Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Associazione Coscioni: il 'cambiamento' alla prova del Parlamento

Associazione Coscioni: il 'cambiamento' alla prova del Parlamento

Autore: Fabio Miceli - Redazione Politica
Data: 26/06/2018 06:53:55

Il "CAMBIAMENTO" ALLA PROVA DEL PARLAMENTO 

ASS.COSCIONI: “SI DISCUTANO LE LEGGI DI INIZIATIVA POPOLARE: EUTANASIA E CANNABIS ATTENDONO DA TROPPO TEMPO

 

Il Parlamento è atteso oggi al primo vero esame di credibilità, quando verrà testato il tanto annunciato ruolo centrale dei cittadini e delle loro iniziative di legge. Per dare seguito alle promesse elettorali, le Commissioni Giustizia e Affari Sociali avranno l'occasione da subito di iniziare la discussione delle proposte di legge popolari in attesa, mai discusse, da troppi anni.

 

I leader di Associazione Luca Coscioni, realtà tra le più attive a tutela delle libertà civili, ha inviato una lettera all'ufficio di presidenza e ai capigruppo della II e XII Commissione della Camera, ossia le due commissioni competenti sulle due proposte di legge popolari che riguardano la legalizzazione dell'eutanasia e la regolamentazione e depenalizzazione delle droghe.


“Le scriviamo affinché non sia vanificata la prima occasione per dare effettivo valore al dettato costituzionale sulle leggi di iniziativa popolare. In vista della riunione dell'Ufficio di presidenza integrato dai rappresentanti dei Gruppi parlamentari della II Commissione permanente convocato per mercoledì 27 giugno e della XII Commissione permanente convocato per martedì 26 giugno, le scriviamo per invitarla a richiedere l'inserimento, come primo punto all'Ordine del giorno della Commissione, delle proposte di legge di iniziativa popolare non ancora discusse nella precedente legislatura.

“Come saprà, l'Associazione Luca Coscioni insieme ad altre organizzazioni, nella XVII legislatura ha depositato due proposte di legge di iniziativa popolare non ancora discusse: la pdl "Rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell'eutanasia" e la pdl "Norme per la regolamentazione legale della produzione, consumo e commercio della cannabis e dei suoi derivati. Nonostante l'art. 71 della Costituzione preveda che "il popolo esercita l'iniziativa delle leggi", le proposte summenzionate non sono mai state messe in discussione nemmeno in Commissione”

“Nel suo discorso di insediamento del 24 marzo 2018, anche il Presidente della Camera Roberto Fico ha affermato che “dobbiamo aprire ancora di più quest’Aula ai cittadini, sia in senso fisico sia valorizzando gli istituti di democrazia diretta previsti dalla Costituzione. Non è intenzione di questa missiva sollecitare un Suo parere nel merito di tali proposte, ma soltanto proporre un Suo impegno formale e pubblico per dare conseguenza effettiva al dettato costituzionale, portando le proposte popolari alla discussione della Commissione" concludono i leader di Associazione Luca Coscioni


L'articolo ha ricevuto 896 visualizzazioni