Sei nella sezione Economia -> categoria: Finanza       
Politica: ecco quanto ci costa. Ogni mese. Ogni Anno.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/12/2011 16:45:41
Politica: ecco quanto ci costa. Ogni mese. Ogni Anno.In questi giorni di ferventi preparativi della messa in atto di una Manovra che ha tolto il sonno a milioni e milioni di italiani, sapere con una certa esattezza di cosa si parli davvero quando si accenna al tema dei costi della politica, potrà da un lato accrescere gli stati di insonnia, ma dall’altro, sapere se e come sarà possibile – da parte delle componenti politiche più attive per ciò che riguarda la guerra ai costi troppo esosi degli ambienti istituzionali – abbassare questa enorme pressione che grava fondamentalmente sulle spalle dei cittadini. E non certo i più ricchi.

Autore:Roberta Lemma - Federcontribuenti nazionale
Data: 10/12/2011 11:16:19
Decreto Una signora anziana di Teramo, ha rischiato l'infarto quando il 7 dicembre scorso, telefonando a Bankitalia, si è sentita rispondere che i risparmi di una vita poteva darli al macero. Le persone in questa condizione sono tantissime e tante sono le imprese che rischiano il fallimento. «Un vero e proprio furto, impossibile chiamarlo in altro modo, considerato che il controvalore, parliamo di miliardi di euro, andranno all'Erario e non ai legittimi possessori della lira. Sono stati derubati». Il Governo non può schiaffeggiare così sfacciatamente i cittadini italiani, deve fare un doveroso passo indietro.

Autore:Redazione Economia
Data: 18/11/2011 16:56:25
Aumento dei prezzi: volano i prezzi di alimentari, energia, sigarette e carburantePer ciò che riguarda invece il comparto Energia, lieve aumento su base mensile risulta il prezzo dell'energia elettrica (+0,1%) che segna un incremento su base annua del 5,1%. Si registrano inoltre rialzi congiunturali dei prezzi di tutti i carburanti: il prezzo della benzina aumenta sul mese dello 0,8% e a livello tendenziale sale al 17,8% (dal 16,3% di settembre). Il gasolio per mezzi di trasporto segna un rialzo congiunturale dell'1,7% e cresce su base annua del 21,2% (in accelerazione dal 19,2% del mese precedente); quello degli altri carburanti aumenta rispetto a settembre dello 0,3%, con un lieve rallentamento del tasso di crescita tendenziale (+10,8% dall'11,3% di settembre).

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 02/11/2011 13:31:19
Siamo al fallimento: possibili prelievi forzosi sui conti correntiChi non ha voluto guardare in faccia la realtà, oggi è in pessime condizioni. Chi si è adagiato sulle parole effimere di una maggioranza che continua a tenere in ostaggio il Paese per scopi lontani dal benessere comune, oggi forse ha aperto gli occhi. E l’ha dovuto fare nella maniera più cruenta: tutto assieme. Dalla mattina alla sera. Berlusconi passa dall’essere il “salvatore della Patria” – a parole - all’aguzzino bugiardo e tentatore, nei fatti. E con lui, tutti i suoi fedelissimi. Ora è tardi, sia per riacquisire credibilità sia per salvare capra e cavoli. Almeno stante così le cose. Perchè solo chi non vuole assolutamente guardare alla realtà può ancora dichiarare che l’attuale governo non ha fatto nulla per perdere credibilità, all’interno della nazione e nei confronti del resto del mondo.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 01/10/2011 12:14:33
Politica contro i cittadini: i Magistrati dovranno archiviare tutti i casi di usura bancaria...Arriva l'obbligo, per i magistrati, di archiviare i procedimenti contro l'usura bancaria. Ancora una volta, Federcontribuenti, porta alla luce l'ignobile escamotage politico a favore delle banche e contro la cittadinanza. Nel decreto sviluppo l'obbligo, per i magistrati, di archiviare le azioni penali e civili avviate dagli utenti bancari per far prevalere la giustizia sui tassi usurai delle banche. L'archiviazione si rende necessaria in quanto nel decreto è stata elevata la soglia oltre il quale un prestito diventa usuraio. La norma è retroattiva, significa l'archiviazione anche per le azioni legali antecedenti il decreto.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 22/08/2011 14:24:25
Italia: un settore che non conosce crisi. Il Gioco d'azzardo.Sapete ad esempio, che persino nella Manovra in corso attualmente sono in programma nuovi giochi istantanei per tirar su denaro? Ed ancora: nel DL 39/2099 – il Decreto urgente per la ricostruzione post sisma in Abruzzo - all’art. 12 potete leggere: “Norme di carattere fiscale in materia di giochi”. In pratica, anche in quel caso, lo Stato, attraberso il Governo in carica, ha deciso che per creare cassa pro ricostruzione, anche le lotterie potevano essere una soluzione.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 30/06/2011 14:35:53
Morire di dignitàPoi, c’è gente che deve decidere ogni mese. Se pagare le bollette o comprarsi da mangiare. Gente che deve fare i conti con i soldi contati che non bastano ad arrivare nemmeno a metà del mese. Ci sono uomini che vorrebbero regalare la Luna alle loro mogli e non possono offrirgli nemmeno una pizza o un panino da Mc Donald’s. In mezzo, ci sono tante persone, che arrivano a fine mese dignitosamente. Ma si fermano lì. Perchè l’unica didea di futuro arriva alla fine del mese successivo, e non può andare oltre.

Autore:Roberta Lemma - Uffico Stampa Federcontribuenti
Data: 07/05/2011 12:12:59
Presidente Abi: tasso d'usura più alto. Federcontribuenti: l'usura è reato

L'usura è la pratica consistente nel fornire prestiti a tassi di interesse considerati illegali, socialmente riprovevoli e tali da rendere il loro rimborso molto difficile o impossibile, spingendo perciò il debitore ad accettare condizioni inquietanti poste dal creditore a proprio vantaggio, come la vendita a un prezzo particolarmente vantaggioso per il compratore di un bene di proprietà del debitore. Continua Mussari: «questo consente di inserire tutti quei soggetti finora esclusi dall'accesso al credito.» «Queste sono affermazioni folli - dice Finocchiaro, numero uno della Federcontribuenti - si parla di usura e anatocismo in tv e sulla stampa come fossero pratiche legali, quando invece sono illegali e perseguibili per legge. Possibile nessuna voce dal Colle sialzi?».


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 21/04/2011 15:06:53
Tornare al baratto: strategie anti crisi e contro il Sistema di Mercato

Per fare in modo che anche nlle fasce più popolari delle cittadinanze, entrasse prepotentemente in gioco l’uso del denaro, furono create gabelle da pagare in denaro sonante: ciò fece si che tutti dovessero piegarsi ai nuovi diktat di un nuovo sistema che avrebbe trovato la sua massima punta nei giorni attuali. Dal sistema industriale, si passò ai sistemi capitalistici e poi a quelli consumistici, triste realtà dei nostri giorni. 


Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/01/2011 15:19:28
170miliardi l'anno. Ecco quanto ci costano i grandi evasoriSeppure suoni come una storia antica, non è più accettabile che chi meno ha più paghi, nel nostro Paese. E’ un’aberrazione senza pari. Altro che Democrazia e Popolo Sovrano: sfido chiunque a contraddire. Un Paese Democratico, innanzitutto non conosce personaggi di “potere” ed in secondo luogo, dona a tutti la possibilità fondamentale di vivere e non di sopravvivere a stento. Una nazione che si basa su queste falle oltre ad essere fallimentare è oscenamente colpevole di un delitto. Il genocidio invisibile ma potente verso chi ogni giorno contribuisce col sangue alle ragioni di un Paese reso orribile da troppe contraddizioni.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

IL IN ITALIA RISCHIO POVERTA'
Da Televideo
In breve
Data:16/10/2019 14:01:47
27,3% E' A In Italia nel 2018 il 27,3% della popolazione è risultata essere a rischio povertà o esclusione sociale contro il 25,5% del 2008.

Lo rileva Eurostat.

Il nostro Paese si colloca tra i sette Stati Ue dove oltre un quarto della popolazione è a rischio.

Al primo posto c'è la Bulgaria (32,8%) mentre l'Italia figura al sesto davanti alla Spagna (26,1%).


INFLAZIONE,A RISPETTO AGOSTO I
Da Televideo
In breve
Data:16/10/2019 14:01:48
SETTEMBRE 6% L'indice nazionale dei prezzi al consumo (Nic),al lordo dei tabacchi,registra a settembre6% su base mensile e +0,3% su base annua (in lieve rallentamento da +0,4% di agosto).Così l'Istat. Decelerazione dovuta soprattutto al calo dei prezzi degli energetici non regolamentati(da0% a6%) e al rallentamento della crescita di quelli dei trasporti(da +1,7% a +0,4%).L'inflazione acquisita è +0,6%.

prezzi del cosiddetto carrello della spesa,come per i prodotti ad alta frequenza rallentano a +0,4% da +0,7% di agosto.


INDUSTRIA,PIU'ORDINI MA CALA FATTURATO
Da Televideo
In breve
Data:16/10/2019 14:01:48
Prosegue la dinamica negativa del fatturato dell'industria ad agosto, con 3% rispetto a luglio.

Nella media degli ultimi 3 mesi, il calo è dello 0,5% rispetto ai 3 mesi precedenti.

Lo comunica L'Istat.

Gli ordinativi segnano invece un +1,1% su luglio, mentre la media degli ultimi 3 mesi registra6% sui 3 precedenti. Su base annua, corretto per gli effetti di calendario,il fatturato segna2%, mentre l'indice grezzo degli ordinativi segna una contrazione del 10%.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 09/10/2019 16:18:42
Ogni volta che Di Maio esulta in Italia muore un pezzo di Democrazia

Attualmente, il numero di cittadini per singolo deputato è pari a 96.000 mentre ogni singolo senatore rappresenta 188.424 italiani. con la riforma di cui stiamo parlando, a ogni deputato corrisponderanno 151.210 abitanti e a ogni senatori 302.420.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 04/10/2019 06:34:18
Dittatura in salsa digitale

Tutto ciò che accade in economia, e in politica, non accade per caso. Troppo spesso il cittadino comune ritiene che ciò che gli arriva come una sprangata sulla testa, e che si ripercuote contro il suo portafogli, sia solo frutto di incapacità a gestire la cosa pubblica...

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -