Sei nella sezione Chi siamo -> categoria: Chi siamo       
Come eravamo

Autore:Redazione
Data: 26/07/2013
Come eravamo

Come eravamo. Una serie di screen shot di come negli anni è cambiato il nostro sito. Oggi che siamo alla quarta rivisitazione dal punto di vista grafico e funzionale abbiamo cercato di essere il più attenti possibile alle esigenze dei nostri lettori.

 

Elenco Pagine
1
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

CONSULTA, CARTABIA PRIMA PRESIDENTE DONNA
Da Televideo
In breve
Data:10/12/2019 22:50:32
Marta Cartabia è la nuova presidente della Corte Costituzionale.

E' la prima volta che a capo della Consulta viene eletta una donna.

Unanimità tra i giudici della Consulta: 14 voti a favore e una sola scheda bianca, quella della nuova presidente.

Approdata alla Corte nel 2011 su nomina dell'allora presidente Napolitano e dal 2014 vicepresidente, Cartabia è docente di diritto costituzionale.

Ha 56 anni ed è tra i più giovani presidenti della Corte Costituzionale.

In Italia sesso e età ancora un po' contano.

Spero presto di poter dire che non contano più ha detto Cartabia.


CONTE: UE, ORA NON TEMPO DI DIVISIONI
Da Televideo
In breve
Data:10/12/2019 22:50:32
E' La revisione del Trattato sul Mes non apporta modifiche sostanziali al Trattato già esistente e non introduce alcun automatismo nella ristrutturazione del debito di uno Stato.

Così il premier Conte nel discorso alla Camera sul Consiglio Ue del 12/13 dicembre.

La posizione del governo in sede Ue sarà sempre coerente con gli indirizzi definiti dalle Camere,ha detto.L'Italia non ha nulla da temere anche perché il suo debito è pienamente sostenibile come dimostrano le valutazioni delle principali istituzioni internazionali, Inoltre Conte ha chiesto:Se c'è qualcuno che vuole l'Italia fuori dall'euro lo dica.


CONTE: UE, ORA NON TEMPO DI DIVISIONI
Da Televideo
In breve
Data:10/12/2019 22:50:32
E' Il governo italiano intende promuovere, in seno al Consiglio europeo, una maggiore coesione fra i leader europei. Non è, questo, nella famiglia europea, il tempo per dividersi o per lasciarsi dividere.

Lo dice il premier Conte alla Camera in vista del Consiglio Ue.

Il rilancio di crescita e occupazione, soprattutto giovanile, e la lotta al cambiamento climatico e il sostegno alla 'green economy' sono prioritari e necessitano di segnali forti.

Infine: proteggere l'economia non significa rinchiudersi.

Infine: l'Italia non farà mancare le proprie proposte sul futuro dell'Europa

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 06/12/2019
Prescrizione: il dubbio atroce. Attenzione all'ambito civile...

Perché mai si dovrebbe cancellare l’istituto giuridico della prescrizione? Il nostro sistema giudiziario necessita di un altro tipo di riforma, quella che renderebbe possibile lo snellimento delle cause, e anche di corposi finanziamenti che possano sostenere la buona tenuta di tutto il sistema. Invece a cosa pensano?


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 25/11/2019
Siamo tutti in pericolo!

Vogliamo continuare a perder tempo, a contare i morti, ad assistere alle passeggiate propagandistiche di questo o quel politico, puntualmente presenti dopo il verificarsi dell’ennesima tragedia che si poteva, e si doveva, evitare? 

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -