Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Reddito di cittadinanza: le origini sono antiche

Reddito di cittadinanza: le origini sono antiche
Autore: Claudio Martinotti Doria - Redazione Attualita'
Data: 22/11/2018 06:18:15

Purtroppo la storia la conoscono in pochi, ancor meno quella antica. Altrimenti la maggioranza della popolazione non riterrebbe conquiste moderne quelle che al contrario esistevano già millenni fa, in particolare durante la civiltà romana, sia in forma di repubblica che successivamente di impero. Il reddito di cittadinanza, sotto altre forme, esisteva già all'epoca romana e si protrasse per secoli con alcune varianti.

Esisteva la miseria, certo, ma nessuno moriva di fame come oggi.

E la civiltà romana nell'epoca del suo massimo splendore ed espansione territoriale sotto l'imperatore Traiano raggiunse circa 6 milioni di kmq e una popolazione di circa 60 milioni di abitanti. Superiore all'impero romano c'era solo quello cinese ma con un'impostazione completamente diversa, nel quale si dava meno valore alla vita umana e il distacco tra l'élite dominante e il popolo era abissale.

Disponiamo di questi dati attendibili perché i romani erano ottimi burocrati e amministratori ed erano frequenti i censimenti a scopo fiscale e di controllo politico e demografico, e annotavano tutto nei loro registri e ogni provincia romana inviava periodicamente accurati rapporti a Roma.

Ovviamente il reddito di cittadinanza dell'epoca era solo una delle tante conquiste sociali e istituzionali al servizio della cittadinanza, come quelli che potremmo definire gli antesignani corpi dei vigili del fuoco o di polizia urbana, i bagni pubblici (c'era molta più igiene allora che nel corso dell'intero Medioevo), i centri sociali, i luoghi di culto per ogni religione (tutte tollerate), oltre alle avveniristiche e ancora in parte presenti dopo 2000 anni opere dell'ingegno romano, come i ponti, gli acquedotti, le strade, i porti, le fognature, i circhi (gli attuali stadi e ippodromi), i teatri, ecc., mentre le nostre opere in cemento armato dopo 50 anni crollano miseramente.

Pensare che la nostra civiltà attuale sia all'apice solo grazie a una fittizia ed effimera tecnologia è un'ingenuità che deriva dall'ignoranza della storia, e non sarebbe male divenirne maggiormente consapevoli, leggendo di più e sproloquiando meno. 


L'articolo ha ricevuto 464 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/05/2019 01:12:35

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Redazione Politica
Data: 13/05/2019 07:13:14
Cannabis: per il M5S la legalizzazione potrebbe avvenire in questa legistlatura

"La legalizzazione della cannabis e' un processo culturale lungo. Bisognera' ragionarci in profondita', ma non escludo che in questa legislatura si possa arrivare a una maturazione di queste posizioni".

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 07/05/2019 06:29:03
Legalizzare la droga? Per Salvini è no

 "La lotta alla droga è un'altra emergenza nazionale, e lo dico anche a qualche amico degli 5stelle che vorrebbe lo Stato spacciatore"...

Leggi l'articolo

Autore: Maria Luisa Chioda - Redazione Politica
Data: 07/05/2019 06:22:39
Codice appalti - Mit: stesura del regolamento aperta a stakeholder

A quanto si apprende, l'Ance e le altre associazioni di settore parteciperanno al tavolo in qualità di "auditori", con la possibilità di fornire spunti e contributi alla stesura delle norme.

Leggi l'articolo

Autore: Marco Martorana - Redazione Attualita'
Data: 05/05/2019 07:11:30
Privacy e Gig Economy: quando e quanto i Riders sono responsabili della Privacy?

I Riders, dicono le più recenti sentenze, non sono veri e propri lavoratori subordinati. Ne consegue che i lavoratori della Gig Economy non siano tenuti, almeno per contratto, ai doveri di riservatezza, diligenza e fedeltà tipici dei lavoratori subordinati (art 2104 e 2015 cc).

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -