Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Cronaca dal Mondo  
Ebola: MSF interviene per rispondere all’epidemia in Uganda

Ebola: MSF interviene per rispondere all’epidemia in Uganda
Autore: Redazione Esteri
Data: 16/06/2019 08:41:03

Un’équipe di Medici Senza Frontiere (MSF), composta da medici e logisti, è operativa nel distretto di Kasese, in Uganda, dove sono stati dichiarati dallo scorso 11 giugno tre casi di Ebola, tutti facenti parte di un unico nucleo familiare in viaggio dalla Repubblica Democratica del Congo (RDC).

 

Due di loro sono morti, mentre il terzo paziente, insieme ad altri due membri della famiglia che mostravano sintomi legati alla malattia, sono stati fatti rientrare in DRC.

 

L'equipe di MSF sta sostenendo le autorità sanitarie dell'Uganda nella gestione delle persone che sono entrate in contatto con i pazienti confermati di Ebola e che mostrano sintomi riconducibili al virus. Per loro è necessario adesso un attento monitoraggio volto a confermare o meno l’infezione.

 

MSF è inoltre pronta a intervenire per supportare la gestione di eventuali nuovi casi presso un'Unità di trattamento Ebola di 8 posti letto presso l'ospedale di Bwera, che aveva contribuito ad allestire nell'agosto 2018. Attualmente sono ricoverati in questa struttura quattro casi sospetti.

 

MSF ha anche partecipato alla formazione del personale del Ministero della salute locale nella gestione dei casi di febbri emorragiche, anche durante la risposta a un'epidemia di febbre di Marburg, un virus della stessa famiglia del virus Ebola, tra l’ottobre e il dicembre 2017.

 

Infine, MSF collaborerà con il Ministero della salute per migliorare le misure di igiene e di controllo delle infezioni negli ospedali di Kagando e Bwera, dove sono stati ammessi per la prima volta i casi confermati di Ebola e si mantiene pronta a fornire cure mediche non legate a Ebola in queste strutture in caso di necessità.

 

Il primo intervento di MSF in Uganda risale al 1980. Attualmente, MSF gestisce programmi di assistenza per i rifugiati del Sud Sudan nel Nord del Paese. Nei distretti di Arua e Kasese, MSF gestisce anche progetti di lungo periodo focalizzati alla lotta all’HIV e sull’accesso alle cure mediche per alcune fasce di popolazione con bisogni specifici, come adolescenti, pescatori e sex workers.

 


L'articolo ha ricevuto 912 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/08/2019 10:21:28

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca dal Mondo

Autore: Redazione Esteri
Data: 22/08/2019 06:30:10
Rohingya: appello di 61 ONG sul peggioramento della crisi in Myanmar.

Dopo le notizie appena circolate sul possibile rimpatrio accelerato di 3.450 rifugiati Rohingya le ONG chiedono ai governi del Bangladesh e del Myanmar di garantire che qualsiasi processo di rimpatrio avvenga in sicurezza e che sia volontario e dignitoso 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 17/08/2019 07:10:39
Lotta alla droga: l'ascesa del cartello Jalisco Nueva Generación in Messico

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti considera il CJNG come uno dei sei più importanti cartelli del Messico e anche uno dei cinque gruppi criminali transnazionali più pericolosi al mondo.

Leggi l'articolo

Autore: Amy Swearer - Redazione Esteri
Data: 13/08/2019 06:28:19
USA: l'uso delle armi in alcuni casi salva la vita

Sulla scia delle tragiche sparatorie di massa, come quelle avvenute negli ultimi giorni a El Paso, Texas e Dayton, Ohio, è comprensibile che la nazione cerchi risposte.

Leggi l'articolo

Autore: Chris Moore - Redazione Scientifica
Data: 12/08/2019 06:40:43
Cannabis legale: negli USA chi la consuma beve meno alcolici e assume pochi farmaci

I ricercatori hanno intervistato 8.805 consumatori di cannabis di età compresa tra 21 e 64 anni che vivono in uno dei 21 Stati Usa dove la cannabis è legale. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -