Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Giochi: le donne sono più fortunate

Giochi: le donne sono più fortunate
Autore: Redazione Economia
Data: 20/11/2019

Se il mondo dei giochi d'intrattenimento vede una netta prevalenza maschile (il 72% dei giocatori sono uomini), la Dea Bendata sembra privilegiare le donne e le premia maggiormente in termini di vincite.

Sono i risultati di una ricerca svolta da LeoVegas, digital entertainment company svedese, per analizzare chi - tra uomini e donne - venga baciato più spesso dalla fortuna. Dalle statistiche di LeoVegas.it emerge che sono proprio le donne a essere le prescelte della Dea Bendata. Analizzando i numeri dei giocatori, la ricerca svela che le donne sono più fortunate degli uomini, con una percentuale di vincita superiore del 10%

La ricerca di LeoVegas rivela anche delle sostanziali differenze tra le abitudini di gioco degli uomini e delle donne. Queste ultime passano molto più tempo degli uomini a giocare, non perché sono meno capaci o meno intraprendenti ma perché si dedicano al gioco online con maggiore attenzione. Le donne dedicano molta accortezza fin dalla fase iniziale di selezione di un sito che offre i migliori giochi online in termini di sicurezza. La fascia di pubblico femminile che utilizza maggiormente i giochi d'intrattenimento ha un'età che spazia dai 25 ai 40 anni e sono tantissime le donne affermate ed in carriera che si sono appassionate ai giochi virtuali e che dedicano al gioco online parte dei propri momenti liberi. 

I giochi che riscuotono maggior successo tra il pubblico femminile sono i game show e i giochi a jackpot. Le donne si dimostrano anche molto più prudenti rispetto agli uomini: il 72,3% delle donne incassa subito la vincita senza avere dubbi, mentre la grande maggioranza degli uomini tende a reinvestire la somma vinta per nuove sfide. 

Anche se la media di ore di gioco mensile è più alta rispetto a quella degli uomini, la media di denaro scommesso è inferiore. Le donne sono meno influenzabili sotto questo punto di vista, tendono a resistere meglio al rischio e l’approccio femminile al gioco si fonda, anche se non solo, sulla loro curiosità e voglia di sperimentare. A differenza degli uomini, il cui unico obiettivo è vincere, le donne si dedicano al gioco con una mentalità più aperta e lo concepiscono, generalmente, come uno svago e come un’opportunità sociale.

A conferma del trend, le ultime Big Win “in rosa” registrate su LeoVegas.it: nella provincia di Salerno, una donna tenta la fortuna sulla Roulette e conquista ben 46.826 euro; a Milano una trentenne sbanca con il BlackJack accaparrandosi 21.000 euro. Insomma, pare che la Fortuna non sia proprio cieca, ma veda rosa! E forse non è un caso che la prima licenza di casinò legale a Las Vegas è stata rilasciata ad una donna di nome Mayme Stoker nel 1920. 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/09/2020 23:43:22

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Attualita'
Data: 25/05/2020
60.000 assistenti civici volontari per il rispetto del distanziamento sociale

I sindaci italiani arruoleranno 60.000 volontari maggiorenni, a patto che siano siano disoccupati, percettori di reddito di cittadinanza o di ammortizzatori sociali.

Leggi l'articolo

Autore: Sara Preatoni - Redazione Attualita'
Data: 23/05/2020
Fake news: come riconoscerle

Se volessimo individuare un trend che purtroppo sta caratterizzando questi ultimi anni, sicuramente la diffusione delle “fake news” sarebbe uno di questi. Cosa sono le fake news?

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale di Daniel Abruzzese
Data: 19/05/2020
La crisi del lowcost: la fine dell'Europa?

Al di là dell’ottimismo sbandierato da Ryanair, che vorrebbe invogliare i clienti a tornare a volare ancora prima della fine dell’estate, l’era dei voli lowcost pare volgere al termine. 

Leggi l'articolo

Autore: Sergio Ragaini - Redazione Attualita'
Data: 18/05/2020
Se non puoi combatterli….

Questa è la vita: andare verso la bellezza, andare verso l’armonia. La vita è contatto, scambio. Non è ritrarsi, non è allontanarsi credo che il vero virus sia proprio questo allontanarsi, questo evitare il contatto e lo scambio, questo impedire le relazioni.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -