Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Cinema  
Sotto il segno della vittoria: un cortometraggio per riflettere sulla disabilità

Sotto il segno della vittoria: un cortometraggio per riflettere sulla disabilità
Autore: Redazione Cultura
Data: 18/07/2018 06:22:28

APPRODA IN ABRUZZO
SOTTO IL SEGNO DELLA VITTORIA

UN FILM CHE HA CONQUISTATO IL CUORE DEGLI ITALIANI

 

Sotto il segno della vittoria”, non è solo un cortometraggio, ma un inno per coloro che hanno fatto della diversità un punto di forza. Il regista Modestino Di Nenna e i suoi attori diversamente abili - protagonisti indiscussi della pellicola - vincono un’altra grande sfida: abbattere il muro dei pregiudizi, facendo diventare protagonisti coloro che nella vita lottano e non si arrendono, nonostante le barriere mentali insite nella società in cui viviamo.

 

Il film - che parla di sport e disabilità - è stato presentato in anteprima mondiale nella Capitale lo scorso 19 marzo presso il multisala Barberini, ed è uscito nei cinema italiani il 22 marzo.

 

Premiato all’Artelesia Film Festival, candidato al David Di Donatello, al Festival del Cinema di Napoli e ospite d’onore con tutto il suo cast al Social Word Film Festival, approderà in Abruzzo per una proiezione evento nel mese di agosto grazie a Francesco Longobardi, presidente dell’associazione Cuore Nazionale Abruzzo, un’associazione di promozione sociale particolarmente impegnata nel settore della disabilità, che si è già resa protagonista di molti eventi sul tema come per la campagna: “ La Disabilità non è contagiosa. L’ignoranza..SI ! “ che ha ricevuto ben due encomi del Ministero della Giustizia con tale motivazione: “Per l’impegno profuso nel contrasto alla violenza” ma anche per il grande impegno profuso per le tematiche sociali.

 

Francesco Longobardi è da sempre attivo per la promozione della cultura della non violenza, ma non lo fa solo attraverso la creazione e diffusione di campagne di sensibilizzazione: la concretezza fa parte della sua indole, e per questo ama anche fare gesti e azioni che vanno oltre le parole e le belle idee.

 

Tornando al tema centrale, “Sotto il segno della vittoria” racconta la storia di un ragazzo diversamente abile con straordinarie capacità nella corsa e nell’apprendimento. Il giovane, di nome Romolo, ha però un’esistenza triste e travagliata: perde la madre  all’età di dieci anni e subisce maltrattamenti da suo padre che lo costringe a lavorare nei campi. Un giorno, però, la sua vita ha improvvisamente una svolta. Il papà viene arrestato e Romolo viene affidato ad una famiglia adottiva che si prende cura di lui donandogli amore. 

 

I genitori adottivi scoprono le grandi potenzialità fisiche del ragazzo, grazie ad un ex campione dell’atletica leggera, che dopo la sua carriera agonistica ha scelto di allenare ragazzi con problemi psicomotori. 

 

Romolo è un ragazzo dalla grande velocità nella corsa e dimostrerà ben presto di essere un campione, tanto da suscitare l’interesse sia dei media nazionali che di gran parte del professionismo dell’Atletica Leggera. 

 

Sarà però difficile farsi accettare da tutto il mondo dello sport. Romolo ha infatti diversi nemici che vogliono rallentare la sua ascesa. Le sue capacità verranno messe in dubbio, però il ragazzo, grazie al suo allenatore, alla famiglia e soprattutto alla sua forza di volontà, dimostrerà a tutti le grandi doti umane e sportive.  

 

Ma le sorprese non sono finite. Nel cast, attori diversamente abili,  affiancati da attori professionisti di fama nazionale ed internazionale come l’americano John Savage, Flavio Bucci, I Ditelo Voi,  Antonio Fiorillo. 

 

Alla campagna di sensibilizzazione sull’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso il protagonista che porta il messaggio di forza e coraggio per tutti coloro che fino ad oggi hanno vissuto la diversità come una problematica, si aggiunge la visione educativa del cinema come terapia rappresentata dagli attori con disabilità che sono i veri attori protagonisti del film. 

 

Prodotto da Associazione Irpinia “Noi con Loro”, in coproduzione Machine Tools di Emanuele Di Dio, in collaborazione con Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Cudari, comune di Formia, comune di Picinisco, patrocinato da Coni Italia, Federazione Cronometristi italiani e Agiscuola, il film è distribuito dalla Event Horizon. La sceneggiatura è stata scritta da Modestino Di Menna e Crescenzo Fabrizio. 

 

 


L'articolo ha ricevuto 736 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/05/2019 21:41:32

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cinema

Autore: Redazione Cultura
Data: 18/05/2019 07:02:29
Roma, Palazzo Madama: anteprima di 'Fucilateli' - 28 Maggio 2019

28 maggio 2019, ore 16.30 Sala Koch a Palazzo Madama: verrà presentato al Senato della Repubblica Fucilateli, il documentario scritto e diretto da Manuel Zarpellon e Giorgia Lorenzato 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 12/04/2019 06:43:34
Amazon Prime Video: Fleabag 2

Dopo la fine della prima esilarante stagione, nella quale tutta la sua famiglia la respingeva, il suo più oscuro segreto veniva rivelato e lei per poco non si gettava sotto un'auto, Fleabag torna per nuove risate. 

Leggi l'articolo

Autore: Cristiana Ferrari - Redazione Cultura
Data: 07/03/2019 06:43:02
Milano, Spazio Oberdan: KUSAMA INFINITY - dall'11 al 18 Marzo 2019

L’artista giapponese Yayoi Kusama, che il prossimo 22 marzo compirà novant’anni e le cui mostre nei principali musei del mondo sono sempre sold out con mesi di anticipo, è oggi considerata la più celebre artista della nostra epoca

Leggi l'articolo

Autore: Lorenzo Vicenti - Redazione Cutlura
Data: 23/01/2019 06:23:29
Roma, Casa del Cinema: ItaliaDoc - dal 24 Gennaio al 21 Marzo 2019

Nove settimane alla ricerca dei veri volti e delle storie vere di un paese, l'Italia di ieri e di oggi, attraverso la lente dei migliori registi di documentario. Un genere che ormai appassiona almeno quanto la fiction e che nel mondo raccoglie premi ovunque quando ha il marchio di qualità del "documentario italiano". 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -