Sei nella sezione Italia -> categoria: Politica Italiana       
Nuovo Ordine Mondiale in Italia: con Letta è giunta l’era della mescolanza

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 28/04/2013
Nuovo Ordine Mondiale in Italia: con Letta è giunta l’era della mescolanzaIl decadimento del Centro Sinistra in Italia non è frutto del “caso”. Così come non è frutto del caso, lo smorzamento degli ideali di destra che negli ultimi venti anni si sono fatti confluire in una “ideologia” ambigua di Centro Destra che è servita – appunto – a lavorare quotidianamente al solo fine di distruggere tutto ciò che potesse riferirsi a tale ideologia politica.

Autore:Giulia Buongiorno - Redazione Politica Interna
Data: 27/04/2013
Il Premier Enrico Letta legge la composizione del nuovo Governo VIDEOCon il segretario del Pdl Angelino Alfano vicepremier e ministro degli Interni, il direttore generale di Bankitalia Fabrizio Saccomanni all'Economia e la leader radicale Emma Bonino agli Esteri. Un governo «politico», dice subito il presidente della Repubblica, con «record di presenza femminile». Tra di loro si segnala la presenza del primo ministro di colore della storia repubblicana: Cecile Kyenge, deputato del Partito democratico che approda al ministero senza portafoglio dell'Integrazione.

Autore:Max Murro - Redazione Politica
Data: 26/04/2013
Governo: Enrico Letta verso lo scioglimento della riservaIl presidente del consiglio incaricato dovrebbe sciogliere la riserva già domani per poi salire al quirinale e prestare giuramento: tutto nella giornata di domani. Dovrà poi lavorare alla realizzazione del discorso con cui chiederà la fiducia alle Camere.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/04/2013
Educazione Civica: la sola rivoluzione coerente

In sintesi: se la popolazione non viene istruita sul senso civico, la conseguenza diretta sarà di avere una popolazione poco civica, con un basso senso del dovere e con una scarsa conoscenza delle Istituzioni, cosa atipica alquanto in un regime Democratico, che invece dovrebbe sostenere al massimo proprio la cultura e quindi la conoscenza della Repubblica – nel nostro caso – allo scopo di creare generazioni di persone consce dei propri diritti e – di conseguenza – dei propri doveri verso il popolo e quindi, la nazione.


Autore:Davide
Data: 24/04/2013
Il piano B della politica.A pensare male non si sbaglia mai. Quello che è successo la scorsa settimana con la rielezione del presidente della Repubblica è stato, a secondo di chi ha analizzato la cosa, o un tentativo di mediazione per un governo di larghe intese o un golpe istituzionale basato sull'inciucio. La verità potrebbe essere diversa.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 20/04/2013
Almeno, non chiamiamola più 'politica'…Questo non è un articolo di polemica, ma di attenta riflessione. Vorrei poter con tutti voi lettori, riflettere su alcuni punti che a mio parere sono fondamentali per – almeno – tentare insieme di “sfruttare” questo terribile momento (e si spera che sia un “momento”) di schizofrenia che ormai – è palese – ha del tutto pervaso i cosiddetti “palazzi” e i loro più assidui “inquilini”: quelli che ancor oggi, nonostante tutto, chiamiamo appunto “politici”.

Autore:Salvatore Carlini - Redazione Politica
Data: 20/04/2013
Napolitano restaPd, Pdl e Scelta civica hanno fatto una forte pressione sul Presidente uscente, affinchè accettasse di ricandidarsi e Giorgio Napolitano, cosciente dell'impasse politica che sta bloccando la nazione, ha accettato.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 18/04/2013
Politica: la paralisi del rinnovamento...L’avvento del “nuovo che avanza” è servito. A paralizzare tutto. Ogni partito politico italiano ha fatto percepire alla popolazione una grande, immensa, incredibile volontà di rinnovamento. Parola che oggi ha sostituito la ormai obsoleta “democrazia” che veniva sparata come attraverso mitragliatrici impazzite contro la folla.

Autore:Luca De Rossi - Redazione Politica
Data: 18/04/2013
Elezioni presidenziali: la diretta videoNel video che trovate in questo articolo potete seguire le votazioni in diretta. Franco Marini a pochi minuti dall'avvio delle votazioni per il presidente della Repubblica ha dichiarato: "Stamattina De Mita mi ha fatto una telefonata, mi ha fatto molto piacere. E' una battaglia dura e spero si possa fare bene. L'augurio è che il mio partito possa ritrovare una forte unità oggi. Scissione? Ma quale scissione"

Autore:Max Murro - Redazione Politica
Data: 17/04/2013
In corsa per il QuirinaleGiuliano Amato, Franco Marini, Massimo D'Alema e il giudice costituzionale Sabino Cassese: ecco la rosa dei nomi su cui l'accordo potrebbe stringersi. Ancora in lizza Anna Finocchiaro, sostenuta dalla Lega e si fa ancora il nome di Luciano Violante.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

CONTE: CRISI SFIDA STORICA PER UE
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 22:26:10
E' Il problema non è quando uscire da questa recessione, ma uscirne al più presto.

Il tempismo è la chiave.

Così il premier Conte allo spagnolo El Pais. Sui modi, non penso a uno strumento particolare,possiamo ricorrere a un'ampia varietà.Ma è tempo d'introdurre uno strumento di debito comune Ue, che consenta di superare questa guerra il prima possibile e rilanciare l'economia, aggiunge.

Nessun Paese è escluso da questa grave crisi.

L'Europa deve rispondere con una reazione unitaria.

E' una sfida storica e se l'Ue non sarà all'altezza si rischia di rafforzare i nazionalismi.Sull'allentamento delle restrizioni: Sarà graduale.


SPERANZA: PROROGA MISURE NON SARA' BREVE
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 22:26:10
Le misure Coronavirus, in scadenza il 3 aprile, verranno prorogate e ci sarà bisogno di un sacrificio che penso non sarà brevissimo.

Lo ha detto il ministro della Salute, Speranza, su 2.

E' ancora piena crisi,guai farsi illusioni,ha detto.

Domani si riunisce il Comitato tecnico scientifico e valuteremo.

Ci sono segnali incoraggianti da qualche giorno dalle zone più colpite: segnali di decelerazione, ma non basta. Sbagliare i tempi ci precipiterebbe indietro e bruceremmo quello che abbiamo ottenuto finora, ha sottolineato.


GENTILONI: DISCUSSIONE IN UE NON ADEGUATA
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 22:26:10
La discussione tra gli Stati dell'Unione europea è legittima,ma non adeguata alla fase che viviamo perché non dà soluzioni.

Così il commissario agli Affari economici Ue, Gentiloni.

Bisogna scommettere che la Germania arrivi a comprendere la nuova situazione,creata dalla pandemia.

L'emissione di bond genericamente per mutualizzare il debito non verrà mai accettata, occorre finalizzarla a una misssione come l'emergenza sanitaria L'Italia ha reagito in modo esemplare ma nessun Paese può farcela da solo.


Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 28/03/2020

Un virus può sanare tante cose, rimettere in equilibrio le interconnessioni internazionali, i mercati azionari, il rischio di rivoluzioni dovute alle troppe strategie politiche ed economiche vessatorie, al clima impazzito per mille cause diverse, alla scarsità delle risorse fondamentali, che mettono in crisi il futuro di tutti.


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 24/03/2020

Il governo conferma lo stato di emergenza sanitaria con un decreto varato il 31 Gennaio,  ma da fine gennaio a oggi si è mosso a passo di lumaca per mettere in stato di sicurezza la popolazione. Nel video che trovate in questo editoriale, potrete sentire la voce del premier Conte, che consiglia ai cittadini di "Condurre una vita normale". Era il 2 Febbraio. Due giorno dopo il varo del decreto in cui viene stabilito lo stato di emergenza sanitaria.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -