Sei nella sezione Mondo   -> Categoria:  Politica Estera  
Turchia al voto: Erdogan perde la maggioranza

Turchia al voto: Erdogan perde la maggioranza
Autore: Teresa.Corrado - Redazione Cronaca
Data: 07/06/2015

Terremoto politico in Turchia. Le elezioni di domenica 7 giugno, mostrano i segni di un cambiamento all'interno della politica turca. Il presidente Erdogan perde circa il 10% dei voti delle politiche del 2011, perdendo la maggioranza assoluta in Parlamento. Le schede scrutinate ormai arrivate al 94% mostrano una nuova presenza in Parlamento, quella curda dell'Hpd con il 12,4% riuscendo a prendere 78 seggi. Gli altri partiti di opposizione hanno conquistato rispettivamente 130 seggi per il Chp con il 25,5% e 82 seggi per il Mhp che ha conquistato il 16,6% delle preferenze. Unendo le loro forze, i tre partiti di opposizione avrebbero la maggioranza in Parlamento, con 280 deputati contro i 260 del partito Akp, sostenitore di Erdogan.

Oltre 53 milioni di turchi sono stati chiamati a votare per eleggere un nuovo parlamento, in quelle che sono state considerate da tutti come le più importanti votazioni da quando è stata fondata la repubblica turca, nel 1923. Le tante manifestazioni spontanee e organizzate dall'opposizione, contro il potere e la repressione del partito al potere, hanno creato anche un clima teso, nel timore di violenze. Venerdì scorso, infatti, c'è stato un attentato al comizio del partito curdo Hdp a Diyarbakir. Le forze di polizia schierate per rendere sicure le operazioni di voto, sono state moltissime, si contano 400mila agenti sparsi per il paese e soprattutto nelle zone più calde.

Ciò non ha impedito il ferimento di 15 persone nella mattinata di domenica, in uno scontro presso un seggio elettorale, in cui avrebbero fatto la comparsa anche pistole e coltelli. Oltre 100 mila, invece, sono i cittadini che si sono mobilitati per controllare le operazioni di voto, dati i timori di brogli venuti alla luce nei giorni precedenti le votazioni.

L'affluenza alle urne è stata molto alta, sintomo di una democrazia forte, come ha riferito lo stesso presidente turco, ma le sue parole sono state pronunciate prima dell'inizio dello spoglio, inoltre, anche se la votazione non colpisce direttamente il presidente, in molti considerano queste elezioni un referendum su di lui. 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/05/2024 13:08:02

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Estera

Autore: Laurent Joffrin - Redazione Esteri
Data: 08/04/2020
Coronavirus: gli USA e il disastro sociale

La tragica prova che gli Stati Uniti stanno attraversando apriranno finalmente gli occhi agli elettori americani? 

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Esteri
Data: 22/03/2020
Coronavirus - Angela Merkel è stata posta in quarantena

La Merkel, 65 anni, sarà sottoposta a "test regolari" nei prossimi giorni e continuerà con il suo lavoro da casa, almeno per il momento.

Leggi l'articolo

Autore: Angela Frazzetta - Redazione Esteri
Data: 17/03/2020
Covid-19 - Macron: 'Siamo in guerra'

"L'epidemia di coronavirus è diventata una realtà immediata, presente. Siamo in guerra, una guerra sanitaria certamente: non lottiamo contro un esercito o contro un altro paese". 

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Esteri
Data: 16/03/2020
Covid-19: risposta insufficiente del Regno Unito all'emergenza sanitaria

Mentre molti paesi europei hanno adottato misure drastiche per arginare la diffusione del coronavirus, il Regno Unito non ha ancora introdotto misure di "distanziamento sociale"...

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -