Sei nella sezione Battaglie Sociali -> categoria: Morti di stato       
Mobilitazione MSF: 'Basta bombe su civili e ospedali - Solidariet? alla popolazione siriana'

Autore:Redazione Battaglie Sociali
Data: 06/12/2016
Mobilitazione MSF: 'Basta bombe su civili e ospedali - Solidariet? alla popolazione siriana'

Da più di cinque anni la Siria è intrappolata nella morsa di un terribile conflitto che non risparmia nessuno. Martedi 6 dicembre, alle 18.30, Medici Senza Frontiere (MSF) scende in Piazza Montecitorio


Autore:Davide
Data: 15/08/2013
Operativo lo sportello 'Ascolta impresa'

Dal primo giugno 2012 è operativo lo sportello “Ascolta impresa”, un mezzo destinato proprio ad aiutare gli imprenditori, allontanando lo spettro di gesti estremi


Autore:Neri Riondino - Redazione Cronaca
Data: 11/06/2013
Savona:  lo sfrattano di casa e si getta dalla finestra. Ennesimo suicidio a causa della crisi...Il numero dei suicidi a causa della crisi economica e della mancanza di lavoro in Italia sta raggiungebdo numeri inaccettabili. Già un solo suicidio per tali motivi è indice del fallimento di un sistema paese. Il fatto che ormai quotidianamente siamo cotretti a riportare queste notizie di Cronaca, deve afr si che le Istituzioni pongano la parola FINE alle complesse ragioni che hanno fatto dle nostro paese un posto dove solo ai ricchi è permesso viviere.

Autore:Redazione Cronaca
Data: 02/04/2012
Bollettino dei suicidi aggiornato al 4 Aprile: questa è una strage che continua. Da anniNel solo fine settimana, ecco cosa hanno riportato le cronache liocali in merito ai suicidi o tentativi di suicidio sempre più spesso motivati da condizioni di criticità economica. Sappiate peraltro, che motli suicidi non vengono riportati dalle cronache perchè non vengono denunciati dalle famiglie perchè non vi è necessità di interventop delle Forze dell'Ordine.

Autore:Mariasole De Maio - Redazione Politiche sociali
Data: 23/03/2012
Suicidi ed omicidi: un drammatico bollettino quotidianoE' sconvolgente il numero quotidiano di omicidi e suicidi che accadono nel nostro Paese. Abbiamo pensato di pubblicare una tristissima lista degli accadimenti delle ultime ore: persone che uccidono, persone che si uccidono. Una tendenza che deve assolutamente essere bloccata. Ci appelliamo alle istituzioni, alle forze dell'ordine, ai cittadini italiani. Spesso basetrebbe davvero poco per fermare il genocidio cui stiamo assistendo passivamente

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 22/03/2012
Italia: suicidi ogni giorno. Qualcuno fermi la strageLecce: rimane senza lavoro e per la disperazione si suicida. Aveva 29 anni Belluno: imprenditore disperato per crediti vantati verso le pubbliche amministrazioni si suicida. Aveva 53 anni Taranto: commerciante abbattuto dalla crisi e dai debiti si suicida. Aveva 63 anni

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 05/02/2012
Equitalia: c’è un genocidio in atto. Il mandante? Lo StatoC'è in atto un genocidio e va avanti da anni. Un genocidio per mano dello stato e dei governi. Un genocidio che parla di equità e democrazia mentre toglie la vita a chi, per disperazione e vergogna, sceglie un atto estremo come procurarsi la morte. Morti che non sono mai frutto di suicidi ma veri omicidi. Di Stato. Uno Stato il nostro, che arrota tutto ciò che ritiene arrotabile, frantumabile, vessabile – mi si consenta il termine - e convertibile eventualmente in un tornaconto.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 12/01/2012
Morire di ItaliaDi Italia si muore perchè l’Italia è una nazione che ha lasciato dietro le spalle la volontà e la voglia di salvaguardare il rpincipio fondamentale per cui esiste: i prorpri cittadini. Che lasciati alla deriva e totalmente orfani di sostegno, spesso non trovano altro modo per superare le troppe difficoltà, che uccidersi. Cittadini suicidi per onestà. Suicidi per disperazione. Suicidi di italianità.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 30/12/2011
Crisi: ennesimo suicidio nel Padovano: « Monti continua ad ignorarci»Gli investigatori subito individuano nel calo di lavoro, nella difficoltà nel recuperare i crediti, le cause dell'estremo gesto. Si chiude così il disastroso 2011? Sarà questo l'ultimo suicidio, figlio di una pericolosa e mal gestita situazione economica? Di chi è la responsabilità di questa nuova morte se non di chi è chiamato a governare la nazione? «Presidente Monti, lo sente questo gravoso peso, questa colpa sul cuore? » Il presidente di Federcontribuenti, Carmelo Finocchiaro, ha chiesto a più riprese un incontro, sempre rimandato, sempre negato, eppure, voleva solo raccontare queste vite spezzate, spiegarne le cause e tentare un percorso rapido e condiviso
Elenco Pagine
1
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

Da Televideo
In breve
Data:26/01/2021 01:10:37
Parigi, Centre Pompipidou chiude 4 anni Chiuso per ristrutturazione, dal 2023 fino al 2027, il centro culturale voluto dal presidente Pompidou e a lui intitolato, progettato da Piano e Rogers. La decisione è della ministra della Cultura Bachelot, riferisce Le Figaro, mentre il direttore Lasvignes ha detto alla tv che l'edificio è sofferente.

Realizzato tra il 1969 e il 1974 in rue Beaubourg (da qui l'altro nome con cui è noto) il Pompidou è un inno alla cultura:con oltre 70mila opere di arte moderna, ospita anche biblioteca, mediateca e l'Istituto di ricerca musicale,

Da Televideo
In breve
Data:26/01/2021 01:10:37
Svezia,poesia italiana porta positività 'La speranza è poesia/Hopp i dikter' è un nuovo progetto che fino al 31 gennaio porta la poesia a Stoccolma.

Si intitola 'La speranza è poesia/Hopp i dikter', promosso dall'Istituto italiano di cultura nella capitale svedese.

Cinque poesie, in italiano e svedese, compariranno sotto forma di poster in 2.000 degli spazi pubblicitari sui mezzi di trasporto pubblico di Stoccolma.

Gli autori selezionati sono Antonella Anedda, Valerio Magrelli, Alda Merini, Pier Paolo Pasolini e Dacia Maraini.

Lo scopo dell'iniziativa è di portare sentimenti di positività e fiducia.


Da Televideo
In breve
Data:26/01/2021 01:10:37
A Festival Helsinki anche film italiani L'edizione 2021 del 'Festival DocPoint' di Helsinki, uno dei pi° grandi festival di documentari nei Paesi nordici, propone uno spazio ai film italiani.

E' in programmazione una mini retrospettiva dedicata al regista Gianfranco Rosi (Below Sea Level; El Sicario, Room 164; Notturno) e la visione del film 'Il mio corpo' di Michele Pennetta.

Questa edizione del festival ü solo online e si terrä fino al 7 febbraio.


articolo presente in Italia -> Attualita
Autore: Editoriale di Daniel Abruzzese
Data: 19/05/2020
La crisi del lowcost: la fine dell'Europa?

Al di là dell’ottimismo sbandierato da Ryanair, che vorrebbe invogliare i clienti a tornare a volare ancora prima della fine dell’estate, l’era dei voli lowcost pare volgere al termine. 


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 18/05/2020

Quanti di voi conoscono i retroscena della riforma Lorenzin? Tracciati e documentai tutto nel mio libro inchiesta. Pecorelli, l’allora presidente AIFA, volò negli USA con la Ministro Lorenzin, per prendere questo importante incarico, assegnatoci direttamente dagli Stati Uniti: ciò conferma ciò che faccio emergere da anni, e che in pochi capiscono ancora. Le decisioni, in special modo quelle importanti, su economia, fisco, sanità, banche, sicurezza, nel sistema politico ed economico internazionale moderno, non sono prese internamente alle singole nazioni. Esistono trattati, accordi, strategie.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -