Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Scrittura  
Peppino il polipino e la campagna 'Mare pulito'

Peppino il polipino e la campagna 'Mare pulito'
Autore: Maria Teresa Girardello - Redazione Cultura
Data: 14/08/2017 06:03:11

Questa è la storia di un polipino di nome Peppino.

La sua era una casa piccina ma molto carina e si trovava in fondo al mare.

Il nome di questo mare nessuno lo sapeva: tutti lo chiamavano “Nero” e lo sapete perché? perché si poteva trovare di tutto: petrolio lattine sacchetti di plastica targhe di automobili e tante altre cose ancora.

Peppino era moto triste e si rifugiava nei ricordi quando il suo mare era bello azzurro e pulito.

Com’era bello arrivare fino alla superfice per spiare i bambini che facevano i castelli di sabbia o rilanciare le palle perse dei racchettoni... ma com' era felice quando incontrava un sommozzatore che avrebbe visto la sua casetta ,le meraviglie del mondo sommerso e poi lo avrebbe raccontato ai suoi amici.........!! Quanti ricordi, ormai lontani…

Nella sua spiaggetta ormai non veniva più nessuno a fare il bagno altrimenti sarebbero usciti sporchi di petrolio e i bambini non potevano più costruire i castelli di sabbia sulla riva che le onde portavano sulla rena tanta immondizia. "Non è giusto"! pensava Peppino

Prese quindi la decisione di parlarne con i suoi amici pesci:

“Guardate come siamo ridotti: dobbiamo stare attenti ogni qual volta si va a fare una passeggiata che rischiamo ci arrivi addosso una lattina volante, il petrolio ci toglie l ossigeno e i sacchetti di plastica ci soffocano .Propongo di formare un’associazione, la L.A.A.M.P e  cioè Lega degli Animali Acquatici per un Mare Pulito... che ne dite?

“Si hai ragione”! disse il pesce palla

“Dacci istruzioni su quello che dobbiamo fare”! disse la balena

“Se anche riuscissimo a pulire il mare, come faremo a sensibilizzare le persone perché non lo rovini ancora”? chiese il delfino

“Hai ragione, ma sono sicuro che se ci battiamo e non ci facciamo prendere dallo sconforto, si, ci riusciremo”! disse il cavalluccio marino

“Bene ragazzi, allora iniziamo assegnerò ad ognuno di voi un compito, così organizzati finiremo prima nel nostro intento”!

Così dicendo diede a tutti un lavoro: il pesce Palla doveva scrivere dei cartelli "Non gettate lattine in mare " e "Nei sacchetti riponete i rifiuti e gettateli negli appositi contenitori" e ancora "Manteniamo pulito il nostro e vostro mare"

Di questi cartelli alcuni furono messi sulla spiaggia, altri attaccati alle boe.

Il cavalluccio marino doveva raccogliere tutte le lattine e i sacchetti che c’erano e la balena con la sua coda spazzare via il petrolio.

Tutti diedero il loro contributo e seppur non in breve tempo, ottennero il loro scopo.

Il loro mare era diventato bello e pulito ed era meraviglioso vedere i raggi del sole che finalmente filtravano, per scendere giù, più giù fino a toccare il fondo.

Peppino, esausto ma contento, ringraziò tutti per l ottimo lavoro svolto e disse loro: “Ora abbiamo un compito ancora più arduo :quello di mantenere il mare sempre così puro e limpido e speriamo che le persone apprezzino i nostri sforzi e ci aiutino per il futuro a mantenere bello e sano questo nostro ma anche loro, ambiente”.

Morale della favola: se ci uniamo per ripulire il nostro ambiente e mantenerlo tale, il mondo in cui viviamo potrà davvero migliorare…

Disegno originale dell'autrice Maria Teresa Girardello

 


L'articolo ha ricevuto 768 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 18/01/2019 09:04:45

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Scrittura

Autore: Redazione Cultura
Data: 07/01/2019 06:39:02
In edicola: LEFT - 'L'Europa che vorrei'

Nel corso degli ultimi anni sempre più nazioni hanno intrapreso un cammino fatto di ideologie nazionaliste e non di rado xenofobe, rappresentando sempre più una costante all’interno del panorama politico – soprattutto in Europa e con picchi non indifferenti durante gli appuntamenti elettorali nazionali

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 18/12/2018 06:00:25
Riace Nobel per la Pace: su Left in edicola fino al 20 Dicembre

Wim Wenders è stato tra i primi in assoluto, e in tempi ancora non sospetti, ad accorgersi della eccezionale straordinarietà di quanto stava accadendo nel piccolo paese di Riace, immerso nella profonda provincia di Reggio Calabria.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 24/03/2018 06:32:43
Primo archivio digitale dei quaderni di scuola dei bambini di tutto il mondo: sostieni il progetto

Sostenendo questo progetto si potrà contribuire a un obiettivo ambizioso ma davvero bellissimo: raccontare la storia valorizzando i pensieri e il punto di vista dei bambini da una prospettiva internazionale...

Leggi l'articolo

Autore: Maria Teresa Girardello - Redazione Cultura
Data: 17/09/2017 07:34:23
I Racconti di Nerina la Formichina

Una nuobva favola della nostra Maria Teresa Girardello, scritta per i più piccoli ma dedicata anche agli adulti... 

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -