Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Non ci sono piu'  
E' morto Fabrizio Frizzi

E' morto Fabrizio Frizzi

Autore: Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 26/03/2018 06:22:09

Fabrizio Frizzi è morto stanotte, mentre era ricoverato presso l'ospedale Sant'Anna di Roma, a causa di un'emorragia cerebrale

La notizia della morte è stata diffusa, atttraverso una nota, dalla moglie Carlotta, dal fratello Fabio e dai familiari: "Grazie Fabrizio per tutto l'amore che ci hai donato".

Lo scorso 23 Ottobre Frizzi era stato colpito da un'ischemia, proprio mentre registrava una puntata del programma "L'eredità".

Ricoverato presso il Policlinico Umberto I di Roma, era stato dimesso dopo alcuni giorni e a Dicembre era tornato a condurre la trasmissione.

Uomo tranquillo, sempre educato, con la perenne faccia da bravo ragazzo, aveva domostrato più volte di avere un carattere forte, ma non è bastato per contrastare i problemi di salute che lo hanno portato a morire precocemente.

Quando lo scorso dicembre era tornato alla guida di L'Eredità, aveva dichiarato:  "Sto combattendo, non è ancora finita. Ogni tanto, com'è normale, qualche momento di sconforto può esserci”, spiegava “ma l'affetto della famiglia, del pubblico e degli amici è una luce che illumina tutto. La vita è meravigliosa".

Per anni ha condotto "La partia del cuore

Pochi sanno che l'ex Presidente della Repubblica Giorgio napolitano lo aveva nominato Commendatore.  "Non l'ho detto a nessuno perché sono una persona schiva e non sento il bisogno di dare visibilità a queste cose. Conoscevo Napolitano perché sotto la sua presidenza ho condotto nove volte la cerimonia ufficiale per l'inizio dell'anno scolastico. Fuori dal protocollo istituzionale è sempre stato cordiale e affettuoso, ma sia chiaro, proprio non mi aspettavo d'essere nominato commendatore" fu il suo commento, a conferma di un carattere schivo e riservato.

Raccontò invece, di aver donato il midollo osseo, per sensibilizzare la popolazione su questa importante possibilità di salvare vite umane.


 

 


L'articolo ha ricevuto 1568 visualizzazioni