Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Marco Vannini: chiediamo la revisione della sentenza

Marco Vannini: chiediamo la revisione della sentenza
Autore: Emilia Urso Anfuso
Data: 30/01/2019 12:59:57

Una sentenza che ha lasciato l'amaro in bocca a molti, e gettato nella disperazione i genitori di Marco Vannini: condanna a 5 anni per Antonio Ciontoli e a 3 anni per i familiari (la moglie Maria, la figlia e fidanzata della vittima Marina e l’altro figlio Federico). Non possiamo lasciare soli i genitori di Marco.

 

Chiediamo la revisione della sentenza.

 

Non è accettabile che la mamma e il papà di Marco vengano lasciati nella disperazione, anche a causa di una sentenza che lascia basiti.

 

Non sono bastati, ai giudici, le intercettazioni, le evidenti discrepanze tra gli accadimenti - che ancora oggi non sono chiari - e il comportamento di Antonio Ciontoli e, ancor più. della figlia Martina Ciontoli (fidanzata di Marco Vannini) che ha pensato bene, fin dai primi istanti, di mostrarsi più interessata alla carriera, e al futuro, del padre che alla vita di Marco Vannini.

 

Per Antonio Ciontoli erano stati chiesti 14 anni di carcere. La sentenza: 5 anni.

Il reato ascritto? Omicidio colposo. Un semplice omicidio colposo. Il reato meno grave nella graduatoria degli omicidi.

 

Ecco le dichiarazioni di mamma Marina Conte dopo la sentenza:

 

«La vita di mio figlio non può valere 5 anni. È una vergogna, è uno schifo. La giustizia non è uguale per tutti».

 

Durissimo il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci: «Mi vergogno d’indossare la fascia tricolore»!


Unisciti a questa campagna per sostenere la giustizia nei confronti dei genitori di Marco Vannini

Firma, fai firmare questa petizione e diffondila

Emilia Urso Anfuso 

 

L'articolo ha ricevuto 1136 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 21/02/2019 03:56:41

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Max Murro - Redazione Cronaca
Data: 18/02/2019 20:49:16
Firenze: i genitori di Matteo Renzi ai domiciliari per bancarotta fraudolenta e false fatture

Il provvedimento è stato eseguito dalla Guardia di Finanza. I reati contestati sono di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 15/02/2019 09:08:46
Margherita: confiscati beni per oltre 9 milioni di euro a Luigi Lusi

Luigi Lusi era stato condannato per appropriazione indebita, in via definitiva, nel dicembre del 2017.

Leggi l'articolo

Autore: Carola De Blasi - Redazione Cronaca
Data: 13/02/2019 06:22:21
Reggio Emilia: tiene in casa la madre deceduta da mesi. Poi si suicida

Una storia raccapricciante sarebbe accaduta a Caldebosco Sopra, in provincia di Reggio Emilia: un uomo di 59 anni avrebbe tenuto il corpoi della madre deceduta, per mesi, nel suo letto, pur di continuare a percepire la sua pensione.

Leggi l'articolo

Autore: Carola De Blasi - Redazione Cronaca
Data: 05/02/2019 17:26:58
Manuel Bortuzzo: le sue gambe resteranno paralizzate

La sentenza, terribile, è arrivata: Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito da colpi di pistola nella notte tra sabato e domenica, a Roma in zona Axa, ha perso l'uso delle gambe.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -