Sei nella sezione Sport   -> Categoria:  Automobilismo  
Hockenheim, Rosberg vince il gran premio di casa

Hockenheim, Rosberg vince il gran premio di casa

Autore: Gabriele Santoro - Capo Redattore
Data: 20/07/2014 16:29:19

 Hamilton in Gran Bretagna, Rosberg in Germania. I due piloti Mercedes si spartiscono equamente i gran premi di casa, con il secondo che allunga in classifica sull’anglo-caraibico, terzo all’arrivo dopo essere partito dalle retrovie in seguito all’incidente nella prima fase delle qualifiche del sabato. Tra i due il sempre più sorprendente Bottas sulla Williams, il finlandese è al suo terzo podio consecutivo. Quinto il ferrarista Alonso, nella morsa delle due Red Bull di Vettel e Ricciardo. Hulkenberg, Button, Magnussen e Perez chiudono la zona punti.

Al via è subito caos, Massa e Magnussen, rispettivamente terzo e quarto in grigla, si toccano in un classico incidente di gara senza colpevoli. Ma se il danese della McLaren riesce a proseguire, pur in fondo al gruppo, il brasiliano rischia grosso nella carambola che ribalta la sua Williams, per fortuna esce illeso dall’abitacolo. Felipe che non riesce a scrollarsi di dosso l’etichetta di sfortunato protagonista, peraltro al secondo ko consecutivo al via dopo Silverstone due settimane fa. Nell’impatto bravo Ricciardo ad evitare i due, ma l’australiano perderà posizioni che ne condizionano la gara e l’esito finale.

Con Rosberg isolato nel fare la sua corsa in testa, i riflettori sono tutti sulla spettacolare rimonta di Hamilton, abile e ben munito di cavalli. Da brivido i sorpassi su Ricciardo e Raikkonen prima, con i tre allineati nel punto più largo del tracciato, e il duello con le due Ferrari dopo, con Raikkonen chiuso a sandwich e “sballottato” da piccoli contatti. Alla fine il solo Bottas riuscirà ad evitare l’ennesima doppietta della casa di Stoccarda in questa stagione.

Rosberg schizza a quota 190 punti contro i 176 del compagno di squadra, che dopo essersi riavvicinato a -4 ripiomba a distanza di (quasi) sicurezza, -14. Ricciardo resta terzo a 106, ma vede avvicinarsi sia Alonso (97 punti) che Bottas (91) nella speciale lotta – inutile forse ai fini del mondiale – per essere il primo fra gli “esseri umani”. Con il mezzo squillo, Vettel sale a 82, sempre distante da Ricciardo ma almeno ha mostrato netti segni di risveglio.

Mercedes che fa sempre più il vuoto in classifica costruttori, con i 40 punti di Hockenheim viene raggiunta quota 366, già quasi doppiata la Red Bull (188 punti). Il terza posizione la Williams sorpassa la Ferrari di cinque punti, 121 a 116, alle spalle ancora agganciate Force India e McLaren rispettivamente a 98 e 96. Prossimo appuntamento già domenica 27 luglio all’Hungaroring per il gran premio di Ungheria, ultima tappa prima della lunga pausa estiva di un mese. Alla ripresa il 24 agosto si scenderà in pista sul tracciato belga di Spa-Francorchamps.  


L'articolo ha ricevuto 880 visualizzazioni