Sei nella sezione Battaglie Sociali   -> Categoria:  Morti di stato  
Operativo lo sportello 'Ascolta impresa'

Operativo lo sportello 'Ascolta impresa'
Autore: Davide
Data: 15/08/2013

 "Ascolta Imprese" è uno  strumento, nato dallo sforzo sinergico tra prefettura, Asl e Caritas diocesana di Viterbo, è un mezzo efficace nel dare un primo conforto a chi ne ha bisogno, creando soluzioni tecniche adeguate, passando dai rapporti della nostra associazione con banche e confidi, ai fondi antiusura e al sostegno psicologico”.

«È vitale tutelare imprenditori e cittadini in difficoltà, – affermano il presidente e il direttore dell’Associazione – è imperativo creare un sistema che garantisca assistenza e agevolazioni per quanti non sono in grado di far fronte alle incombenze economiche e che vedono andare in fumo gli sforzi di una vita, schiacciati da un peso burocratico insostenibile e da una recessione letale».

«Non possiamo rimanere inermi di fronte a simili tragedie – intervengono Stefano Signori e Andrea De Simone, presidente e direttore di Confartigianato Imprese di Viterbo – che sono il grido d’aiuto di uomini disperati, impossibilitati a far fronte alle difficoltà indotte da una crisi ingiustificabile e insostenibile. Lo Stato deve intervenire ed evitare che si verifichino altri episodi simili: non è possibile abbandonare a loro stessi quanti patiscono anche a causa di un’amministrazione assolutamente fallace del Paese. È estremamente grave che, nonostante sia stato più volte dato l’allarme sul fenomeno in rapida espansione, ancora non si sia fatto nulla».

«Dal 1° giugno 2012 – spiegano Signori e De Simone – è operativo lo sportello “Ascolta Impresa”, un mezzo destinato proprio ad aiutare gli imprenditori, allontanando lo spettro di gesti estremi. Questo strumento, nato dallo sforzo sinergico tra Prefettura, Asl e Caritas diocesana di Viterbo, è un mezzo efficace nel dare un primo conforto a chi ne ha bisogno, creando soluzioni tecniche adeguate, passando dai rapporti della nostra Associazione con banche e confidi, ai fondi antiusura e al sostegno psicologico».

L’emergenza sociale, dunque, è legata a doppio filo a quella politica e dai vertici di Confartigianato arriva l’appello alle istituzioni affinché intervengano per prevenire un fenomeno che non ammette né ritardi né giustificazioni. “È vitale tutelare imprenditori e cittadini in difficoltà, – proseguono il presidente e il direttore dell’associazione – è imperativo creare un sistema che garantisca assistenza e agevolazioni per quanti non sono in grado di far fronte alle incombenze economiche e che vedono andare in fumo gli sforzi di una vita, schiacciati da un peso burocratico insostenibile e da una recessione letale”.

È auspicabile che, nel frattempo, venga creato un sistema di assistenza e di prevenzione che, sull’esempio di “Ascolta impresa” e delle agevolazioni finanziarie messe a disposizione dal confidi di Confartigianato, limiti il più possibile il ripetersi di episodi tanto drammatici.

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 12/07/2024 22:26:58

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Morti di stato

Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 06/12/2016
Mobilitazione MSF: 'Basta bombe su civili e ospedali - Solidariet? alla popolazione siriana'

Da più di cinque anni la Siria è intrappolata nella morsa di un terribile conflitto che non risparmia nessuno. Martedi 6 dicembre, alle 18.30, Medici Senza Frontiere (MSF) scende in Piazza Montecitorio

Leggi l'articolo

Autore: Neri Riondino - Redazione Cronaca
Data: 11/06/2013
Savona:  lo sfrattano di casa e si getta dalla finestra. Ennesimo suicidio a causa della crisi...Il numero dei suicidi a causa della crisi economica e della mancanza di lavoro in Italia sta raggiungebdo numeri inaccettabili. Già un solo suicidio per tali motivi è indice del fallimento di un sistema paese. Il fatto che ormai quotidianamente siamo cotretti a riportare queste notizie di Cronaca, deve afr si che le Istituzioni pongano la parola FINE alle complesse ragioni che hanno fatto dle nostro paese un posto dove solo ai ricchi è permesso viviere.
Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cronaca
Data: 02/04/2012
Bollettino dei suicidi aggiornato al 4 Aprile: questa è una strage che continua. Da anniNel solo fine settimana, ecco cosa hanno riportato le cronache liocali in merito ai suicidi o tentativi di suicidio sempre più spesso motivati da condizioni di criticità economica. Sappiate peraltro, che motli suicidi non vengono riportati dalle cronache perchè non vengono denunciati dalle famiglie perchè non vi è necessità di interventop delle Forze dell'Ordine.
Leggi l'articolo

Autore: La Redazione Cronaca
Data: 28/03/2012
Crisi: bollettino dei suicidi aggiornato al 30 Marzo 2012Fedeli all'impegno assunto, comunichiamo anche oggi - purtroppo - alcuni casi di suicidio legato alla crisi economica. Il conteggio dei morti causati dalla disperazione per la crisi economica che colpisce solo alcune fasce di cittadinanza, ha i numeri di un genocidio. Diffondete questo articolo, non girate la testa dall'altra parte: è l'unico modo per tentare di fermare la strage e rendere RESPONSABILI le istituzioni di ciò che sta avvenendo.
Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -