nostro territorio generano altri incassi. E se addirittura volessimo fare questo censimento a livello internazionale, non basterebbe una intera vita, per compierlo in maniera completa.

Autore:Vincenzo Raimondi
Data: 26/08/2010
Un rientro pazzescoCon il treno poi la musica cambia a seconda che si arrivi o si parta. Si corre il rischio, venendo dal continente, di arrivare puntualissimi. Il problema è ripartire. Nel tragitto inverso da Palermo al nord il treno ha già più di un'ora di ritardo da Palermo a Cefalù. Diventeranno più di quattro alla fine del viaggio.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 17/08/2010
Lotta all'illegalità: cominciamo da Stato e Politica...Prendiamo il caso – ad esempio – del Canone Rai. Forse non ci pensate, ma in tutti gli ambienti pubblici e politici, esistono migliaia di apparati televisivi e di PC. Per il loro utilizzo e proprietà, le pubbliche amministrazioni ed i partiti, dovrebbero pagare il cosidetto Canone speciale per la trasmissione in ambienti considerati “pubblici”. Ovviamente, le cifre superano di gran lunga il canone normale che ogni cittadino dovrebbe pagare. Ma ecco una prima ciliegina: il canone viene matematicamente evaso ogni anno dal 98% fra pubbliche amministrazioni ed ambienti politici, divenendo essi stessi grandi evasori di una tassa fra le più controverse nel nostro Paese.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 08/08/2010
UFO al Sud d’Italia: una esperienza direttaEsattamente sopra le nosre teste, è apparso dal nulla un grande globo giallo arancio. Era fermo, sopra di noi. Nessun movimento percettibile, nessuna enrata in cielo da sinistra o da destra: è semplicemente apparso d’improvviso. Mio marito ed io siamo rimasti alcuni secondi ad osservare il globo, chiedendoci ad alta voce cosa diavolo potesse essere. In una frazione di secondi, lo sgomento ci ha sopraffatti, convinti che “la cosa” potesse in qualche modo precipitare sopra di noi.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 20/07/2010
1.600 imprenditori suicidi nel 2008. Ora c'è il Forum Antiusura Bancaria...

1.600 cadaveri. Di una guerra troppo occulta e silenziosa per passare sulle cronache nazionali. Certi morti non fanno notizia e la propaganda politica nazionale non può rendere partecipe la nazione di un granello nell’ingranaggio cosi negativo. Ne andrebbe dell’immagine del Paese. Sopratutto nei confronti dei rapporti internazionali.


Autore:Fabrizio Federici - Redazione Cultura
Data: 30/06/2010
Civicrazia: lotta alle azioni vessatorie da Equitalia s.p.a.La lotta per la giustizia fiscale rientra nella più generale lotta per servizi pubblici efficienti.In tal quadro, la proposta di Civicrazia di nomine trasparenti nei pubblici incarichi, con l'obbligo del deposito preventivo dei CV dei candidati in Rete, affinchè tutti i cittadini possano prenderne atto e fare eventuali osservazioni, è un momento essenziale della battaglia per una democrazia vera".

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 28/06/2010
Abruzzo: scandaloso terremoto ed il cratere della vergognaPer “proteggere” maggiormente i fondi nazionali, la solita “cricca” ha fatto di tutto e di più. E non certo per salvaguardare il denaro allo scopo di ricostruire danni di maggiore entità. No. Il denaro doveva essere – ed è stato – salvaguardato per scopi impropri, come gli appalti facilitati, le clientele ed ulteriori speculazioni che fanno davvero rabbrividire.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/06/2010
XI comandamento: NON onorare chi specula sulle vite umaneCosa ci rende così diversi da chi “dirige” il Paese? Siamo cittadini schiavi di nostri pari. Vessati da chi da noi tutti riceve oboli spesso tragicamente gravi. Perchè non solo col denaro stiamo pagando chi non ha alcuna intenzione di rivisitare il senso profondo del verbo “governare”. E’ con la vita. Con l asopravvivenza. Con la morte, che stiamo alimentando poteri inaccettabili in qualsiasi forma di comunità umana ed a qualsiasi latitudine.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 15/06/2010
Crisi: “Vade retro, Tremonti”.L’Europa chiede ai Paesi membri di emanare manovre economiche che ristabiliscano i bilanci pubblici. Pur con mille manovre – correttive e non – in Italia i bilanci pubblici continuano inesorabilmente a precipitare nella buca più profonda e scura della nostra storia. 1.812miliardi di euro è una delle cifre relative al debito pubblico italiano sparate nelle ultime ore. E su queste cifre bisogna aggiungere 30miliardi e passa di interessi passivi che si aggiungono di anno in anno.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/06/2010
Berlusconi: In tutti e tre i casi, attori dell’appalto sono l’ente appaltante e le imprese che entrano in gara. Le differenze reali poi, sussistono nel fatto che all’atto pratico, si sa già all’inizio chi sarà l’impresa che si aggiudica la gara. Ed il tutto con forme al limite della legalità, ma legali. Peraltro in Italia c’è un enorme volume di gare di appalto che quotidianamente infestano le scrivanie delle nostre Istituzioni. Il gioco vale talmente la candela che nessuno vuole – ed a volte può – tenersene fuori.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 02/06/2010
Legge Stanca? No: morta e sepolta.Ma no. Ecco che, con la nuova manovra Finanziaria ad opera del Ministro Tremonti, qualcosa ancora accade. E non di positivo. Al di la di ogni considerazione sul contenuto stesso della Manovra – leggete se volete la lettera aperta al Ministro Tremonti pubblicata anche su questa testata – si scopre in queste ore che, tutta la teoria di accessibilità iniziata dal Ministro Stanca, fino a giungere all’innovazione informatica del Ministro Brunetta, cade di fronte ad un...Errore.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 29/05/2010
Lettera aperta al Ministro Giulio TremontiLe "ricordo" - ma come potrebbe averlo dimenticato - che nel "piano anticrisi 2009" avete messo, all'art. 32 comma 7, un aulteriore vessazione contro tutti i cittadini: l'abbassamento da 8.000 a 5.000 euro affinchè Equitalia s.p.a. possa istruire ipoteca sugli immobili.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 18/01/2020
Policlinico Umberto I: Dipartimento di chirurgia Valdoni e un bel ricordo da conservare nel cuore

Sapere che sì, esistono luoghi di cura, che ancora oggi si possa contare sull’attenzione, la professionalità e l’umanità di professionisti a cui chiediamo di prendersi la responsabilità della nostra vita, è un grande valore.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 12/01/2020
'L’odore della vagina' e la follia di chi la compra

Il punto è la candela, il business, i soldi spesi per un moccolo firmato e profumato? No, il punto è un altro e ve lo spiego. Non esistono più limiti. A cosa? A qualsiasi cosa. Qualcuno potrebbe dire: “Ma dai, che vuoi che sia…” e come al solito si rimette tutto nelle mani del “Esistono cose peggiori e più gravi”.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 04/01/2020
Dittatura intangibile: gravi le dichiarazioni del ministro Paola Pisano sulla password di Stato

Non esiste libertà quando essa è controllata a 360° dallo Stato. Non esiste libertà attraverso la tecnologia, se è la tecnologia a controllare te.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 03/01/2020
La burocrazia rema contro lo sviluppo economico

Iniziamo con un dato che fa tremare i polsi: la Pubblica amministrazione registra un debito commerciale pari a 53 miliardi nei confronti dei propri fornitori. Detto in parole povere, significa che si acquistano beni e servizi, ma il pagamento è a babbo morto. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -