Sei nella sezione Italia -> categoria: Politica Italiana       
962 x 45.000.000

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/01/2012
962 x 45.000.000

Sapete a cosa si riferiscono questi numeri? All’enorme, incredibile divario che in Italia divide chi sta in alto e chi in basso. Insospettabilmente però, non è chi rientra nell’enorme cifra di 45.000.000 a stare in alto, bensì il contrario. 953 persone soverchiano, gestiscono, decidono ed insultano a volte, la bella cifra di 45milioni di persone. Meglio conosciute come cittadini italiani votanti. La cifra in effetti, non è completa, poichè ho preso come spunto di riflessione il totale dei cittadini votanti. Bisogna aggiungere quindi, quei 15milioni di bambini, invalidi totali ed anziani interdetti che rappresentano in totale, la cittadinanza italiana.


Autore:La Redazione Politica
Data: 13/01/2012
Quanto ci costa al giorno la Camera dei Deputati? Guardalo inPoter vedere i numeri in diretta del costo GIORNALIERO che paghiamo per tenere su la camera dei Deputati fa venire un infarto. Crisi o non crisi, questa macchina stritola tutti chiamata Sistema Politico macina denaro, accoglie nullafacenti con stipendi da capogiro ed annienta le risorse economiche dei cittadini comuni

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 13/01/2012
Come abbattere un Governo tecnico (o Politico): istruzioni per l’usoPer abbattere un Governo tecnico, innanzitutto – anche se sembra ovvio – c’è necessità...Di avere un Governo tecnico. Cosa serve per generare un Governo tecnico? Ci vuole qualche anno passato ad attendere che il Governo politico di turno decida di fare il suo Dovere: Governare. Cosa che a parole appare ovvia, ma nei fatti – lo sappiamo – non lo è. Ci vuole anche, che il predetto Governo, faccia spalluccie di fronte a crisi economiche più o meno palesi, più o meno reali, e questo fintanto che le nazioni limitrofe, legate tutte a doppio filo da un enorme sistema chiamato Europa, si stufino della melina messa in atto e chiedano a gran voce che finalmente “si faccia sul serio”.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/01/2012
Governo Monti: un Malinconico susseguirsi di stramberieTi hanno pagato la vacanza? Bene, fatti tuoi. Ma se si viene a sapere, inutile che tu continui sulla strada del “Io non ne sapevo nulla” tanto cara a Scaiola, e che a quanto pare in alcunio casi funziona pure. Arrivare poi, dopo “appena” tre anni dalle fatidiche vacanze ad inviare un bonifico per pagare il conto, bhè, credo che nemmeno un bambino di cinque anni avrebbe fatto un errore del genere.

Autore:La Redazione Economia
Data: 03/01/2012
In Italia la crisi è solo per i cittadini. I nostri Parlamentari i più ricchi in EuropaIn Italia la crisi la conoscono solo i cittadini di fascia medio bassa. Per i ricchi va sempre bene, ma la cosa più aberrante è rappresentata daglio stipendi dei nostri Parlamentari. Gli stessi che ci impongono sacrifici e sempre nuove tasse ed imposte.I parlamentari italiani vantano gli stipendi più alti in Europa. E oltretutto, hanno pure meno spese per portaborse e spese varie: rientrano per i deputati nostrani fra le spese di segreteria e rappresentanza, 3.690 euro al mese. Mentre per esempio in Francia un deputato può spendere fino a 9.100 euro al mese per i collaboratori, in Germania sono pagati dal Parlamento per un totale di 14.700 euro, in Austria sono dipendenti della Camera.

Autore:La Redazione
Data: 01/01/2012
Governo Monti: per finanziare la Sanità ed il Sociale, nuove imposte su alcolici e cibi spazzaturaPer quanto riguarda le tasse di scopo, tra le ipotesi formulate c’è addirittura quella di applicare una imposta sull'acquisto dei prodotti alcolici e dello junk food, il cosiddetto cibo spazzatura.Quali saranno i cibi spazzatura designati, non è dato sapere. Sarà interessante poter leggere la lista... Chissà se fra essi rientreranno anche i supercalorici panini di Mc Donald's.Sono solo alcune delle novità contenute nel documento-bozza del Patto per la salute che sarà oggetto di confronto tra le Regioni e il ministro della Salute, Renato Balduzzi.

Autore:La Redazione
Data: 01/01/2012
Messaggio di fine Anno del Presidente Giorgio NapolitanoDal Palazzo del Quirinale il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che parla di equità, sviluppo ed unità nazionale. Ci auguriamo che le sue parole siano messe in atto da chi in questo momento sta gestendo la nazione e da tutti i cittadini che devono ritrovare un senso di coesione nazionale

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/12/2011
Berlusconi non si è mai dimesso. Vi spiego perchè.Una conferma del fatto che, pur in una condizione che definirei piuttosto di “sospensione” - e non certo della Democrazia, dal momento che in Italia sappiamo tutti essere solo una menzogna – di un percorso politico che era ed è tutt’ora ai confini della realtà e della fede di milioni di cittadini, ci viene ad esempio, dalla trasmissione “Ballarò” in onda tutti i martedì sera su Rai3. Nella trasmissione del 13 Dicembre infatti, si è potuto assistere ad una conferma del fatto che, se da un lato l’Italia è oggi governata da un pool di tecnici dall’altra è supervisionata dai soliti noti del precedente Governo.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/12/2011
Governo Monti: si stava meglio quando stavamo peggio?Siamo passati da un Governo che vent’anni fa circa, stringeva “patti cin gli italiani” di dubbia messa in atto, alle querelle televisive caotiche quanto di dubbio gusto e contenuto, via via alle vicende sempre più private e meno civili e pubbliche di un Premier che ha fatto dell’Italia una sorta di Isola che non c’è. Un mondo estremo e troppo virtuale per chi ancora non comprende le strategie e gli estremi di una Società che scambia troppo spesso ormai il virtuale col reale. Abbiamo conosciuto l’ora della fiducia e l’ora della delusione. L’ora dello scandalo e l’ora della rabbia. Attimi di parossistica rappresentazione di un grande Nulla politico e sociale, contrapposto ad una Economia sempre più tesa allo sfruttamento delle risorse umane come unico scopo della propria esistenza. Ma anche, alla rappresentazione oscena di una storiaccia tutta italiana che fa dei cittadini un peso e mai una risorsa. Debito pubblico? Che novità!

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 13/12/2011
Crisi: anche i ricchi Ma non è così, chi opera e gestisce per il Paese e quindi per la Comunità nazionale, sa perfettamente e sempre i come ed i perchè. I quando. I dove. Coloro – fra i cittadini – che ancora oggi pensano che chi è al governo dio volta in volta “non capisce” le necessità, le urgenze e le aspettative dei connazionali, si metta il cuore in pace. La cattiva notizia è che tutti i componenti politici sanno perfettamente quali siano le condizioni umane, sociali ed economiche. E malgrado questo, si continua imperturbabilmente a sfregiare di giorno in giorno sicurezze ormai cadute sotto il peso dell’inammovibile azione dei governi, della crisi e delle tante, forse troppe Manovre che ormai in Italia non generano soluzioni al debito publico ma solo una serie infinita di polemiche e rabbia.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

CONTE: VARATO DECRETO MLD COMUNI
Da Televideo
In breve
Data:28/03/2020 20:51:34
4,3 A Abbiamo varato subito un provvedimento di grande urgenza e impatto,coinvolgiamo i sindaci che sono le nostre prime sentinelle per le comunità locali, ci affidiamo a loro, ho appena firmato un dpcm che dispone 4,3 mld sul fondo di solidarietà comunale.

Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, in conferenza stampa.

Conte ha garantito che 400 milioni saranno distribuiti negli 8000 comuni del nostro Paese per aiutare le persone che non possono fare la spesa, con buoni spesa o anche con aiuti a domicilio.


CONTE: CERCHEREMO DI AZZERARE BUROCRAZIA
Da Televideo
In breve
Data:28/03/2020 20:51:34
Faremo di tutto perché i tempi della burocrazia vengano non solo dimezzati ma azzerati.

Vogliamo fare in modo che tutti coloro che hanno diritto alla cassa integrazione ordinaria o in deroga possano ottenerla prima del 15 aprile.

Lo ha assicurato il premier Conte durante la conferenza stampa insieme al ministro dell'Economia Gualtieri.Conte ha aggiunto che anche a tutti i lavoratori autonomi che hanno diritto al bonus, il governo attraverso l'Inps cercherà di erogarlo entro metà aprile.

GUALTIERI: RAFFORZIAMO BONUS DA EURO
Da Televideo
In breve
Data:28/03/2020 20:51:34
600 Stiamo lavorando per rendere fruibile il prima possibile gli indennizzi e dal 1 aprile con un click si potrà fare domanda e saranno erogati i 600 euro che vogliamo rafforzare e allargare.

Così il ministro Gualtieri in conferenza stampa a Palazzo Chigi, rispondendo a una domanda sull'ipotesidi Reddito di emergenza.

Non è tanto il momento di riformare strumenti ordinari ma di far fronte a una situazione straordinaria. Il bonus sarà reso più rapido, più efficace e più universale per chi non usufruisce di una fonte di reddito.


Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 28/03/2020

Un virus può sanare tante cose, rimettere in equilibrio le interconnessioni internazionali, i mercati azionari, il rischio di rivoluzioni dovute alle troppe strategie politiche ed economiche vessatorie, al clima impazzito per mille cause diverse, alla scarsità delle risorse fondamentali, che mettono in crisi il futuro di tutti.


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 24/03/2020

Il governo conferma lo stato di emergenza sanitaria con un decreto varato il 31 Gennaio,  ma da fine gennaio a oggi si è mosso a passo di lumaca per mettere in stato di sicurezza la popolazione. Nel video che trovate in questo editoriale, potrete sentire la voce del premier Conte, che consiglia ai cittadini di "Condurre una vita normale". Era il 2 Febbraio. Due giorno dopo il varo del decreto in cui viene stabilito lo stato di emergenza sanitaria.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -