Sei nella sezione Scienza   -> Categoria:  Tecnologia  
Il bot Covid-19 dei CDC è una delusione artificiale

Il bot Covid-19 dei CDC è una delusione artificiale
Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 02/04/2020

Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l’organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti, hanno rilasciato un nuovo bot di autodiagnosi per i cittadini che temono di aver contratto il Coronavirus. Il bot consente a chi si collega al sito apposito di rispondere ad alcune domande di natura medica e ottenere risposte su cosa fare.

Memore della recente esperienza italiana con il chatbot di Kinoa ho deciso di testare il bot a stelle e strisce per verificarne l’effettiva utilità e comprendere come funziona l’intelligenza artificiale sottostante.

Dopo qualche clic però sono stato sorpreso nel constatare come la tecnologia messa a disposizione non sia davvero AI bensì un semplice questionario per lo più a risposta singola. Dopo alcune domande sulla persona (inclusa l’area di provenienza, dove è necessario rispondere con una piccola bugia affermando che si risiede negli Stati Uniti) si passa a domande sui sintomi. Il primo elenco comprende una serie di situazioni che indicherebbero una situazione grave, come mancanza d’aria, labbra blu, stato confusionale, ecc. Ogni singola risposta rimanda allo stesso risultato: il bot consiglia di chiamare il 911 (il numero di emergenza) e la chiude lì.

In una delle mie prove il bot ha prima chiesto se stessi rispondendo per me o per qualcun altro, e quando ho indicato che stavo rispondendo per me ha chiesto – fra i vari sintomi – se per caso fossi privo di coscienza. Ho risposto di sì (ovviamente) e mi ha sollecitato a prendere subito il telefono e chiamare il numero delle emergenze.

Se invece si informa il bot di non soffrire di sintomi che mettano a rischio la propria vita, il sistema prosegue elencando una piccola serie di sintomi mediamente seri come giramenti di testa o moderate difficoltà a respirare, che se selezionati rimandano a una risposta standard che consigla di recarsi presso un pronto soccorso.

In un altro caso ho dichiarato di essere un bambino nella fascia di età di 2 ai 4 anni e di stare rispondendo da solo. In quel caso, anche in assenza di sintomi (ho risposto “no” a tutto) ha concluso esortandomi ad andare immediatamente presso un pronto soccorso.

I casi meno preoccupanti ricevono risposte come restare a casa oppure, se si è in una casa di cura, informare il personale dei propri sintomi. In nessuno dei passaggi vi è mai stata la possibilità di formulare domande o di inserire risposte complesse, come ormai ci hanno abituato i chatbot anche mediamente sofisticati.

Sorprende nel 2020 di dover avere a che fare con sistemi informatici così poco avanzati, soprattutto se gestiti da un organismo che è comunque un punto di riferimento mondiale e che per questo progetto vanta una partnership con Microsoft Azure (che a questo punto credo abbia fornito solo le risorse Cloud per far girare il software). È vero che offrire un servizio di autodiagnosi porta con sé responsabilità enormi, e che quindi si è voluta evitare qualsiasi possibilità di malinteso ingabbiando la discussione in percorsi prestabiliti in una sorta di “sistema esperto”. Credo però che con le innovazioni degli ultimi anni, e con un partner come Microsoft al proprio fianco, i CDC avrebbero potuto osare di più in tutta sicurezza.

Se volete provarlo, il bot è disponibile qui: Testing for COVID-19

Abbiamo stipulato un accordo con l'autore, Luca Sambucci, per la diffusione dei suoi articoli. L'articolo originale si trova al seguente link: Notizie.ai




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 06/06/2020 10:53:51

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Tecnologia

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 23/05/2020
Ecco come un modello di deep learning “vede” il malware

I risultati, come sempre accade nella sicurezza informatica, variano a seconda di quanta sensibilità si vuole assegnare al classificatore. 

Leggi l'articolo

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 22/05/2020
Il numero dell’AI: la ricerca di una metrica universale

Vita e lavoro sono spesso scandite da alcune metriche che, giuste o sbagliate che siano, misurano la progressione, la crescita (o decrescita) rispetto a un determinato periodo. 

Leggi l'articolo

Autore: Marco Ferrario e Sara Antonelli - Redazione Nuov
Data: 13/05/2020
Amazon annuncia il lancio del Nuovo Fire HD 8

Il nuovo tablet Fire HD 8 presenta caratteristiche che tutti in famiglia apprezzano: contenuti di qualità, maggiore spazio di archiviazione, maggiore durata della batteria, il tutto a un prezzo incredibilmente conveniente

Leggi l'articolo

Autore: Luca Sambucci - Redazione Nuove Tecnologie
Data: 16/05/2020
La pandemia ha eluso i sistemi predittivi di intelligenza artificiale

I modelli predittivi hanno fallito il loro primo vero appuntamento con un cambiamento epocale – certo, di quelli che si trovano solo nei libri di storia – e nel settore dell’intelligenza artificiale questi problemi non sono presi sottogamba. 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -