Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Cronaca  
Re[visione] e riporto alla Politica. Attraverso la Religione (Andata e forse ritorno)

Re[visione] e riporto alla Politica. Attraverso la Religione (Andata e forse ritorno)
Autore: Lucaa Dal Negro - Redazione Politica
Data: 20/02/2020

La sventura del potere ai movimenti di ispirazione marxista, in Italia, è stata allontanata nel recente passato dal fronte -attenzione- democristiano, (DC) laddove questo Partito attivo fino al 1994 e all'epoca facente parte della famiglia politica di centro e centro-destra europea (PPE) non solo si è avvalso della attiva componente religiosa, vedi Comunione e Liberazione (CL) ma anche di un aiuto vitale proveniente dalla libera e moderna intelligencija raccolta intorno a un intellettuale di spicco di nome Indro Montanelli.

I dati delle dodici consultazioni elettorali in cui la DC fu presente parlano chiaro: dal 1946 al 1992 la media dei voti per i centristi è fissa all'incirca al 35% (!)

Questo preambolo corroborato da dati incontrovertibili, è -per così dire- ispirato a una lettura del saggio-inchiesta "I liberali cristiani all'appuntamento con l'Europa" (Editoriale Nuova) dell'esperto Alberto Pasolini Zanelli, libro di fine anni settanta scritto magistralmente dall'uomo più adatto del momento, per parafrasare la puntuale prefazione del Montanelli a lui siffatto dedicata.

Oltre la prudenza e dentro e fuori il provvisorio novo limes della Comunità Europea di quel momento storico, il testo che non poteva includere e forse nemmeno sperare (questo sarà il mio unico cenno polemico verso l'Autore e il suo "Maestro") dell'implosione dell'Unione Sovietica e del crollo del muro di Berlino, traccia in maniera oso definire profetica ma che sicuramnente è solo prezioso segno di grandi doti giornalistiche, un duplice paradosso, un'inquieta domanda per cui non è il "tempo galantuomo" da dover considerare per questa mia proposta ma, la componente religiosa perfettamente descritta e che al tempo dello scrivente era e fu nel totale della popolazione europea la fede Cristiana.
Leggiamo:

<< Non solo la comune fede non basta a fare dei partiti cristiani una forza omogenea, ma alcuni di essi, per una sorta di radicata ostilità contro il mondo moderno, contrastano la società industriale avanzata e rifiutano, in nome del pauperismo, il benessere e l'efficienza. Un vizio dal quale non è immune la DC italiana.

Per noi cattolici, il titolo di merito è la povertà, concepita come elevazione spirituale: di qui l'abominio del profitto, il populismo con la sua inevitabile demagogia, e l'economia di La Pira fondata sul saccheggio delle proprietà pubbliche e private non per sollevare i diseredati dall'indigenza, ma per renderla generale >>. 

In queste parole, a semplificare il fondamentale testo altresì utile per capire l'Unione di oggi, innegabile e coraggioso scritto diretto all'affronto ideologico non del Comunismo e basta, ma di ciò che la dottrina socialista imponeva e dovrebbe -mi si permetta- imporre, si evince di una componente quale la pietas e la caritas per combinarle insieme, impliciti sentimenti del dogma cattolico, la rovinosa natura di ogni modello politico, sociale; il protestantesimo, la Chiesa di Stato e quel codice genetico delle popolazioni nordiche sono in qualche modo "avvertite"...

L'alternativa di svolta, la attenta critica che proponeva un'attenzione particolare per l'atto conclusivo, certamente non per campanilismo, viene indi proposta nel inappuntabile saggio per mezzo di uno scrittore politico austriaco, Alfons Dalma, il quale vide nell'Italia -rovesciando il termine di compromesso storico- "la cambiale dell'Illuminismo", il prezzo che si doveva pensare di pagare in maniera esclusiva tra cristianodemocratici e liberali: poco importa oggi di Berlinguer e di Moro; nulla di irripetibile è stato fatto dovessimo escludere per onestà intellettuale la conferma della costante (in ogni epoca) fruttuosa "semina spirituale" nel produttivo campo dell'umana ragione.

La Religione rimane nell'essenza della politica e per meglio dire del "sistema politico", con buona pace dei laici di ogni epoca e con poca serenità degli attivisti marxisti e degli irreperibili anarchici, i quali, tutti, avrebbero di che consolarsi al cospetto dei governanti di "mezza Europa" e molto oltre, fautori questi ultimi di indecisioni e procurata insicurezza frutto della larga ignoranza che li distingue in materia di Religione. (Soprattutto per l'ardire donchisciottesco di voler trattare con la gerarchia ecclesiastica pensando l'Europa sia ancora soggetta a quel dominio spirituale, mal valutando o forse sopravvalutando il paganesimo e il liberalismo nordico che abolì pure l'inferno con  Grundtvik; il tutto condito dal bye bye del Regno Unito).

Il punto della situazione:
non più alle porte ma sotto casa c'è l'Islam, la profetica Rivelazione Ultima; strozzato, ricostruito nei complementi alla bisogna da una Comunità quasi disperata e in una condizione che rasenta il sottoproletariato, l'Islam denigrato e oscurato e mai invitato a dialogare dall'Europa al momento è silente, muto per ragioni d'età delle prime e seconde generazioni qui arrivate con fatica e senza mezzi. Dall'altra abbiamo tante organizzazioni spesso senza scopo di lucro che "gestiscono anime" (spesso in osmosi con quelle che apertamente e legalmente lucrano per poter utilizzare ingenti crediti spendibili per le attrezzature "eccetera") con Cooperative Sociali di cui l'identità Cattolica e Cristiana è chiara e soprattutto unica.

Triage certamente e mai Status Quo...  Ma... ho scritto Status?!

A voler capire oltre, c'è "Mā shāʾ Allāh (XXI century schyzoid man)", Edizioni del faro, ISBN 9788865377017 (https://www.edizionidelfaro.it/libro/ma-sha-allah)
Se no, Vi rimane "I liberali cristiani all'appuntamento con l'Europa", e non è poco. Anzi.

Lucaa del Negro
per "Gli sComunicati", 20 Febbraio 2020
(Twitter:
@MshAllh_theBook)







Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 03/04/2020 13:45:12

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cronaca

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 01/04/2020
Coronavirus: in Lombardia cala il numero dei contagi

La crescita dei contagi in Lombardia è in calo per il sesto giorno consecutivo: 1047 è il numero dei nuovi casi di persone risultate positive, per un totale di 43.208 contagiati.

Leggi l'articolo

Autore: Di Andrea Lori
Data: 31/03/2020
L'ultimo soldato

Vi proponiamo una poesia inedita di Andrea Lori, per riflettere insieme sulla Vita e il suo valore

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Cronaca
Data: 30/03/2020
Covid-19 Lombardia: Gallera: 'Dovremmo aver superato il picco'

6.360 persone morte in Lombardia e risultate positive al Coronavirus. A riferirlo, ieri, è stato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante una diretta su Facebook

Leggi l'articolo

Autore: Federico Maggioni - Redazione Cronaca
Data: 29/03/2020
Covid-19: 50 italiani non riescono a rientrare dal Laos - appello al Governo

“Chiediamo aiuto per poter uscire da questa situazione, i voli bloccati, aeroporti e frontiere chiuse. Non c’è via d’uscita dal Laos, a Vientiane, dove ci troviamo, la situazione degenera ora dopo ora"...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -