Sei nella sezione Il Direttore

Autore:La Redazione
Data: 31/12/2011 11:04:40
Semplicemente...AUGURI.Pensiamo non esistano parole per esprimere la speranza che tutto possa migliorare per tutti. Grazie a tutti coloro che ogni giorno scelgono la nostra testata per tenersi informati. Grazie a tutti coloro che condividono le nostre pagine con altri. Grazie a tutti coloro che non hanno paura e se ne hanno...Scelgono di tentare di non averne. AUGURI La Redazione

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 08/10/2011 10:17:08
Berlusconi: fra il bunga bunga ed il partito della gnocca, l’alternativa c’èSicuramente, le criticità italiane non sono solo una eredità dell’attuale maggioranza. Ma è ormai chiaro a tutti come da decenni e stabilmente, la rotta del mondo politico non è più stata quella di salvaguardare il benessere per il Paese quanto il proprio benessere personale ed un maggior ed incisivo percorso che ha portato ad un “potere” illimitato e senza alcun tipo di possibilità di scelta. Da anni in Italia, si taglia ai comparti sociali. Da anni in Italia vengono versati cospiqui stipendi e vitalizi ai politici. Parallelamente. Mentre si grida alla crisi nello stesso momento c’è chi non perde un solo centesimo. Ed accade sullo stesso territorio su cui incombono manovre che sanno di truffa, vessazione e presa per i fondelli.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 13/04/2011 14:14:10
Società e Politica: la realtà fra le urlaOggi, è calato l’ultimo velo della dignità, della tolleranza, delle buone maniere. Nessuno più sa dare contenuto a queste parole che via via sono scivolate come in un contenitore di spazzatura per le cose inutili, inservibili, addirittura retrogade. Come se la dignità facesse rima con futuro o attualità. Non c’entra un beneamato tubo, ma se ti azzardi a tirar fuori termini del genere, come minimo ti tacciano di mummia dell’altro secolo. Non si capisce perchè, ma è così.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/03/2011 19:19:02
Abruzzo: quei 38.327 sfollati dimeticati da tuttiAttualmente ci sono ancora 1.366 persone che continuano ad alloggiare in strutture ricettive. Due anni della loro vita in qualche stretta camera di hotel. Sicuramente non a cinque stelle. Niente suites di lusso per i terremotati. Altri 22.994 hanno dovuto trovarsi una sistemazione coi contruibuti dello Stato. I restanti 13.967, soggiornano da qualche parte con i contributi erogati per la “autonoma sistemazione”. Il totale è pari a 38.327 persone. In pratica, l’equivalente di una cittadina in pellegrinaggio fra strutture alberghiere e soggiorni “temporanei” di fortuna.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 06/03/2011 11:44:20
Quelli che benpensano...Scavalcano muri. Si appropriano di tutto l’appropriabile. Sputano addosso ad avversari o pseudo tali, giusto per far pensare al Popolo che esistano fazioni politiche, che in realtà vengono create al solo scopo di frammentarla, la Massa. Delinquono a tutti i livelli. Chè ricordate: non può esistere potere senza inciuci. Non esiste Politica senza scandalo. Non può perchè è attraverso la facilitazione di ogni cosa che si arriva alle vette del “potere”.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 24/02/2011 15:09:15
Corruzione: un male curabile...Ho scritto molti articoli sul senso di onestà e di corruzione. Sappiamo che “potere” non fa rima con “Trasparenza”. Ed anche che “potere” non fa rima con “Democrazia”. Così come “Democrazia” non fa rima con “corruzione”. Eppure, incredibilmente, dalla bocca di chi viene chiamato a gestire la nazione, questi concetti si intersecano fino a far sfuggire del tutto il senso di una serie di accadimenti che rientrano ormai nel quotidiano di tutti. Siamo spettatori di corruzione a 360°. Sia a livello nazionale che internazionale. Ed a volte, siamo anche attori e protagonisti, di corruzione. Lo siamo nel momento in cui, un Sistema fallace ci mette nella condizione di non poter scegliere altrimenti.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 22/12/2010 19:31:14
Sciopero: devono farlo i contribuenti...Una nazione che schiaccia l’occhiolino solo a chi ha già tanto. Un paese che analizza tutto e non propone mai nulla. Proposte. Ecco cosa manca. Ecco la mancanza assoluta che sta facendo agonizzare l’Italia. Proposte. Concrete. Anche discutibili. Ma proposte. Da ogni lato non si fa che blaterare su analisi del “Berlusconismo” del “Centro Comunismo” dei “Ribaltoni” delle esagitazioni. Mai nessuno – da una parte e dall’altra – che segni sulla carta uno straccio di progetto. Nessuno che voglia sostenere una proposta, una speranza. La vita.

Autore:Redazione
Data: 17/12/2010 16:04:47
Buone festeUn anno intenso questo 2010 che sta per finire Molti gli eventi, a volte anche tragici. Un’Italia che arranca verso una serie di desideri di dignità sempre più spesso disattesi Noi di “Gli sComunicati” ci auguriamo che, chiunque sia chiamato a Governare il nostro Paese, lo faccia con spirito analitico e critico della realtà. Che non dimentichi le fasce deboli. Che sappia trovare il giusto equilibrio fra Politica e Società civile.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/10/2010 15:45:04
L’Italia ha necessità di silenzio. E di fatti.Le promesse non vengono mantenute. Di più: promesse non ne fa più nessuno. Non sono più necessarie. Nessuno più si accorge che dagli ambienti istituzionali, non si fa altro che giuducare e sparlare della controparte del momento. Sogno una Italia silenziosa e laboriosa. Una Italia forte delle parole prese per buone ed in effetti messe in pratica. Sogno una nazione di Italiani all’ascolto delle cose fatte. Una Italia degna del nome che porta e che propone all’interno di una delle Costituzioni migliori del mondo

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 04/05/2010 14:55:46
Italia s.p.a.Nel nostro Paese, esistono già realtà di enti nazionali passati ad enti privati. Un esempio per tutti: Alitalia. Ora, se un tempo Alitalia era la compagnia di bandiera nazionale e veniva sostenuta dalla cittadinanza e generava introiti per lo Stato – ergo la Cittadinanza – dal momento in cui si è scelto di passarla ad impresa privata, la cittadinanza continua a sostenerla ma i proventi vanno...Ai privati che ne hanno acquisito varie quote societarie.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/04/2010 14:14:05
Aprite gli occhi: siamo in Matrix...!Buona parte di ciò che si scrive, si pubblica e quindi di propone alla Comunità, non è esattamente frutto di fatti reali, bensì di fatti sempre più spesso...Artefatti. Lo possiamo vedere in ogni tipo di notizia proposta. Piuttosto che la Realtà – nel mondo dell’Informazione – vige la regola del “Ciò che si vuol far pensare”. Forse, in maniera del tutto contraddittoria, non è che manchi la Libertà di Stampa. Piuttosto manca la realtà di Stampa, che è ben altra e peggiore cosa.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/03/2010 11:54:31
Il Governo delle Veline: un attacco alla Democrazia.Un Popolo non è Sovrano se non viene messo nella condizione di sapere cosa significhi alla fine, essere Popolo Sovrano. E non vi è nulla di più anti democratico che parlare sempre e comunque di Democrazia mentre – contemporaneamente – si mettono in atto una serie infinita di strategie per contrabbandare per Democrazia uno stato di Regime che va avanti da decenni.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 16/03/2010 14:34:23
La caduta degli DéiGli Dèi dell’Olimpo, rimangono una figura astratta nella mente di ognuno. Esistono ancora oggi, perché se ne continua a parlare nei libri di Scuola. Esisteranno sempre, con le loro facce immaginate ma mai concretizzate oltre un concetto che trascende il pensiero. Ma Uomini di carne ed ossa, che hanno creduto di poter giungere su di un Olimpo astratto e troppo distratto da cose altre rispetto a se stessi, ecco che crollano senza apparire consci del perchè.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/03/2010 19:56:30
Vi spiego perchè ho deciso di candidarmi alle Regionali LazioMi conoscete: sapete bene come la penso. Io non vi chiedo di votarmi, se lo fate per pura simpatia. Fatelo se mi conoscete abbastanza da aver capito che non scenderò mai a compromessi inutili e dannosi.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/03/2010 14:40:58
Requiem per l'Informazione.Oggi, c’è aria di una pseudo volontà di onestà e trasparenza. “Pseudo”, perché finché non capiremo cosa diavolo stia accadendo e perché, siamo tutti chiamati a far da spettatori ed attendere che qualcuno si ricordi che esiste qualcosa che si chiama “elettori e cittadini” che vorrebbero esser trattati alla stregua di persone dignitose, piuttosto che di carne da macello su cui versare un olio appiccicoso chiamato Politica del Misfatto.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 08/01/2010 11:52:39
Tette al vento in aeroporto: e la Privacy?Dunque: io cittadina Italiana, ho pieno diritto di non mettere nelle mani di un pubblico ufficiale il mio nome e cognome. Ma ora, con la nuova norma anti terrorismo che prevede la scannerizzazione del mio corpo, reso nudo agli occhi degli agenti di polizia aeroportuale, ho il Dovere di mettere tette e parti intime al vento per la “Sicurezza” della nazione. Certo, gli agenti di pubblica sicurezza mica stanno li a guardare le mie tette, ci mancherebbe altro (…) si volteranno sicuramente dall’altra parte, per garantire la mia vera Privacy: il mio corpo completamente nudo, reso totalmente indifeso, oltraggiato da un progetto di sicurezza che dovrebbe passare forse per altre vie.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 30/12/2009 11:45:53
Umanità, numeri e statistiche. Le prossime vittime forse noi...Si contano i morti come fossero fagioli sulla tessera della Tombola. Si contano – poco – le somme evinte dai privati cittadini. Si contano addirittura, quali potranno essere – statisticamente – i morti a venire da qui ai prossimi vent’anni. Sembra che solo per calamità naturali, si sia stimato che il genocidio potrà essere di circa 200 mila vittime. Un cazzotto dritto alla bocca dello stomaco. Sappiamo già che forse potremmo essere noi stessi le vittime della prossima tragedia nazionale.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/12/2009 19:41:53
Chiediti: “Chi sono”…?Ti hanno preso in giro quando ti hanno detto che tu “sei qualcosa di importante”. Se sei fortunato, potrai esserlo al più per i tuoi cari e pochi amici fidati. Il resto del Mondo ti respinge nella fossa del Sistema complesso di cui DEVi far parte per esistere. Se sei diverso, gli altri ti temeranno al punto dal volerti estromettere. Lo faranno. Senza comprendere che potresti essere la loro stessa salvezza, la loro speranza di Libertà

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/12/2009 15:21:45
Il Potere esiste grazie alle vittime del PotereSe ognuno invece di delegare tutta la propria esistenza ad altri esimi sconosciuti, fosse un po’ più partecipe attivo delle incombenze quotidiane e strutturali dell’esistenza, ci sarebbe un bel po di Poter in meno in mano a chi amministra ed un bel po’ di controllo in più, da parte di chi delega.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 24/12/2009 19:25:16
Il Sistema crea. Il Sistema impone. Il Sistema distrugge...Al primo gratta e vinci, se ne aggiunse un altro. Poi un’altri. Un altro ancora. Fino ad arrivare ad averne talmente tanti contemporaneamente, da non capirci più nulla. Cambia solo il costo: lo Stato è così “generoso” da far giocare tutti: da chi può spendere solo una moneta da un euro a botta a chi ne spende “allegramente” a botte di dieci euro per tesserina.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

articolo presente in Italia -> Cronaca
Autore: Roberta Mochi - Direzione Generale ASL RM1
Data: 17/06/2019 17:00:56
Andrea Camilleri: bollettino medico delle ore 17:00

Il paziente è stato sottoposto a rianimazione cardio-respiratoria con ripristino dell’attività cardio-circolatoria. Attualmente è ricoverato presso il Centro di Rianimazione dell’Ospedale Santo Spirito, in assistenza ventilatoria meccanica e supporto farmacologico al circolo.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 15/06/2019 08:06:15
L’abitudine al degrado ha fatto crollare l'Italia

Qualcosa di molto grave accade da anni, e questo qualcosa non permetterà, al nostro paese, di risollevarsi dai disastri operati dalle cattive politiche dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni: l’abitudine al degrado.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 12/06/2019 07:08:16
Ci stanno ingabbiando nel nome della Democrazia

La capacità economica della classe media, in qualsiasi nazione, è stata abbattuta notevolmente e non sembra arrestarsi la china intrapresa. Il lavoro è stato reso un onere da vivere pur di campare, ma male. Oltre la metà di quanto si guadagna è assorbito - in un paese come l’Italia – dalle imposte sul lavoro. Si fatica oltre sei mesi l’anno facendo volontariato. Per lo Stato.

Leggi l'articolo

Autore: Recensione della redazione
Data: 11/06/2019 19:08:58
Provati per voi: World Of Beauty - due prodotti solari per una tintarella da urlo

Finalmente sono arrivate le belle giornate, e noi abbiamo potuto testare questo meraviglioso duo di prodotti solari dell’azienda World Of Beauty, che da molti anni sviluppa diverse serie di prodotti per la cura e la bellezza della pelle.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -