Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Occupazione  
Panama: accordo saltato sugli extracosti. Vacilla progetto per nuovo Canale

Panama: accordo saltato sugli extracosti. Vacilla progetto per nuovo Canale

Autore: Giulia Buongiorno - Redazione Economia
Data: 05/02/2014 12:34:21

E' stato ifiutato ogni tipo di proposta da parte del Gupc (Grupo Unidos por el Canal guidato dalla spagnola Sacyr e composto dall’italiana Salini-Impregilo, dalla belga Jan de Nul e dalla panamense Cusa) l'accordo quindi è saltato, era quello relativo al cofinanziamento degli extracosti.

Il consorzio unanimemente dopo la rottura delle trattative in corso, ha espresso «sconcerto e rammarico per una decisione illogica e dettata da un atteggiamento rigido che danneggerà il Canale, il Paese e i panamensi, oltre a creare un danno per il commercio internazionale e per tutti quei Paesi, come gli Stati Uniti, dove sono stati fatti ingenti investimenti in previsione dell’allargamento del commercio mondiale».

Nella nota diffusa dal consorzio si legge ancora; «Il mancato accordo  vedrebbe allontanarsi di qualche anno la messa in opera del nuovo Canale in grado di far transitare le navi Post-Panamax di maggiori dimensioni rispetto alle attuali e con capacità di carico triple (12.000 contro 4.000 containers) e, di conseguenza, un mancato introito stimabile in 2 miliardi di dollari l’anno solo per il Canale di Panama». 




L'articolo ha ricevuto 928 visualizzazioni