Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Presentazione Libro  
I cani buoni non arrivano al Polo Sud - di Hans-Olav Thivold - ed. Solferino

I cani buoni non arrivano al Polo Sud - di Hans-Olav Thivold - ed. Solferino

Autore: Redazione Cultura
Data: 11/01/2020 08:29:50

 

HANS-OLAV THYVOLD

I cani buoni non arrivano al Polo Sud

 

Guardare il mondo dalla prospettiva di un cane come Tassen, significa aprire gli occhi su quanto sia strano, distorto, a volte crudele il mondo degli uomini.

 

«Un libro ironico e divertente, pieno di spunti di riflessione,

scritto da un cane da divano oversize.» Bok365

 

Un romanzo che ricorda L’anno della lepre Il bosco delle volpi impiccate di Arto Paasilinna, autore finlandese tradotto da Iperborea e diventato ormai di culto in Italia.

 

Il «Maggiore», un veterano della Seconda Guerra Mondiale, esala in ospedale il suo ultimo respiro. A vegliarlo, Mrs. T., sua moglie, e il suo fedele compagno, il cane Tassen. È lui in prima persona a raccontarci tutta la storia, come è finito in quella casa, da cucciolo rifiutato da tutti, e come vadano le cose lì dopo la morte del capofamiglia. Tassen e Mrs T., sempre più persa nelle sue ebbrezze e nella sua solitudine, devono continuare a vivere. La strana coppia diventa frequentatrice abituale della biblioteca e si appassiona alla storia della corsa al Polo Sud, la gara che vide protagonisti, nel 1911,

l’esploratore norvegese Roald Amundsen e il capitano inglese Robert Scott. Ricostruire i fatti e, soprattutto, interpretarli, diventa un’occupazione che monopolizza le loro giornate, Tra i libri troveranno le risposte che cercano sulla vicenda dei due pionieri e delle loro mute di cani, da cui dipese il ben diverso destino delle spedizioni. Ma quando Mrs. T. si ammala, è Tassen a essere in pericolo.

 

Prezzo € 18,00 Pagine 272

 

Hans-Olav Thyvold norvegese, è saggista e giornalista. Ha lavorato come conduttore radiofonico e televisivo. I cani buoni non arrivano al Polo Sud è il suo primo romanzo, pubblicato nel 2017. Aveva in precedenza dedicato alcuni studi a Roald Amundsen e Fridtjof Nansen.


L'articolo ha ricevuto 1472 visualizzazioni