Sei nella sezione Economia -> categoria: Fisco e Tasse       
Federcontribuenti, no all’aumento delle aliquote Iva...

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 23/08/2011
Federcontribuenti, no all’aumento delle aliquote Iva...Chiediamo che nella manovra sia prevista l’assegnazione a titolo oneroso delle frequenze del digitale che consentirebbe di ricavare piu’ di quanto previsto dal ritocco del sistema pensionistico. Queste alcune nostre proposte che riteniamo vadano nella giusta direzione dell’equità e costituirebbero un primo concreto segnale positivo della politica verso il Paese che lavora e produce, conclude il Presidente Finocchiaro. Altrimenti sara’ davvero un autunno caldo.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 05/08/2011
Controversie con banche od Equitalia? Federcontribuenti vi dà una manoLe banche rispondono a regole e poteri insaziabili; appaiono incrollabili e non soggette a nessuna legge a regolamentarne le funzioni: eppure va detto che la stragrande maggioranza delle banche, capitanate da Bankitalia, appartengono ai nostri politici, in misura e con grado diverso. A renderle forti la quasi obbligatorietà, da parte dei cittadini, di dotarsi di almeno un conto corrente, se poi si è un imprenditore, la banca diventa indispensabile, un'arma a doppio taglio. Da anni non si parla d'altro e le denunce per anatocismo e i danni prodotti dal signoraggio, come per il sistema poco ortodosso e molto speculativo praticato da Equitalia aumentano.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 20/07/2011
Tra debito pubblico e assenza di politiche sociali. Come nasce la manovra tremontiana.A 360 gradi, la prima organizzazione italiana a difesa dei contribuenti, si occuperà di sviluppare politiche sul lavoro, sulla famiglia e sulla giustizia sociale. La stessa è ben a conoscenza dei pochi strumenti democratici lasciati a disposizione della cittadinanza, tuttavia, si dice pronta e forte a dare battaglia al governo e a chiunque si opporrà al rilancio dell'economia nazionale

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 06/07/2011
L'insulto del governo agli italianiNon assicurare serenità economica a chi per tutta una vita ha servito lo Stato pagando non solo le tasse ma, pagandosi la pensione, che oggi qualcuno gli toglie, con contribuiti tolti dal proprio stipendio è un furto. Si alzano le tasse e si abbassano stipendi e pensioni, come pagheranno queste persone e come sopravviveranno al caro vita? Se le casse dello Stato sono in rosso evidentemente qualcuno incaricato, ha gestito male le risorse della Nazione e quindi, per senso della giustizia, il denaro va tolto a chi ha fallito. Si pretende di richiedere a tutti i ministri il rimborso degli stipendi fin qui avuti dal momento del loro insediamento. Le altre misure urgenti vanno progettate non sulla pelle dei cittadini ma sulla pelle di chi dello Stato si è servito e non lo ha servito. Si è ad una guerra fredda: i cittadini contro lo Stato padrone. Uno Stato che decide e gestisce senza accettare ingerenze da parte della cittadinanza. Che legifera contro e non a favore della popolazione. Che finge di non conoscere l'insofferenza che il popolo civile subisce e rivendica.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 01/07/2011
Fisco selvaggio e sindacato espugnato: che fine faranno gli italiani?Sembra quasi che la linea politica scelta da questo governo con il consenso dell'opposizione intenda, colpo dopo colpo, costringere i lavoratori alla catena del padrone e privarli di qualsiasi strumento di partecipazione nella vita delle aziende o dei luoghi di lavoro. Il 28 giugno c'è stato un accordo interfederale tra Confindustria, Cgil, Uil e Cisl. La Marcegaglia, dopo 6 ore di trattative, esprimeva sentiti ringraziamenti alle tre sigle. Anche Tremonti ringraziava per la resa incondizionata.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 27/06/2011
Agcom e Corecom chiamati in causa da Federcontribuenti:«Noi vittime del bavaglio»Le conseguenze disastrose per dipendenti, imprenditore e le loro famiglie: per i dipendenti che hanno perso il lavoro, per le famiglie che si son ritrovate senza reddito. Per l'imprenditore l’impossibilità di accedere al credito bancario per far fronte al pagamento sopracitato, la privazione della merce e di conseguenza la grave difficoltà nel proseguire l’attività, l’aumento progressivo ed esorbitante del debito a causa di sanzioni e aggio a carico del contribuente.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 18/03/2011
Lotta all'evasione fiscale: l'Agenzia delle Entrate scova gli evasori su FacebookOgni anno, sul bilancio di ogni cittadino Italiano, grava la somma di ben 2.800 euro. Non sono relativi ne a tasse ne a rincari di bollette. E’ la cifra che ognuno paga “grazie” ai grandi evasori fiscali. In pratica: i grandi evasori – appunto – evadono grandi cifre al Fisco, che per recuperare i buchi lasciati in giro, alimentano il girone infernale della pressione fiscale. Solo ai danni dei cittadini che per orza di cose, non possono evadere: impiegati, operai, pensionati.

Autore:Roberta Lemma - Federcontribuenti
Data: 07/03/2011
Federcontribuenti: « Anomalie sulla Riforma Tributaria. Tremonti ci ascolti»In Italia il contribuente non dispone di una seria tutela giurisdizionale innanzi alle Commissioni Tributarie e il contenzioso tributario presenta delle carenze in ordine all’indipendenza dell’organo giudicante, strettamente vincolato dal ministero delle Finanze. Questa carenza, sommata al pesante carico fiscale praticato dallo Stato italiano, ad una mancata politica improntata sul rilancio dell'economia, ai sistemi barbari applicati da Equitalia e all'appena votata norma salva banche e anatocismo, stanno, destabilizzando, gli italiani, sempre più messi con le spalle al muro.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 28/11/2010
Nuova ondata di “cartelle pazze”: come difendersi dai brogliCi risiamo. Puntualmente torna un tormentone che ha tolto il sonno per più di due anni ai contribuenti Italiani: cartelle pazze. O meglio, l’invio – da parte dell’Agenzia delle Entrate, spesso senza alcun tipo di criterio – di cartelle esattoriali che al loro interno contengono anche tasse ed imposte già pagate o prescritte. L’ordine di pagamento è sempre perentorio, e non consente al contribuente il tempo utile al fine di poter effettuare a sua volta controlli e ricerche di materiale cartaceo tale da comprovare l’effettivo pagamento di quanto ri richiesto o la prescrizione dello stesso atto di notifica.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 20/11/2010
5x1000, 8x1000, TFR: rapine in corso...Le vessazioni di cui siamo tutti vittime sono all’ordine del giorno e sotto gli occhi di tutti. Sembra poi, che la parola “fine” a questo turbinio di richieste sempre più onerose di denaro ai cittadini da parte dello Stato non venga mai posta. Chi gestisce il Paese procede coi paraocchi come una sorta di Caterpillar distruttore. L’aberrazione esiste nel fatto che sempre e comunque i vessati sono i ccontribuenti, che continuano a pagare per buchi di bilanci statali creati dalla dirigenza, mentre la stessa “dirigenza” continua imperterrita ad ottenere ogni mese stipendi talmente alti che pochi di noi avranno la fortuna di guadagnare in una intera vita. I soldi – solo in questo caso – ci sono.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

Da Televideo
In breve
Data:12/08/2022 01:53:47
Nota sugli indici di Borsa Le informazioni di sugli indici e i dati delle Borse italiane ed estere sono in fase di ristrutturazione editoriale.

Ciò potrebbe comportare ritardi e 'vuoti' nelle relative pagine, per i quali ci scusiamo con i nostri lettori.


articolo presente in Italia -> Attualita
Autore: Editoriale di Daniel Abruzzese
Data: 19/05/2020
La crisi del lowcost: la fine dell'Europa?

Al di là dell’ottimismo sbandierato da Ryanair, che vorrebbe invogliare i clienti a tornare a volare ancora prima della fine dell’estate, l’era dei voli lowcost pare volgere al termine. 


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 18/05/2020

Quanti di voi conoscono i retroscena della riforma Lorenzin? Tracciati e documentai tutto nel mio libro inchiesta. Pecorelli, l’allora presidente AIFA, volò negli USA con la Ministro Lorenzin, per prendere questo importante incarico, assegnatoci direttamente dagli Stati Uniti: ciò conferma ciò che faccio emergere da anni, e che in pochi capiscono ancora. Le decisioni, in special modo quelle importanti, su economia, fisco, sanità, banche, sicurezza, nel sistema politico ed economico internazionale moderno, non sono prese internamente alle singole nazioni. Esistono trattati, accordi, strategie.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -