Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Teatro  
Roma, Teatro Ghione: Il rompiballe - dal 9 al 26 Gennaio

Roma, Teatro Ghione: Il rompiballe - dal 9 al 26 Gennaio
Autore: Maya Amenduni - Redazione Cultura
Data: 03/01/2020

Teatro Ghione

9 gennaio | 26 gennaio 2020

IL ROMPIBALLE

di Francis Veber
traduzione
 Filippo Ottoni

con Paolo Triestino, Nicola Pistoia, Antonio Conte, Loredana Piedimonte, Matteo Montaperto, Alessio Sardelli

scene Francesco Montanaro

costumi Lucrezia Farinella

luci Alessandro Nigro

regia PISTOIATRIESTINO

Nicola Pistoia e Paolo Triestino saranno i protagonisti al Teatro Ghione  - dal 9 al 26 gennaio - dell’irresistibile commedia IL ROMPIBALLE di Francis Veber, con Antonio Conte, Loredana Piedimonte, Matteo Montaperto, Alessio Sardelli. Regia di PISTOIATRIESTINO

Un classico della commedia francese. Dopo il grande successo de LA CENA DEI CRETINI, ecco ancora la coppia Pistoia-Triestino alle prese con un’altra esilarante creazione di Francis Veber: IL ROMPIBALLE. L’intreccio della commedia è travolgente: un aspirante suicida per amore ed un killer si trovano ad occupare due stanze comunicanti in un hotel, il primo per porre fine ai suoi giorni ed il secondo per porre fine ai giorni di qualcun altro dalla finestra della sua stanza. Ma il suo piano sarà sconvolto, appunto, dal “rompiballe” suicida. Attorno ai due protagonisti ruotano altre quattro figure magnificamente tratteggiate dall’autore: la ex-moglie dell’aspirante suicida, il nuovo compagno della medesima, il cameriere dell’Hotel ed uno stravagante poliziotto. Tra risate e colpi di scena, IL ROMPIBALLE riafferma il talento di Veber nel costruire commedie mai banali e capaci di regalare emozioni e grande divertimento.

Note di regia

“Dopo LA CENA DEI CRETINI, eccoci ancora alle prese con un testo creato dalla fantasia di François Veber: IL ROMPIBALLE.  François Pignon, la “maschera” ideata dal genio francese, parla al cuore di ciascuno di noi. Quel cuore che una volta pulsava per le piccole cose, per i nostri sogni più ingenui, per le grandi aspettative e che oggi invece batte sempre più flebile, perché sommerso da mille rumori: la fretta, l’arroganza, la volgarità, l’egoismo, la rabbia e la crisi profonda di tutto ciò che si può definire “bellezza”.

Il tema in fondo è lo stesso: l’arroganza contro il candore, i cattivi sentimenti contro i buoni, la violenza contro una mano tesa. Il tutto, ovviamente, tra una risata e l’altra.

Veber ha il dono dell’apparente leggerezza che, con mano sapiente, tratteggia l’umanità variegata che ci circonda e la rende affettuosamente risibile. I suoi progenitori sono Goldoni, Moliere, e più vicini a noi, Labiche e Feuydau. Noi proveremo a restituire al pubblico la Sua profondità leggera, quella che regala risate fino alle lacrime e però anche un pizzico di malinconia per la gentilezza che abbiamo conosciuto o, forse, ci illudiamo di aver conosciuto. Non una sola nota volgare, in un mondo dove ormai tutto è volgarmente assordante. Un inno alla gentilezza e al garbo, appunto, che siamo convinti alberghi ancora in ciascuno di noi. In scena con noi, un cast di eccellenti attori: Antonio Conte, Loredana Piedimonte, Alessio Sardelli e Matteo Montaperto”.

 

Nicola Pistoia e Paolo Triestino

Teatro Ghione

Via delle Fornaci 37 - 00165 Roma

Tel: 06.6372294 / 06.39670340 / 3341411539 || info@teatroghione.it

Il botteghino è aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30

BIGLIETTI: INTERO Platea (27 + 3) 30 € - INTERO Galleria (20 + 3) 23 €

Orari spettacolo: dal martedì al sabato ore 21.00. Domenica ore 17.00 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 29/01/2020 13:11:16

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Teatro

Autore: Silvia Signorelli - Redazione Cultura
Data: 29/01/2020
Ninni Bruschetta al Brancaccino con 'Il mio nome è Caino' -

Caino è il killer di mafia che al comando ha preferito l’amministrazione rigorosa della morte, qualcosa che somiglia a un mestiere...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 27/01/2020
Roma, Teatro Tirso de Molina: I love pets - in scena fino al 9 Febbraio 2020

Una scoppiettante commedia che racconta di un amore, di un rapporto che dura da anni e di un incontro improvviso...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 26/01/2020
Roma, Teatro di Documenti - Cuori selvaggi - 30 e 31 Gennaio 2020

Un concept di Alessandra Izzo. Tre monologhi sulla forza, fragilità, ironia e contraddizioni al femminile

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 24/01/2020
Roma, Teatro Cometa Off: Ascolta Israele - dal 28 alo 31 Gennaio 2020

Sulla scena spoglia gli attori narrano le testimonianze dei prigionieri del campo di concentramento di Bolzano con spaventata e dolorosa intensità...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -