Sei nella sezione ComunicAzioni -> categoria: Televisione       
Expo 2015 e Rai: un accordo per 5 milioni di soldi pubblici.

Autore:Giulia Buongiorno - Redazione ComunicAzioni
Data: 15/08/2013 07:26:14
Expo 2015 e Rai: un accordo per 5 milioni di soldi pubblici.

 Expo 2015 e Rai hanno raggiunto un accordo da 5 milioni di euro per la diffusione in Italia e all’estero della rassegna mondiale che avrà luogo a Milano nel 2015. La gestione della programmazione esistente, nonché della realizzazione di trasmissioni create per l’occasione, sarà affidata alla nuova struttura Rai Expo, di cui faranno parte fra gli altri il vicedirettore generale Antonio Marano e il direttore di Rainews Monica Maggioni.


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 18/02/2013 21:02:02
Festival di Sanremo: il broglio sui voti ora è legale. E si può anche scommettere. LegalmenteOra, se sommiamo due fattori: i brogli tramite i call center e le scommesse tramite agenzie SNAI, agitiamo velocemente, e viene fuori il peggior atto di corruzione legalizzato e pubblicizzato che mai a mente umana era mai passata nemmeno lontanamente.

Autore:Davide
Data: 17/02/2013 09:21:51
L'essenzialeAll'Italia del Festival non è dato di sapere che c'e' stato il terremoto. Fazio e compagnia cantante non hanno minimamente accennato a quanto successo. La potente macchina della Rai TV era troppo impegnata a riprendere Mengozzi che vinceva il festival per avere un occhio a quello che stava succedendo. D'altro canto per fortuna una scossa di 4,8 gradi della scala Richter non è abbastanza per interrompere con una edizione speciale del telegiornale.

Autore:Max Murro - Redazione Attualità
Data: 01/01/2013 16:27:22
Video messaggio di fine Anno del Presidente NapolitanoCome di consueto, ecco il messaggio video di fine anno del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, Per Napolitano è il settimo ed anche ultimo messaggio, considerando la scadenza del suo mandato. In questo video, il messaggio integrale, per chi non lo avesse seguito in televisione

Autore:Salvatore Carlini - Redazione Attualità
Data: 15/05/2012 15:06:46
Fazio, Littizzetto, Saviano: 'quello che non ho'. VIDEOFabio Fazio, Roberto Saviano e Luciana Littizzetto raccontano le 'Quello che ho' e 'Quello che non ho' su LA7. L anuova trsmissione che ha raccolto il 18% di Share ma anche molte polemiche, come ci aspettavamo...

Autore:Natalino Balasso
Data: 27/04/2012 19:47:54
NON guardate questo video! (o capirete tutto)Che succede? Qualcuno spiega a tutti e tutto di un botto come stanno davvero le cose. E come stanno davvero le cose? Lo sappiamo, lo sappiamo... E se qualcosa vi è sfuggito alla comprensione, forse adesso capirete tutto davvero. Non indicato per: convinti acquirenti del mercato. Schiavi del potere. Italiani in cerca di soddisfazioni effimere. Omologati al sistema.

Autore:Salvatore Carlini - Redazione Attualità
Data: 16/04/2012 15:12:32
Roberto Benigni e la crisi economica e politica VIDEOUn grande Roberto Benigni, parla - nel suo personalissimo modo - degli scandali e della crisi della politica oltre che della crisi economica.Un uomo che sa interpretare molto bene gli accadimenti, raccontandoli però senza alcun tipo di astio o polemica.Un piacere ascoltarlo: per alcuni minuti, dimentichi sdi tutto ciò che ci sta capitando sulle spalle...Grazie Roberto!

Autore:Redazione
Data: 17/03/2012 19:42:03
Benigni chiude le celebrazioni per L'Unita' d'Italia e si commuove VIDEOLui scherza, «Volevo venire a cavallo anche oggi, ma qui non me l’hanno permesso». Si concede una battuta nei confronti del governo («ho qui una paccata di fogli, come si dice adesso»). Poi si lancia appassionato nella lettura dei testi, dalle pagine di Mazzini e Garibaldi fino alle lettere dei condannati a morte della Resistenza. E il suo racconto dell’Unità d’Italia incanta tutti.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 13/02/2010 13:47:44
Fiorello, Grillo e Messner: cosa non si fa per il pubblico...“Caro Sergio Marchionne, anni fa hai salvato la Fiat da una situazione difficile. Ora salva Termini Imerese!!“… “capisco le logiche aziendali che portano, talvolta, a tagliare i rami secchi per salvare tutto un albero. In questo caso, però, i rami sono persone, sono famiglie che non avranno più uno stipendio.”

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/09/2009 10:50:35
Dall’enciclopedia online “Wikipedia”: “Il concetto di informazione è quanto mai vasto e differenziato: informazione è in generale qualunque notizia o racconto, qualunque comunicazione scritta o orale contiene informazione. I dati in un archivio sono informazioni, così anche la configurazione degli atomi di un gas può venire considerata informazione. L’informazione può essere quindi misurata come le altre entità fisiche ed è sempre esistita, anche se la sua importanza è stata riconosciuta solo nel XX secolo”
Elenco Pagine
1
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

IN POVERTA'ASSOLUTA MLN DI MINORI ONU
Da Televideo
In breve
Data:17/06/2019 19:27:19
1,2 Dei circa 10 milioni di minori che vivono in Italia, 1,2mln sono in povertà assoluta e il 25,7% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni non studia, non lavora e non è inserito in programmi di formazione.

Lo ricorda Unicef nel corso dell'evento La Condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza in Italia:le Raccomandazioni del Comitato sui Diritti dell'Infanzia.

Unicef sottolinea l'allarmante disparità del livello dei servizi nel Paese: In Italiaecisa un bambino o una bambina nasce o cresce in una Regione più povera ha meno possibilità di vedere realizzati tutti i suoi diritti.


ONU, I PUNTI SU CUI SI DEVE LAVORARE
Da Televideo
In breve
Data:17/06/2019 19:27:19
Nei prossimi 5 anni le istituzioni competenti dovranno impegnarsi per recepire fattivamente le Osservazioni conclusive del Comitato Onu sullo stato di applicazione della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza. Alcuni punti:diritto alla non discriminazione per tutti i minori che vivono in Italia, per i minori stranieri non accompagnati,per i minorenni diseconda generazionee per quelli appartenenti a minoranze;importanza delle vaccinazioni e dell'allattamento al seno;autonomia e indipendenza dell'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza;necessità di dare vita ad un'Istituzione Nazionale per i Diritti Umani, in ottemperanza ai Principi di Parigi.


LAVORO MLN DI SFRUTTATI
Da Televideo
In breve
Data:17/06/2019 19:27:20
MINORILE:152 Nel mondo 152 milioni di minori tra i 5 e i 17 anni sono vittime di sfuttamento lavorativo;73mln di questi svolgono lavori duri e pericolosi, che mettono a rischio salute e sicurezza e hanno gravi ripercussioni sul piano psicologico. Lo afferma Save the children.

Ancora troppi bambini nel mondonuncia Savezichè andare a scuola e vivere a pieno la loro infanzia,oggi sono costretti a lavorare in condizioni difficilissime.Il lavoro minorile,secondo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile Onu, doveva essere sradicato entro il 2025.Con questo trend, a quella data,vi saranno ancora 121mln di minori sfruttati.

Info su www.savethechildren.it

articolo presente in Italia -> Cronaca
Autore: Roberta Mochi - Direzione Generale ASL RM1
Data: 17/06/2019 17:00:56
Andrea Camilleri: bollettino medico delle ore 17:00

Il paziente è stato sottoposto a rianimazione cardio-respiratoria con ripristino dell’attività cardio-circolatoria. Attualmente è ricoverato presso il Centro di Rianimazione dell’Ospedale Santo Spirito, in assistenza ventilatoria meccanica e supporto farmacologico al circolo.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 15/06/2019 08:06:15
L’abitudine al degrado ha fatto crollare l'Italia

Qualcosa di molto grave accade da anni, e questo qualcosa non permetterà, al nostro paese, di risollevarsi dai disastri operati dalle cattive politiche dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni: l’abitudine al degrado.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -