Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Fisco e Tasse  
Canone Rai in bolletta: le aziende che erogano energia non sono d'accordo

Canone Rai in bolletta: le aziende che erogano energia non sono d'accordo

Autore: Neri Riondino - Redazione Economia
Data: 21/11/2014 11:30:38

Canone Rai inserito nella bolletta dell'energia elettrica: non è una novità, almeno a livello di proposta. Ora sembra però che siCanone Rai inserito nella bolletta dell'energia elettrica: non è una novità, almeno a livello di proposta. Ora sembra però che siamo arrivati alla concretizzazione. E' lo stesso Premier Renzi a dichiararlo, di ritorno dal G20 che si è tenuto in Australia: «Pagheremo meno, ma pagheremo tutti. Il principio ispiratore è quello dell’equità e della lotta all’evasione»

Un'evasione che, a detta del sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli, è di circa il 27%

Attualmente, i tecnici di governo stanno lavorando per mettere a punto le cifre da inserire in bolletta. Una misura questa, che a quanto si apprende dovrebbe far confluire nelle casse dello Stato circa 1,8 miliardi di euro

Ma quanto si pagherà? Il conteggio viene fatto in base all'ISEE. Le fasce di reddito più basse probabilmente usufruiranno di esenzioni, parziali o totali.  Per tutte le altre fasce di reddito invece, la somma oscillerà dai 60 agli 80 euro. Uno dei nodi ancora da sciogliere è quello che indicherà se si pagherà il canone solo sulla prima casa o per ogni abitazione di proprietà. Se verrà messa in atto la seconda opzione, è già stato calcolato che si otterrà un gettito di altri 300mln di euro.

A chi andrà questo denaro? Una parte confluirà nelle casse della Rai, una parte alle emittenti private che sembrano versare in una drammatica crisi economica.

Con la nuova regolamentazione inserita nella riforma inoltre, cambieranno probabilmente i criteri del canone: non si paga più solo sul possesso dell'apparecchio televisivo ma anche sul possesso di PC, Smartphone e tablet.

Ci sarà comunque bisogno di altro tempo per mettere a punto il provvedimento che, come dichiarato dal viceministro per l'Economia Enrico Morando: "punta a una soluzione strutturale, con un diverso assetto del canone Rai»

Inoltre c'è un problema da risolvere e non è di poco conto. Le società che erogano energia elettrica non sono affatto d'accordo con questo tipo di soluzione. Le ragioni? La raccolta e il trasferimento dei dati delle utenze rappresenterà per loro costi maggiori. Oltretutto, la riscossione del canone - oggi affidato all'Agenzia delle entrate - sarebbe delegato alle società di fornitura di energia elettrica, con ulteriore aumento dei costi

In ultimo bisogna considerare che, nei casi in cui l'appartamento per cui si paga il canone è in affitto e la bolletta intestata al proprietario. In casi come questi sarebbe il proprietario a dover pagare per poi chiedere l'importo all'inquilino.

Insomma: il Canone Rai è sempre stata una delle gabelle più odiate dagli italiani. Questa nuova misura rischia di creare confusioni e maggior scontento nella popolazione. Intanto, nessuno parla del Canone Rai speciale che dovrebbe esser pagato anche dalle sedi dei Partiti, delle fondazioni, dei centri religiosi e tante altre attività che come si sa, evadono nel 90% dei casi.


L'articolo ha ricevuto 1072 visualizzazioni