Sei nella sezione Mondo

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 22/01/2010 10:59:16
Haiti: il dramma del “dopo”.Il terremoto di Haiti ha tante facce. Quelle della popolazione rimasta viva. Quella dei morti: accatastati uno sopra l’altro ai margini delle strade. Quella dei soccorritori, che a dieci giorni dal terremoto, vogliono continuare a scavare, con la speranza di trovare qualche sopravvissuto: è inaccettabile tutto questo odore di morte e terrore e disperazione. Persino a chi è avvezzo a correre per aiutare nei momenti di autentica necessità.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 15/01/2010 17:51:42
Haiti: i morti. Gli sfollati. I soccorsi. Le gaffesIn tutto questo, c’è spazio persino per qualche gaffe memorabile. Qualcuno ha mal visto ad esempio, l’articolo apparso ieri 14 Gennaio 2010 sulla prima pagina de “Il Giornale”. L’autore, Nicola Porro, ha titolato: ““Haiti, catastrofe dell’anticapitalismo”. E nell’articolo scrive: «noi quella miseria ce la siamo lasciata alle spalle e molti secoli fa. Tuttavia noi occidentali abbiamo la presunzione di avere saputo domare la natura per sempre. Il dramma che si sta consumando in queste ore ci ricorda dell’impotenza dell’uomo. Ma nello stesso tempo della sua forza. E’ questa la feroce contraddizione a cui ci riporta il dramma di Haiti»

Autore:Redazione
Data: 18/12/2009 10:20:34
Contro la giornata internazionale dell'orgoglio pedofilo: firma la petizioneGli sComunicati affronta spesso lo spinoso tema della pedofilia. Le cose da dire sono tante. Serie. Gravi. Non è possibile lasciare al caso o girare la testa dall'altra parte: diverremmo tutti complici di misfatti inenarrabili. Il prossimo 26 Dicembre a livello internazionale si celebrerà l'orrido "Love Boy Day" o Giornata Internazionale dell'orgoglio pedofilo. Fai sentire il tuo dissenso. Firma la petizione.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 04/12/2009 11:28:51
Influenzati dall’influenzaAndando a ritroso nel tempo, di influenza si è sempre parlato, su per giù. E le dinamiche sono state sempre molto vicine a quelle attuali: anche nel caso della terribile Spagnola del 1918 che fece l’incredibile numero di 25 milioni di morti, stando alle cifre ufficiali, ma che alcuni studiosi dichiararono non poter essere meno di 40 milioni. Caso ancora unico nella storia dell’umanità, si tese a non diramare troppe notizie per non spaventare oltremodo le popolazioni.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/11/2009 12:25:35
Roman Polansky: un caso di stupro minorile il potere del denaro scardina tutto. Convinzioni, ideologie, etica. Il profumo dei soldi cancella infamie, scandali ed intrallazzi. Da sempre. Seda rivolte ed animi. Cancella lacrime e disperazione. E riconverte il Male in Bene. Come se le banconote fossero un magico cancellino che non lascia traccia di episodi che parlano di sangue, vittime, stragi.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/06/2009 11:43:03
Chi ci garantisce il Garante? Dalle case farmaceutiche al Codex AlimentariusSeppur inconsapevolmente, ogni attimo della nostra vita di consumatori, è totalmente immersa in una serie infinita di dati e parametri, controllati dall’organismo di turno. Si va dalle Comunicazioni, entro il quale studiosi e garanti livellano a seconda dei casi e dei periodi storici i messaggi da far passare alla popolazione. E si passa per quei criteri che analizzano ed approvano i contenuti di migliaia e migliaia di prodotti alimentari e chimici che consumiamo quotidianamente.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 22/06/2009 11:18:36
L'oscuro piano di razzismo dei Governi contro i Cittadini.C’è un tema caro a molte nazioni. Un tema che agita ed infiamma gli animi delle masse e che rappresenta oggi, uno dei veicoli attraverso il quale, molti Governi internazionali operano, al fine di strumentalizzare i cittadini. E’ il tema del razzismo. Ognuno di noi, pensa di aver ben chiarto in mente coisa significhi essere o meno razzista. La mente corre velocemente a colori di pelle diversi, religioni distanti dalla comprensione, storia e folklore che si intrecciano per distacacrsi nel momento esatto in cui, la differenza prende la poliedrica forma del sentimento razzista.

Autore:Stefano Arciero
Data: 19/06/2009 12:27:20
Note di viaggio: l'Iran. Un Paese da capire.Ora che le persone si accorgono che in Iran il popolo non ce la fa più, per i Media tutto diventa politica internazionale e scoop giornalistico da sbattere in prima serata o in prima pagina. E’ vero: poche cose si possono tralasciare al caso in questo Paese ma in realtà è giusto dare un importanza così grande alle notizie che provengono dall’Iran, perché la gente merita di far conoscere al mondo come sono fatti. E quali siano i fatti.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/06/2009 18:22:29
Gheddafi: storia di un dittatore ...Ogni anno in Libia, il 7 Ottobre, viene celebrato quello che dal 1970 viene chiamato “il giorno della vendetta”. Questa giornata di festa nazionale, è sorta per ricordare come il Governo Gheddafi di allora, fosse riuscito a liberarsi completamente dei cittadini Italiani residenti all’epoca nel Paese. Una colonia di oltre 20.000 Italiani, fu prima espropriata di ogni avere – compresi i contributi I.N.P.S. che furono versati nelle casse della corrispondente istituzione assistenziale libica.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 01/06/2009 12:26:33
Solidarietà fra poveri: l’Italia versa otto milioni di dollari per gli indigenti del MyanmarSicuramente c’è da ribadire un concetto: c’è sempre chi sta peggio di noi. Per quanto ci si possa lamentare della condizone socio politica della nazione in cui si vive – cosa che accade da sempre a trecentosessanta gradi – c’è da dire che realisticamente esistono aree del pianeta ove la condizione umana perde totalmente i confini della dignità, e rientra in quella che a pieno titolo appare come persecuzione. Certo, i livelli della persecuzione stessa passano per una sorta di asta graduata che va dal concetto bistrattato di Democrazia a veri e propri regimi totalitaristi...

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/05/2009 18:50:45
Italy: reject the migrants. To reject our past.Italy today, is talking about migrants and clandestine. Sin that migrants of the past we were ourselves. But the time cancel soon the memories, and now the migrant is associated image of barges of hope that as soon as the 1970s, have made Italy a country with high condensation multi ethnic. millions and millions of people in the last thirty years, have set foot on the national territory. Some at and becoming a good law, Italian citizen. Other transient, finding definitive placement in other nations. How to say: Italy Middle Earth between the escape and the achievement of a definitive basis. Italian former migrants, therefore.

Autore:Davide
Data: 13/05/2009 23:03:27
Bastardi! Ed io che volevo essere uno di Voi...Ero li in mare. E quando vi ho visto arrivare ho capito. Mi avete rispedito da dove ero arrivato. Bastardi. Voi siete illeggittimi.Voi siete irregolari. Evasori. Ladri. Magnaccia. Voi che non rispettate i lavoratori. Voi che mangiate i pomodori raccolti dai braccianti nigeriani che lavorano nei campi del sud Italia. Voi che volete che i posti nei mezzi pubblici vi siano riservati. Voi che dite di essere cristiani ma di cristiano non avete nulla.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 12/03/2009 18:02:29
Permesso di soggiorno USA: una lotteria tutta da vivere...Era il 1990. Un giovane Gerard Depardieu, protagonista magistrale di un film, che all'epoca aveva il sapore romantico di un cittadino francese, alle prese con la sua voglia di cambiare vita, e col suo tentativo di ottenere la cittadinanza statunitense. La famosa e desiderata "Green card". La trama del film, fra matrimonio combinato, controlli distato per verificare la veridicità del matrimonio e la concluisione un pò scontata del vero innamoramento dei due coniugi combinati, oggi fa un pò sorridere e guardare con nostalgia al passato. Nemmeno troppo remoto.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/01/2009 12:01:22
Obama, il Medio Oriente, Bin Laden e...Kakà.Anni ed anni di “guerre di pace”, pressioni contro il Medio oriente, accaparramento di risorse energetiche, scandali pubblici, dissesto economico più o meno evidente, hanno portato la più grande potenza mondiale alla necessità di rifare il look all’intero sistema politico e sociale.Come sovvertire un andamento ormai tutto in salita e dai toni apocalittici?

Autore:Alberto B. Mariantoni
Data: 15/11/2008 19:30:50
G 20: per far fronte alla crisi...corde e sapone!Come alcuni lettori ricorderanno, nella conclusione di un mio recente articolo sulla crisi economica in corso "Speculatori e “fili spinati”… mi ero sarcasticamente permesso di suggerire all’ “uomo della strada”, di incominciare ugualmente a speculare in Borsa, cercando eventualmente di investire i suoi magri o superstiti risparmi, nei valori azionari di qualche fabbrica di… “recinti di sicurezza”!

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 06/11/2008 13:44:04
Obama Presidente. The show goes on...Chi si aspetta cambiamenti, si metta l’animo in pace. Obama è anch’esso, membro del Council on Foreign Relations, l’organizzazione centrale che gestisce e coordina da 90 anni l’imperialismo americano e che in realtà è il Governo ombra mondiale, al cui interno spiccano i nomi di qualsiasi personaggio politico vi venga in mente. Nazionale ed internazionale

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 23/10/2008 14:10:36
Chi domina il Mondo. Council on Foreign Relations: perchè non se ne parla?Il CFR - Council on Foreign Relations - fu fondato ufficialmente il 29 Luglio del 1921, John W. Davis, delegato di J. P. Morgan (uno dei più importanti esponenti della lobby bancaria, con Rothschild e Rockefeller) fu il primo Presidente in carica.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 09/10/2008 16:37:06
Un progetto mondiale per bollire le masse...La Società in cui attualmente viviamo, presenta una serie di elementi che, se profondamente scandaglaiti, presentano una serie incredibile di eventi concatenati l’uno all’altro avvenuti nel corso degli ultimi sessant’anni, per arrivare ad oggi, um periodo storico sicuramente non facile e ricco di contraddizioni di ogni genere che sfociano spesso in un senso di inadeguatezza generale vissuta dagli Esseri Umani come pressione psicosociale...

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/09/2008 11:51:24
Gustav, Katrine e... il prezzo del petrolioCola a picco il prezzo del petrolio, ora a 105 dollari al barile, e tutto per un uragano, nemmeno troppo spaventoso, in confronto ai terribile Katrine e Rita di qualche anno fa, che imposero agli USA di utilizzare le riserve dell’oro nero.

Autore:CFR Organisation
Data: 28/01/2008 17:45:26
Lessons Learned, Hesse Leaders Scramble to Form GovernmentThe morning after elections in the state of Hesse, losses for the conservatives and a strong showing by a new left-wing party had observers speculating on a new government -- and castigating the incumbent.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 14/01/2019 06:40:15
Cesare Battisti: una questione politica e morale a tinte fosche

Si è mobilitato mezzo mondo della sinistra per permettere a Battisti di sfangare il pericolo dell’estradizione in Italia e la pena del doppio ergastolo e poi viene tratto in arresto in una nazione il cui presidente è anche il fondatore del MAS – Movimiento al Socialismo – e diffonde idealismi anticapitalisti di sinistra?

Leggi l'articolo

Autore: Recensione del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 13/01/2019 06:48:04
Recensione libro: Il borghese - di Vittorio Feltri - Mondadori Edizioni

Vittorio Feltri è due realtà separate. Com’è giusto che sia. Presenta al pubblico la sua parte pubblica, conservando anima e cuore per la vita privata, e per chi sa cogliere ciò che all’interno della sua anima si nasconde. Conoscerla è scavalcare un muro e guardare oltre i confini dei preconcetti, che troppo spesso albergano nella testa di umani sempre più avvezzi a parlare a vanvera, in special modo nei confronti di chi non si conosce, se non molto superficialmente.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 07/01/2019 07:15:14
Reddito di cittadinanza: importare un errore tedesco provocherà disastri

Tra coperture mancanti, centri per l’impiego da riformare, e una riforma che fa acqua da tutte le parti e che la stessa nazione da cui è stata interamente copiata sta tentando di cancellare, sarà interessante osservare come, probabilmente, le prime vittime di tutto questo bailamme saranno proprio i sostenitori più agguerriti: quella parte di elettorato che nel reddito di cittadinanza modello tedesco vedono la soluzione alla crisi economica e del mercato del lavoro, e quella parte di governo che ha fatto del reddito di cittadinanza il cavallo di battaglia politico, anche in vista delle elezioni europee.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 22/12/2018 14:14:50
L'Italia non ha necessità di un governo che peggiori la situazione nazionale

Troppe incongruenze, troppe promesse non realizzabili, troppi proclami fatti senza attendere un minimo per verificare che certe cose si potessero davvero realizzare.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -