Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Politica Estera  
Aborto nel mondo: leggi restrittive discriminano le fasce deboli

Aborto nel mondo: leggi restrittive discriminano le fasce deboli
Autore: Redazione Politica
Data: 27/05/2019

Leggi troppo restrittive sull'aborto, come quelle appena varate in Alabama e Missouri rischiano di penalizzare le donne piu' povere e di minoranze etniche, favorendo il ricorso alla pratica clandestina. Lo afferma un editoriale pubblicato da Lancet, che ricorda come diversi studi hanno dimostrato che le leggi che garantiscono l'aborto legale abbiano ridotto drasticamente la mortalita' femminile.

"Il 23,7% delle donne negli Stati Uniti avra' un aborto entro i 45 anni di eta' e 926mila aborti sono stati praticati negli Usa nel 2014. Le restrizioni - scrive la rivista - colpiranno piu' duramente le donne di colore e quelle povere. Il fatto che questi divieti, la maggior parte dei quali e' propagandato come 'nell'interesse della salute delle donne' senza avere nessuna base nelle ricerche scientifiche o di salute pubblica nel mondo, siano stati votati prevalentemente da contesti Repubblicani formati da uomini bianchi e' un paradosso che non sfuggira' alle donne nel mondo".

In Sud Africa, ricorda l'articolo, il numero di donne che morivano dopo l'aborto e' sceso del 91% dopo l'introduzione di leggi a salvaguardia della pratica.

In Nepal e Messico, due Paesi che hanno introdotto recentemente leggi meno restrittive, le complicanze e gli aborti non sicuri sono calati drasticamente negli ultimi anni. "Leggi che sono progettate, implementate o applicate male possono mettere a rischio le popolazioni marginalizzate - conclude l'editoriale - e aumentare lo stigma e la discriminazione. Le leggi varate questa settimana sono progettate, implementate e applicate male, e avranno gli effetti descritti".




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 18/02/2020 16:39:54

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Estera

Autore: Emanuele La Fonte - Redazione Esteri
Data: 05/02/2020
USA - primarie dei democratici in Iowa: Buttigieg è in testa

La macchina organizzativa del partito sembra essere andata in tilt e a notte fonda in America non si conoscono ancora i risultati dei caucus dell'Iowa che avviano la competizione elettorale.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Urso - Redazione Esteri
Data: 15/01/2020
Russia: Medvedev si dimette. Putin vuole riformare la Costituzione

Dmtri Medvedev si è dimesso dalla carica di premier, e con lui tutto il governo. 

Leggi l'articolo

Autore: Luca De Rossi - Redazione Esteri
Data: 10/01/2020
Teheran: l'aereo ucraino sarebbe stato abbattuto da un missile iraniano

Secondo quanto riportato dal magazine Newsweek, l'aereo ucraino che è precipitato nell'area di Teheran sarebbe stato abbattuto da un missile iraniano

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Politica
Data: 27/12/2019
Politica: le bugie piacciono alle popolazioni private dei loro diritti

Boris Johnson e Donald Trump godono entrambi di un vasto consenso nonostante le numerose affermazioni dichiarate del tutto o parzialmente false in seguito a un nemmeno troppo approfondito controllo.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -