Sei nella sezione Italia -> categoria: Politica Italiana       
Dl Sviluppo: Berlusconi non ha fretta. Gli Italiani SI.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 19/10/2011
Dl Sviluppo: Berlusconi non ha fretta. Gli Italiani SI."Non penso che questo governo sia in grado di dare la spinta necessaria per riprendere la strada dello sviluppo e della competitivita' delle imprese. Quello che sta accadendo in queste ore e' la palese conferma di un esecutivo incapace di imprimere una svolta positiva all'economia.. E' ora che questo governo, per il bene del Paese, passi la mano". Dichiarazione di Giuseppe Politi, presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/10/2011
Occupazione di Governo in corso…Intanto, la mozione di sfiducia può essere presentata da una rappresentanza pari ad un decimo dei componenti delle Camere. Nel caso in cui il Governo in carica viene sfiduciato, il Presidente della Repubblica può nell’ordine: convocare presidenti di Camera e Senato ed assicurare la formazione di un altro governo, oppure decidere di sciogliere le camere e riportare il Paese a nuove elezioni. Nel caso invece – come quello attuale – in cui il governo chiede la fiducia per garantirsi l’approvazione di un determinato provvedimento, in caso di mancata approvazione della stessa, il capo del Governo è tenuto a ritirare la mozione di fiducia.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 12/10/2011
Italia: una Politica che distrugge invece di costruireStiamo pagando stipendi a persone che lavorano per farci stare sempre peggio. Già questo dovrebbe far capire la bizzarra condizione in cui ci siamo costretti a vivere. Si, “ci siamo costretti a vivere”. Perchè siamo noi cittadini che ci stiamo facendo del male. Siamo noi cittadini che paghiamo per gli errori di chi non sa ben getire nè amministrare la nazione ed i nostri soldi. Di conseguenza, ognuno si prenda le proprie responsabilità. E dopo averlo fatto, agisca.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 06/10/2011
Ferrara e Minzolini: censuratemi se potete...Per esternare - solitamente - il proprio personale disappunto non appena la libertà di informazione o qualche nuovo evento nel mondo della politica, intaccano in qualche modo l'aurea del primo ministro più chiaccherato ed indagato degli ultimi 150 anni. Sono molti i telespettatori italiani che non apprezzano "Qui Radio Londra" ma che devono subirlo o al limite scegliere di cambiare canale. Democraticamente.

Autore:Federcontribuenti Nazionale
Data: 04/10/2011
Italia: rischio sommossa civile. Di chi è la colpa?Ai Parlamentari diciamo di ascoltare il Paese Civile, non solo gli interessi dei grandi gruppi di potere economico, e di salvarlo perchè soltanto salvando famiglie e piccole imprese dal tracollo finanziario si salverà lo Stato da un temibile default, o è a questo che puntate? Abbiate il coraggio di mandare in galera gli evasori veri, fate un - mea culpa - e ripristinate una giustizia civile che avete manomesso e annichilito! Il 29 ottobre prossimo a Roma, noi di Federcontribuenti, accoglieremo in una assemblea pubblica i tantissimi cittadini che ci stanno contattando per una richiesta di aiuto. Da questa assemblea a cui parteciperanno anche tante altre associazioni di categoria, nascerà un Comitato Nazionale contro Equitalia.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 02/10/2011
A che punto è l’Italia? Soluzioni per una speranza di futuro migliore.Le guerre in atto cui stiamo partecipando: vicino e medio oriente, cui siamo amici/nemici a seconda dei casi e deglio accadimenti. Centinaia di milioni ogni anno, vengono spesi dall’Italia per le misisoni di “pace”. E di “democratizzazione” di nazioni vicine territorialmente ma lontanissime in merito a tradizioni, religione e cultura. Guerre che non ci appartengono, ma che abbiamo abbracciato per “amicizia” con gli Stati Uniti. Belligeranti ormai da anni per scopi che vanno dall’approvigionamento dell’energia al consolidamento del potere mondiale.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 01/10/2011
La “padania” non esiste e quindi non può stare al GovernoLo stesso Presidente napolitano, dopo anni di silenzio in relazione a tutto questo, ha finalmente aperto bocca per decretare la “non esistenza” di fatto del popolo “padano”. Questo dovrebbe automaticamente far si che il partito in coesione di maggioranza al governo, faccia subito le valigie per rifugiardi nel territorio di eventuale “competenza”. Da lì, semmai, presentare regolare richiesta di secessione ed attendere l’eventuale accettazione da parte dello Stato Italiano

Autore:Redazione
Data: 18/09/2011
Berlusconi: dalla sua voce i motivi per cui deve dimettersiMai come in questi giorni, da più parti arrivano richieste affinchè l'attuale Prsidente del Consiglio si dimetta, o come dicono alcuni, "faccia un passo indietro". Noi vi proponiamo una lettura diversa dei motivi per cui il Premier deve dimettersi: il suo famoso "contratto con gli Italiani" dove lui stesso disse che, nel caso in cui non avesse portato avanti le promesse controfirmate, si sarebbe ritirato. Eccovi il video in cui Berlusconi legge e firma il conmtratto con gli italiani:

Autore:Redazione
Data: 08/09/2011
Scandaloso: le cifre che paghiamo per la spesa sanitaria dei deputati italianiInoltre, la Camera assicura un rimborso sanitario privato non solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1’109 loro familiari compresi (per volontà dell’ex presidente della Camera PierFerdinando Casini) i conviventi more uxorio. Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117mila euro. 3 milioni e 92mila euro per spese odontoiatriche. Oltre 3 milioni per ricoveri e interventi (eseguiti in cliniche private). Quasi 1 milione di euro (976mila euro, per la precisione) per fisioterapia

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 06/09/2011
Manovra: diritto al licenziamento. L'Italia torna al MedioevoC’è poi una articolo, su cui c’è molto da argomentare. Perchè non si comprende cosa c’entri all’interno di una ennesima Manovra per risanare l’ormai melmoso debito pubblico italiano, peraltro creato non con gli sprechi dei cittadini, bensi con le ruberie delle istituzioni alle risorse pubbliche: l’art. 8 della Manovra, che cancella di fatto l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, ma che nella realtà dei fatti, non genera nè genererà alcun afflusso di cassa utile per il risanamento.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

CONTE: VARATO DECRETO MLD COMUNI
Da Televideo
In breve
Data:28/03/2020 20:03:30
4,3 A Abbiamo varato subito un provvedimento di grande urgenza e impatto,coinvolgiamo i sindaci che sono le nostre prime sentinelle per le comunità locali, ci affidiamo a loro, ho appena firmato un dpcm che dispone 4,3 mld sul fondo di solidarietà comunale.

Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, in conferenza stampa.

Conte ha garantito che 400 milioni saranno distribuiti negli 8000 comuni del nostro Paese per aiutare le persone che non possono fare la spesa, con buoni spesa o anche con aiuti a domicilio.


CONTE: CERCHEREMO DI AZZERARE BUROCRAZIA
Da Televideo
In breve
Data:28/03/2020 20:03:30
Faremo di tutto perché i tempi della burocrazia vengano non solo dimezzati ma azzerati.

Vogliamo fare in modo che tutti coloro che hanno diritto alla cassa integrazione ordinaria o in deroga possano ottenerla prima del 15 aprile.

Lo ha assicurato il premier Conte durante la conferenza stampa insieme al ministro dell'Economia Gualtieri.Conte ha aggiunto che anche a tutti i lavoratori autonomi che hanno diritto al bonus, il governo attraverso l'Inps cercherà di erogarlo entro metà aprile.

GUALTIERI: RAFFORZIAMO BONUS DA EURO
Da Televideo
In breve
Data:28/03/2020 20:03:30
600 Stiamo lavorando per rendere fruibile il prima possibile gli indennizzi e dal 1 aprile con un click si potrà fare domanda e saranno erogati i 600 euro che vogliamo rafforzare e allargare.

Così il ministro Gualtieri in conferenza stampa a Palazzo Chigi, rispondendo a una domanda sull'ipotesidi Reddito di emergenza.

Non è tanto il momento di riformare strumenti ordinari ma di far fronte a una situazione straordinaria. Il bonus sarà reso più rapido, più efficace e più universale per chi non usufruisce di una fonte di reddito.


Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 28/03/2020

Un virus può sanare tante cose, rimettere in equilibrio le interconnessioni internazionali, i mercati azionari, il rischio di rivoluzioni dovute alle troppe strategie politiche ed economiche vessatorie, al clima impazzito per mille cause diverse, alla scarsità delle risorse fondamentali, che mettono in crisi il futuro di tutti.


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 24/03/2020

Il governo conferma lo stato di emergenza sanitaria con un decreto varato il 31 Gennaio,  ma da fine gennaio a oggi si è mosso a passo di lumaca per mettere in stato di sicurezza la popolazione. Nel video che trovate in questo editoriale, potrete sentire la voce del premier Conte, che consiglia ai cittadini di "Condurre una vita normale". Era il 2 Febbraio. Due giorno dopo il varo del decreto in cui viene stabilito lo stato di emergenza sanitaria.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -