Sei nella sezione Italia -> categoria: Politica Italiana       
35 mesi... Il Governo – per ora – non cadrà.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/09/2010
35 mesi... Il Governo – per ora – non cadrà.L’attuale Governo Berlusconi è stato eletto il 15 Aprile 2008. Due anni e cinque mesi. 29 mesi in tutto. Il Governo – per ora – non crollerà. Non può crollare. Nessuno dei Politici che conosciamo può avere in animo di perdere questi sei mesi ancora di Governo e veder volatizzare un così dorato vitalizio E’ già avvenuto. Altri Governi in crisi sono stati destituiti da nuove elezioni, ma rispettando religiosamente non i tempi della vita politica e civile con conseguenti criticità, bensì i famosi 35 mes, così da dare a tutti – destra, centro o sinistra che sia – la dorata buon'uscita a vita.

Autore:Davide
Data: 05/03/2010
Roba da chiodi..Ma se io arrivo in ritardo a pagare le tasse... Viene messa in campo la "soluzione politica"??!? E se pago in ritardo il padrone di casa mi posso rivolgere al Tar??!?!? Vi sembrerà strano ma noi non si può..

Autore:Davide
Data: 14/12/2009
Politica: Ma si. Un souvenir per tutti. Non solo a Berlusconi. Ieri certamente una grande ingiustizia è stata compiuta. Quindi cari paesani e care paesane occorre sanare tutti insieme questo questo grande torto. Altro che anni di piompo fortunatamente passati. Ci si ricorderà della nostra attualità come degli anni di plexigas.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 05/12/2009
Berlusconi il mafioso. Berlusconi il potente. Berlusconi il barzellettiere. Berlusconi il traditore. Berlusconi il faccendiere. Berlusconi il dittatore. Berlusconi il ladro. Berlusconi l’accentratore. Eppure… Se si riflette su una lunga serie di elementi contingenti, si scopre che, l’esasperazione dell’immagine di questo personaggio, è data da una assoluta volontà di tutti a confermarne l’illimitato potere.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 29/06/2009
Italia: un Sistema che da molto tempo si basa sulle crisi.Quando si pensa alla gestione socio economica di una nazione, il pensiero di tutti i cittadini è rivolto immediatamente ad una serie lunghissima di esigenze e di relative risoluzioni, che i Governi sono chiamati a formulare. Si pensa che, una Società funzionale, sia quella in cui coabitino poche falle e molti punti a favore dei cittadini. Si immagina - in maniera molto utopica - ad una sorta di Paese degli angioletti, ove tutto scorra liscio e la qualità della vita del singolo sia al centro dell’attenzione da parte di chi amministra il Paese.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 26/09/2008
Alitalia, la cordata ed il gioco del Monopoli...Alitalia fallisce. E sembra una notizia di prima mano. Molti infatti hanno dimenticato che la crisi Alitalia è vecchia di dieci anni. Ma se ne parla devvero soltanto adesso che nessuno ne vuole sentir parlare. La soluzione del Governo è quella di dividere l'Alitalia in due. Da una parte gli oneri e dall'altra gli onori

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 15/04/2008
Bipolarismo...e addio ai piccoli idealisti.In una manciatina di ore, l'Italia ha vissuto dopo circa un secolo, l'eliminazione totale di partiti ed idealismi che bene o male negli anni hanno fatto la storia del Paese. Berlusconi vince a pieni numeri. Torna a governare il Paese delineando la luce della terza Repubblica. Magari per chi, abbia avuto odore della seconda. Sfonda partiti troppo piccoli e deboli perchè potessero sgranocchiare potenza ai potenti.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 07/04/2008
Votare o non votare? Questo è il dilemma...Le imminenti elezioni Politiche ed Amministrative, vivono all'ombra di una nazione alla fame. Sono pregiudizialmente macchiate della colpa di migliaia di pensionati, costretti a rubare alimentari nei supermercati. Tarate all'origine da promesse e proposte condivisibili ma inattuabili. E con i costi elettorali più alti degli ultimi anni, quasi a voler falcidiare con un ultimo colpo di coda, le casse ormai tristemente sterili del nostro Paese.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 25/03/2008
Politiche 2008: c'è un motivo per la scelta della data del 13 e 14 Aprile...Nessuno ci penserebbe mai. E nessun quotidiano o altro mezzo di informazione di massa si azzarda a parlarne. Ma la scelta esatta dei giorni 13 e 14 Aprile per le prossime elezioni politiche, nasconde una ennesina batosta in testa per tutta l'Italia. Sembra infatti che i parlamentari della precedente...

Autore:Alberto B. Mariantoni
Data: 25/02/2008
Per chi votare? ...io un'idea ce l'avrei.Il 13 ed il 14 Aprile prossimi, tanto per “cambiare”…, si ritornerà a votare. Votare, per chi? Votare per che cosa? ‘That is the question’! Direbbe, con un pizzico di mal celata frustrazione, l’Amleto del polveroso e sempre attuale William Shakespear.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

SPERANZA: PROROGA MISURE NON SARA' BREVE
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 17:56:13
Le misure Coronavirus, in scadenza il 3 aprile, verranno prorogate e ci sarà bisogno di un sacrificio che penso non sarà brevissimo.

Lo ha detto il ministro della Salute, Speranza, su 2.

E' ancora piena crisi,guai farsi illusioni,ha detto.

Domani si riunisce il Comitato tecnico scientifico e valuteremo.

Ci sono segnali incoraggianti da qualche giorno dalle zone più colpite: segnali di decelerazione, ma non basta. Sbagliare i tempi ci precipiterebbe indietro e bruceremmo quello che abbiamo ottenuto finora, ha sottolineato.


BOCCIA: INEVITABILE ALLUNGAMENTO MISURE I
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 17:56:14
Le misure in scadenza il 3 aprile inevitabilmente saranno allungate.

tempi li deciderà il Consiglio dei ministri sentito il parere del comitato scientifico e delle categorie competenti.Così il ministro per gli Affari Regionali Boccia,su Sky,sottolineando che ora parlare di riapertura è irresponsabile.

Tutti noi vogliamo tornare alla normalità, ma prima dobbiamo riaccendere un interruttore per volta.

E sull'emergenza:Se l'autonomia è sussidiarietà è un conto, se l'autonomia è fare da soli perché si pensa di fare meglio la risposta è 'No, perché crolli'.

Nessuna Regione ce l'avrebbe fatta da sola, sarebbero crollate tutte.


FONTANA CONTRO BOCCIA: PAROLE AVVENTATE
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 17:56:14
Scintille tra il ministro Boccia e il governatore Fontana sul ruolo delle Regioni nell'emergenza coronavirus.

Il presidente della Lombardia definisce avventate e inopportune le parole del ministro.

E ribatte: Quale sarebbe la situazione nel Paese se le Regioni non avessero fatto fronte alla emergenza anche nella fase della sottovalutazione del rischio che ha attanagliato il governo per giorni e giorni?.

Boccia replica: nessuna critica alle Regioni ma semplice realismo.

E ribadisce: ora nessuno ce la fa da solo.Fontana controreplica: Le polemiche basta non innescarle.

Intanto il governatore del Veneto Zaia:Spero sia stato scivolone

Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 28/03/2020

Un virus può sanare tante cose, rimettere in equilibrio le interconnessioni internazionali, i mercati azionari, il rischio di rivoluzioni dovute alle troppe strategie politiche ed economiche vessatorie, al clima impazzito per mille cause diverse, alla scarsità delle risorse fondamentali, che mettono in crisi il futuro di tutti.


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 24/03/2020

Il governo conferma lo stato di emergenza sanitaria con un decreto varato il 31 Gennaio,  ma da fine gennaio a oggi si è mosso a passo di lumaca per mettere in stato di sicurezza la popolazione. Nel video che trovate in questo editoriale, potrete sentire la voce del premier Conte, che consiglia ai cittadini di "Condurre una vita normale". Era il 2 Febbraio. Due giorno dopo il varo del decreto in cui viene stabilito lo stato di emergenza sanitaria.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -