Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Solitudine: 13.000 telefonate a Telefono Amico nel 2018

Solitudine: 13.000 telefonate a Telefono Amico nel 2018
Autore: Redazione Attualita'
Data: 16/05/2019 06:39:22

«Oggi esistono infiniti modi per comunicare, ma molte persone continuano a sentirsi sole. Nel solo 2018 abbiamo ricevuto quasi 13mila telefonate legate ad un fenomeno poco considerato ma molto presente in Italia: la solitudine e il bisogno di relazione». A renderlo noto è la presidente di Telefono Amico Italia onlus Monica Petra, in occasione della tavola rotonda “Oltre le solitudini, un progetto di futuro”, in programma a Padova il 24 maggio, che vedrà la partecipazione della psicologa e psicoterapeuta Maria Rita Parsi, del filosofo Umberto Curi e del giovane scrittore Rocco Civitarese.

L’iniziativa è stata organizzata per celebrare il 50esimo anno di attività del centro Telefono Amico di Padova ed è un’anteprima del congresso internazionale “Uscire dalla solitudine - Costruire relazioni”, in programma a Udine dal 3 al 7 luglio e organizzato dall’International Federation of Telephone Emergency Services (Ifotes), che raccoglie oltre 30 associazioni specializzate in sostegno telefonico e ascolto attive in tutto il mondo, tra cui Telefono Amico Italia onlus. Il congresso accoglierà un migliaio di partecipanti provenienti da 25 nazioni.

«Abbiamo deciso di dedicare questa edizione del nostro congresso alla solitudine perché si tratta di un tema molto presente nelle nostre società – spiega la presidente di Ifotes Tina Duvivier – Il congresso tratterà diversi aspetti della solitudine e i modi possibili, per gli individui e la comunità, di affrontare questa condizione. La città di Udine diventerà un laboratorio di connessioni sociali e creatività, un luogo da cui trarre ispirazione e rafforzare il proprio impegno nell’ambito della salute emozionale e del benessere sociale».

Per mantenere alta l’attenzione sul tema della solitudine Telefono Amico Italia onlus, che da oltre 50 anni – grazie a 500 volontari che operano in 20 centri su tutto il territorio nazionale – ascolta le persone che hanno bisogno di aiuto garantendo il totale anonimato, ha deciso di aderire alla campagna nazionale “Solitudini e no”, lanciata da Ifotes con Artess (Association for Research and Training on Emotional Support Skills) e volta a sensibilizzare gli italiani su questo importante tema, invitando i cittadini e gli utenti della rete – in particolare i giovani tra i 18 e i 30 anni –  a completare la frase “Mi sono sentito ascoltato quando …”. Grazie a questa iniziativa sarà sviluppato uno storytelling collettivo che darà vita a un mosaico dell’ascolto, con esperienze, punti di vista e storie uniche che andranno a comporre un bagaglio di risorse a cui attingere per migliorare la capacità relazionale delle persone e in generale contribuire a mettere in circolo “pillole di benessere sociale”.

I contributi saranno raccolti attraverso WhatsApp e rilanciati attraverso Instagram. Le testimonianze, in particolare, andranno inviate, dal 24 maggio al 7 luglio, al numero 3209515134, attraverso un messaggio WhatsApp.

Nel corso del 2018 Telefono Amico Italia onlus ha raccolto circa 50 mila richieste di sostegno, offrendo quasi 9mila ore di assistenza telefonica e ascolto. A livello europeo, le associazioni aderenti a Ifotes rispondono più di 4 milioni di telefonate all’anno e gestiscono 150mila contatti e-mail e chat.


L'articolo ha ricevuto 1072 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 25/06/2019 12:09:23

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Miriam Giudici - Redazione Attualita'
Data: 25/06/2019 06:26:24
Dipendenza da internet e videogiochi: ecco il primo servizio italiano di Digital Life Coaching

In partenza nei poliambulatori Cerba HealthCare il primo servizio di prossimità per imparare a gestire correttamente la tecnologia. La psicologa Maria Rosaria Montemurro: «Servono più consapevolezza, sensibilizzazione e un approccio orientato alla vita sana e alla prevenzione»

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 16/06/2019 06:23:47
Pensione casalinghe/i: come funziona e a chi è dedicata

Nessuno, fino al 1998, aveva pensato di creare un sistema di previdenza per questa figura tanto importante. Poi, finalmente, ecco arrivare la soluzione: un fondo pensione per le casalinghe, a cui comunque possono iscriversi anche gli uomini. 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 15/06/2019 06:13:27
Biglietto di viaggio inutilizzato? Ora puoi rivenderlo!

Cercando sul web, ecco trovata la soluzione a un tipo di situazione che accade molto più spesso di quanto si immagini: poter rivendere online i biglietti inutilizzati.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 12/06/2019 06:06:40
Revenge Porn. Presentato un progetto di ricerca interdisciplinare sulla pornovendetta

In collaborazione con la Polizia Postale di Bolzano e Trento, ricercatori unibz ed esperti internazionali indagheranno per un triennio un fenomeno molto presente sui media ma relativamente poco studiato: il cosiddetto “Revenge porn” o pornovendetta. Il progetto è stato presentato dai protagonisti questa mattina, martedì 11 giugno, prima del “Kick-off Workshop”.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -