Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Globalizzazione  
Ricchezza e competenza non vanno sempre a braccetto

Ricchezza e competenza non vanno sempre a braccetto
Autore: Remy Demichelis - Redazione Attualita'
Data: 31/05/2019

Per sembrare competente quando non lo sei, ci vuole un sacco di coraggio. E per avere quel coraggio, l'appartenenza a una classe benestante può aiutare? Questa è la domanda di uno studio pubblicato lunedì 20 maggio nel "Journal of Personality and Social Psychology".

Precedenti indagini scientifiche hanno già dimostrato che "nei gruppi sociali, le persone che sovrastimano se stesse hanno maggiori probabilità di parlare, usano un tono preciso e sicuro e mostrano un comportamento calmo e rilassato", affermano gli autori. Di conseguenza, gli osservatori considerano queste persone come competenti e meritevoli di elevata reputazione sociale."

I ricercatori hanno misurato la tendenza degli individui a sopravvalutare se stessi rispetto agli altri, prima di determinare se questo orgoglio fosse correlato alla loro classe sociale e se potesse influenzare la percezione che gli altri avevano delle loro capacità, in quattro esperimenti.

Sentirsi ricco ti rende sicuro
In totale hanno partecipato oltre 150.000 persone, principalmente in Messico e negli Stati Uniti. Si potrebbe stabilire una forte correlazione tra percepire una classe benestante e sovrastimare le proprie capacità. Pensarsi ricchi può implicare di dare l'illusione, a se stessi, di essere competente.

D'altra parte, questa correlazione non è sistematicamente evidente quando si considera la vera categoria socio-professionale a cui appartiene il soggetto.
Per l'ultimo esperimento, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di fare un semplice test. I soggetti dovevano valutare le loro prestazioni. In questo caso, si è riscontrato che "individui di una classe sociale relativamente alta si sono sovrastimati di più delle loro controparti di classe inferiore."

I partecipanti hanno poi fatto una simulazione di colloquio di lavoro, ed è emerso chiaramente che "le persone che si percepivano come appartenenti a una classe sociale benestante venivano valutate con maggiore probabilità di essere assunte rispetto alle loro controparti nelle categorie occupazionali inferiori. ."

Accadeva lo stesso, tra i benestanti, chi sopravvalutava se stesso e chi era considerato tra i migliori candidati? Questo è ciò che lo studio ha difficoltà a mostrare: "Alla luce della precedente analisi delle competenze, ci sono prove che le famiglie ad alto reddito ... sono state valutate con maggiore probabilità di essere assunte rispetto a quelle di uno stato inferiore. Ma questi effetti non hanno raggiunto un livello abitualmente significativo."

In altre parole, lo studio non dice che essere nati benestanti sia sufficiente per essere percepito come competente quando non lo si è. Sembra piuttosto che tutti i fattori debbano essere combinati per apparire come verosimilmente utili per un lavoro.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 13/04/2021 09:09:34

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Globalizzazione

Autore: Redazione Scientifica
Data: 27/06/2019
Onesta': uno studio svela quanto lo siamo

L’onestà è stata molto studiata da psicologi ed economisti, ma raramente nella vita reale, e mai in 40 Paesi tutti insieme.

Leggi l'articolo

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Politica
Data: 29/05/2019
Stati Uniti d'Europa: il caso Huawei

L'Unione fa la forza. E' un antico proverbio comprensibile a tutti, lapalissiano, diremmo. Quanto più un gruppo è compatto tanto più si riescono ad ottenere risultati.

Leggi l'articolo

Autore: Cav. Dott. Claudio S. Martinotti Doria
Data: 17/01/2017
Dietro il grande esperimento di lotta al contante in India ci sono gli USA

Come recitava un diffuso detto popolare “il diavolo fa le pentole ma non i coperchi”, qualche errore lo si commette sempre, soprattutto quando si ha la supponenza di pretendere di prevedere le reazioni di esperimenti così cruenti e su una popolazione particolare, eterogenea e numerosa come quella indiana

Leggi l'articolo

Autore: Dal Parlamento Europeo
Data: 25/10/2016
Dal Parlamento Europeo: Brexit, implicazioni e prospettive - ITA/EN

L'incertezza circa le future relazioni tra l'Unione europea e il Regno Unito ha contribuito a creare turbolenze sui mercati finanziari e sulla politica europea, dopo la votazione del paese con un referendum del 23 giugno per lasciare l'Unione europea.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -