Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Musica  
Recensione: ABBAdreams - al Teatro Ghione

Recensione: ABBAdreams - al Teatro Ghione
Autore: Recebsione della nostra inviata Anna Germinario
Data: 27/01/2016

TEATRO GHIONE

ABBAdreams

recensione


Mamma mia! Che scarica di elettricità sprizza da questo spettacolo, in scena a Roma, Teatro Ghione il 26 gennaio 2016 .Gli ABBAdream, cover band italiana composta da tre musicisti uomini e due cantanti/ballerine donne rendono un calorosissimo e coloratissimo omaggio agli ABBA, l’iconico gruppo pop svedese.

Altro che Waterloo; quell’esibizione, in cui stravinsero, all’Eurofestival nel 1974, sul cui palco si presentarono sgargiantemente pacchiano-vestiti in pieno stile anni’70, fu solo la prima tappa di un’apoteosi che valse loro un posto di primissimo ordine nella storia della musica pop e la vendita di circa 350 milioni di dischi in tutto il mondo.

Il tribute show ripropone le tante canzoni degli Abba che hanno fatto ballare il pianeta; e che continuano a far  entusiasticamente ballare anche  il pubblico del Ghione. Moltissimi sopra gli “anta”, numerosi sopra gli “enta”, ma sorprendente anche l’affluenza di quelli sotto i venti, tra cui anche parecchi bambini.

Dire che gli ABBAdream ti coinvolgono non è propriamente esatto. Diciamo che fanno sì che la sala si trasformi in una grande discoteca, dove la distanza pubblico-artista è azzerata. I tre uomini suonano, professionalmente impassibili, ma le due ragazze, Agneta la bionda e   Frida  la rossa sono scatenate davvero; ballano, cantano, si cambiano d’abito per quasi due ore, incitando gli spettatori a intonare con loro le canzoni.

Frida luccicantemente discende dal palcoscenico e a passo di tigre va in cerca tra il pubblico della vittima sacrificale da portare con lei alla ribalta. La trova.

E’ così che, sulle note di “Fernando”,  va in scena il Signor Gaetano, che con inimmaginabile bravura e grande sense of humor improvvisa uno spassosissimo siparietto con le due ragazze.

Mi spiegherà a fine spettacolo, quando mi avvicino a lui per congratularmi, che la gag non era, come supponevo, assolutamente preparata; che però lui è un fervente sostenitore di un ABBA fan club, quindi le canzoni le sa tutte a memoria.

Sfavillano le stroboscopiche e le ragazze di tute rosso- cremisi vestite fanno il bis delle canzoni più amate. E lo fanno ancora. E poi propongono  un medley. Poi ringraziano. Non si capisce se è  più restio il pubblico ad accomiatarsi dagli artisti o gli ABBAdream a congedarsi dal pubblico. La cantante rossa  presenta i musicisti, quella bionda invita a seguire il loro gruppo su Facebook, che nei prossimi mesi sono in programma altri spettacoli e iniziative.  Il sipario si chiude.   Thank you for the music, ragazzi.

 

 

 




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 19/05/2024 13:44:45

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Musica

Autore: Elisabetta Castiglioni - Redazione Cultura
Data: 25/05/2020
VIM - Live at Home: GIUSEPPE ALBANESE - lunedì 25 maggio ore 19:00

Torna per Visioninmusica, ma stavolta in diretta streaming dalla sua abitazione, il pianista Giuseppe Albanese, protagonista del prossimo "Live at Home" lunedì 25 maggio alle ore 19:00

Leggi l'articolo

Autore: Giacomo Vitali - Redazione Cultura
Data: 20/05/2020
I-Days 2020: festival cancellato -  come chiedere il rimborso dei biglietti

l’edizione 2020 del festival IDAYS, che avrebbe dovuto avere luogo dal 12 al 15 giugno + 17 luglio a MILANO nell’area MIND – Milano Innovation District (area expo), è cancellata.

Leggi l'articolo

Autore: Giacomo Vitali - Redazione Cultura
Data: 21/02/2020
MACHINE GUN KELLY: il rapper americano fa ritorno in Italia il 1 luglio a Bologna

Machine Gun Kelly, di nuovo in Italia per un’unica data mercoledì 1° luglio al Sequoie Music Park di Bologna.

Leggi l'articolo

Autore: Erica Gasaro - Redazione Cultura
Data: 22/12/2019
GHEMON: 'Scritto nelle stelle' in tour  dal 3 Aprile 2020

“Scritto nelle Stelle” è un disco che mescola tutte le anime di Ghemon: la melodia, il rap, una band di musicisti e il lavoro dei migliori producer in circolazione. 


Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -