Sei nella sezione Economia   -> Categoria:  Finanza  
Banca Etica: piu' microcrediti per lo sviluppo e l'occupazione

Banca Etica: piu' microcrediti per lo sviluppo e l'occupazione
Autore: Redazione Economia
Data: 30/04/2016

Banca Etica – storicamente impegnata nel microcredito e tra i primi soggetti in Italia per volumi erogati ogni anno – ha da poco reso operativa la propria adesione al Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) che permetterà un significativo aumento delle erogazioni a favore di microimprese. 

Alla tradizionale offerta di microfinanza da parte di Banca Etica, si aggiunge da oggi il microcredito imprenditoriale che prevede prestiti non superiori a 25 mila euro con servizi ausiliari forniti dalla banca o da partner territoriali, con garanzia del Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise). Il Fondo di Garanzia del MISE – costituito ai sensi dell'art. 11 del Testo Unico Bancario e dei successivi decreti ministeriali del 2014 e del 2015 -&nb sp;sostiene l'avvio e lo sviluppo delle microimprese Italiane concedendo una garanzia pubblica a fronte di finanziamenti concessi dalle Banche. 


destinatari di questo tipo di microcrediti sono: 
·        Professionisti e imprese titolari di partita IVA da non più di 5 anni;

·        Professionisti e imprese individuali aventi fino a 5 dipendenti;

·        Società di persone, SRL semplificate, cooperative con dipendenti non soci fino a 10 unità;

·        Imprese che abbiano avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di richiesta di finanziamento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo fino a 300.000 euro;

·        Imprese che abbiano realizzato, nei tre esercizi antecedenti la data di richiesta di finanziamento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo fino a 200.000 euro;

·        Imprese che alla data di richiesta di finanziamento presentino un livello di indebitamento fino a 100.000 euro.

Le attività finanziabili sono: 
·        acquisto di beni o di servizi strumentali all'attività svolta;

·        retribuzione di nuovi dipendenti o soci lavoratori;

·        pagamento di corsi di formazione.

Restano in campo anche gli altri strumenti di microfinanza tradizionalmente offerti da Banca Etica: 

•        Microfinanza per l'impresa: prestiti o linee di credito di importo anche superiore a 25mila euro rivolto a micro imprese e ditte individuali nascenti o in fase di consolidamento potenzialmente escluse dal sistema tradizionale. Questi crediti sono garantiti dal Fondo di Garanzia della Fondazione Antiusura Interesse Uomo

•        Microfinanza socio-assistenziale: prestiti o linee di credito dell'importo massimo di 10mila euro rivolti a persone fisiche in condizioni di vulnerabilità sociale ed economica, finalizzati al miglioramento delle condizioni di vita. Questi prestiti sono garantiti dal fondo di garanzia costituito dai contributi dei clienti di Etica sgr (società di gestione del risparmio del Gruppo) che su base volontaria devolvono al fondo di garanzia 1 euro ogni 1000 investiti.

Tutte le informazioni sono disponibili su: 
 
www.bancaetica.it/progetti-speciali/microcredito-microfinanza 

Nel 2015 Banca popolare Etica ha erogato circa 300 micro-crediti per un importo complessivo di 3 milioni e 900mila euro. Nel 60% dei casi si è trattato di micro prestiti per l'impresa; nel restante 40% di micro prestiti socio-assistenziali


BANCA POPOLARE ETICA è la prima e tutt'ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, opera su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di filiali, banchieri ambulanti e grazie ai servizi di home e mobile banking. Nata nel 1999, Banca Etica ha raggiunto risultati incoraggianti: in questi anni ha raccolto il risparmio di organizzazioni e cittadini responsabili e lo ha utilizzato interamente per finanziare progetti di particolare interesse collettivo. Dalla nascita a oggi  Banca Etica è cresciuta costantemente e ha erogato crediti per un totale oltre 2 miliardi a sostegno di quasi 25mila iniziative di organizzazioni, famiglie e imprese nei settori della cooperazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e qualità della vita, tutela dell'ambiente, diritto alla casa. Nel  2014 Banca Etica ha aperto la sua prima filiale all'estero, a Bilbao in Spagna.




Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 12/06/2024 08:22:00

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Finanza

Autore: Chiara Vicario - Redazione Economia
Data: 27/05/2020
Settore giochi: scatta l'allarme cassa  integrazione straordinaria

Un allarme occupazionale che preoccupa un intero settore, ancora chiuso per il lockdown e che non intravede una possibile data di ripartenza del business. 

Leggi l'articolo

Autore: Lettera dei Presidenti Dario Gallina e Paolo Scudi
Data: 26/05/2020
Lettera di Unione Industriale di Torino e ANFIA al Presidente Conte

“Sollecitare un intervento governativo è vitale per recuperare l’operatività del settore automotive e la sua capacità di sviluppo decisiva per il progresso economico” – si legge nella lettera.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Economia
Data: 26/05/2020
Settore giochi e Fase 2: Ughi (Obiettivo 2016) 'Settore discriminato e beffato'

Un danno economico addizionale poiché non vi sono previsioni sulla data di riapertura dei luoghi di vendita (sale scommesse, sale bingo, sale giochi ecc...

Leggi l'articolo

Autore: Diletta Regoli - Redazione Economia
Data: 25/05/2020
Inchiesta Altroconsumo: l'impatto del Covid-19 sul portafogli degli italiani

L’emergenza coronavirus in corso non riguarda solo la salute ma anche l’economia delle famiglie, per questo Altroconsumo ha condotto un’indagine per analizzare il peso che sta avendo la pandemia sui bilanci degli italiani

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -